VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

Orchestriamo la Pace
Giunta all'ottava edizione, l’Azione Cattolica di Vittorio Veneto propone una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale. L'appuntamento Orchestriamo la Pace è sabato 19 gennaio 2019 in patronato a Motta di Livenza. L'evento, che quest'anno si avvale della collaborazione con il Centro Studi La Pira, inizia alle ore 20.00 con un buffet aperto a tutti per proseguire poi con lo spettacolo musicale a partire dalle 21.00. Le esibizioni musicali e le forme artistiche presentate avranno come sfondo il tema del messaggio del Papa per la giornata mondiale per la Pace “La buona politica al servizio della pace". Ingresso libero.

Feste della Pace
A conclusione del Mese della Pace, vengono organizzate le feste foraniali per la Pace. Questo il calendario: domenica 20 gennaio: a Campodipietra per Mottense - Torre di Mosto e a Cordignano per Pedemontana. Sabato 26 gennaio a Vazzola per La Colonna. Domenica 27 gennaio a Sacile per Sacilese e a Piavon per Opitergina. Domenica 10 febbraio a Gaiarine per Pontebbana. Durante le feste verrà proposta l'iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria" che sostiene progetti che promuovono l'agricoltura familiare dei contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio. Ci saranno a disposizione delle confezioni sottovuoto di riso da 500 grammi.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti della forania Opitergina
I presidenti parrocchiali e il coordinamento della forania Opitergina si incontrano con la presidenza diocesana giovedì 31 gennaio, alle 20.30, nella parrocchia di Lutrano, sale dell'oratorio.

EVENTI

Incontro Presidenti Parrocchiali Triveneto OrchestriAmo La Pace 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

LDI

 

LABORATORIO D’IDEE
(LDI)

 
OBIETTIVO:
luogo di incontro e confronto fra giovani e adulti per una lettura della realtà socio – politica ed economica nel nostro territorio, con l’impegno di proporre attenzioni e stimoli nuovi e capace di attivare sinergie progettuali.
 
STORIA:
l’origine del laboratorio si evidenzia nel documento programmatico associativo 2011-2015 dove, a pagina 10, viene indicato come “impegno concreto” dell’Azione Cattolica diocesana di Vittorio Veneto. Il primo incontro si è tenuto a Conegliano, nelle sale della parrocchia di Madonna delle Grazie, il 29 settembre 2011.
Molti sono gli ambiti nei quali, fin da subito, il Laboratorio ha ravvisato la necessità di intervento: economia e lavoro, ecologia, mafia, giustizia, trasparenza amministrativa e finanziaria, scuola di formazione all’impegno sociale e politico.
L’avvio, in concomitanza, del cammino del Convegno Diocesano “Abita la terra e vivi con fede” ha segnato il cammino del primo anno di lavoro: gli stimoli di riflessione e confronto suggeriti dai sussidi predisposti per i lavori del Convegno hanno lanciato alcune piste di lavoro sovrapponibili alle questioni che erano state indicate nel Laboratorio. E’ così che il lavoro del Laboratorio si è concretizzato, in breve, in un contributo utile per la fase finale del Convegno stesso; negli “Atti del Convegno” si rinvengono oggi alcune idee maturate all’interno del Laboratorio a conferma della validità degli obiettivi ispiratori e il “sentire comune” intorno ad essi.
Nei primi mesi del 2012, il Laboratorio di Idee è stato anche incaricato dal Consiglio Diocesano AC di lanciare una proposta educativa significativa in vista dei campiscuola estivi: su queste basi si rivolse l’attenzione ad una traduzione operativa dei nuovi stili di vita che erano stati sollecitati dal Convegno. L’idea è stata quella di porre attenzione, in particolare, sull’utilizzo dell’acqua quale elemento indispensabile alla vita umana, ma il cui approvvigionamento non è sempre posto su basi paritarie nelle varie zone del mondo. E’ nata l’idea di uno strumento, simpaticamente chiamato “idrosprecometro”, con la funzione di misurare l’acqua prelevata ma non consumata, al fine di dare lettura visiva delle conseguenze che un atteggiamento di superficialità verso le risorse naturali può produrre (il nostro spreco è un minor consumo per altri in condizioni di maggior bisogno).
Dopo la pausa estiva, la ripresa dei lavori ad ottobre 2012 ha indicato l’approfondimento dei temi economici come filo conduttore dell’attività del Laboratorio.
In particolare, una serie di appuntamenti a livello diocesano vanno a delineare un impegno concreto per il Laboratorio: più puntualmente, si intravede la possibilità di organizzare un incontro con alcuni rappresentanti del mondo bancario per un confronto su alcuni temi economici: il ruolo della finanza per lo sviluppo; strumenti possibili per supportare progetti di innovazione, di ricerca, delle energie rinnovabili, di imprenditorialità dei giovani; di una conoscenza degli Istituti di Credito Cooperativo e Banca Etica.
L’incontro si porrebbe come tappa finale di un percorso più ampio che inizia col percorso di riflessione etica offerto dall’AC e prosegue poi con la Settimana Sociale organizzata a livello diocesano.
 
COMPOSIZIONE:
il Laboratorio di Idee si compone attualmente di 7 membri, fra cui: i Vice Presidenti diocesani del Settore Adulti di AC e 3 membri del Consiglio Diocesano.
 
PERIODICITA’:
il Laboratorio si ritrova all’incirca ogni 30/45 giorni; frequenti sono le condivisioni via mail fra i membri di notizie e riflessioni tratte da articoli di quotidiani, riviste o di opportunità di incontro e formazione
 
RECAPITI:
il Laboratorio si è dotato di una mail specifica: aclabidee11@gmail.com, alla quale si possono indirizzare eventuali comunicazioni.
 


 
ARTICOLI:


DOWNLOAD: