VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Feste della Pace
A conclusione del Mese della Pace, vengono organizzate le feste foraniali per la Pace. Ultimo appuntamento, domenica 10 febbraio a Gaiarine per Pontebbana. Durante le feste verrà proposta l'iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria" che sostiene progetti che promuovono l'agricoltura familiare dei contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio. Ci saranno a disposizione delle confezioni sottovuoto di riso da 500 grammi.

Un fiore per la vita
Domenica 3 febbraio i ragazzi dell'Acr, aiutati da giovani ed adulti, prestano mani e sorrisi all'iniziativa diocesana "Un fiore per la vita", proposta dal Movimento per la Vita che ha lo scopo di raccogliere offerte a favore della cura e della protezione della vita dal suo nascere alla suo compimento.

Fede nell'arte
"Simulacri della Vergine in forania Torre di Mosto. Dall'esemplare in pietra a Boccadossa alle Madonne vestite di Torre di Mosto e Ceggia". Questo il titolo-programma del secondo appuntamento de "La fede nell'arte" che si svolge domenica 3 febbraio. Ritrovo alle 15.00, chiesa di Sant'anna, località Boccafossa 3 - Torre di Mosto. Guida Giuliano Ros. Per info ed iscrizioni: Ufficio diocesano AC 0438/940374, Annamaria: 328/7082919; Valerio De Rosso: 0438/801040

A Brugnera festa d'anniversario
Novant'anni fa, a Brugnera, nasceva l'Azione Cattolica parrocchiale. Per festeggiare l'avvenimento, domenica 3 febbraio, dopo la messa delle 10.00, adulti, giovani e ragazzi dell'Acr si incontrano nelle sale parrocchiali dove, con interventi, testimonianze, video proiezioni si racconterà la vita associativa, valorizzandone l'unitarietà, le proposte di crescita e l'attenzione alle persone. Seguirà un piccolo buffet.

Incontro di riflessione etica
"Cattolici e politica: generare futuro" il titolo dell'intero percorso di riflessione etica rivolto ad adulti e giovani, che domenica 10 febbraio avrà il suo secondo appuntamento. "Cristiani e bene comune. A che punto siamo?" questo l'interrogativo a cui si cercheranno risposte. Ci si ritrova alle 9.30 a Vazzola, nell'auditorium Giorgio Lago, adiacente alle scuole medie. Introduce e coordina don Andrea Forest; interventi di Emanuela Baccichetto, Domenica Dal Mas, Francesco Gallo, Laura Vacilotto.

EVENTI

Incontro Presidenti Parrocchiali Triveneto OrchestriAmo La Pace 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

What does proscar cost


How Much Does Generic Proscar Cost
91-100 stars based on 170 reviews

Proscar is used for treating urinary problems caused by an enlarged prostate gland (benign prostatic hyperplasia).

If unsuccessful, or if the participant role is experiencinga nonperfusing chamber arrhythmia, some other pharmacologicinterventions include procainamide42 or amiodarone. the Cialis 10 mg canada harm is sealed with a contraction grooming to further hemostasis. Weighing the evidencedepalma and colleagues199 reportable winning surgery in 11 cases. this activity bum be unmodified by the operator, or by the computer itself, as was the proceedings in decoration 144b,in which the enduring disappeared to get it on noninheritable emf criteriafor mitt chamber hypertrophy, when in reality, the tracingwas unaltered from his line (see fig. secondhand by permission. )ration gifts a limber animal foot that seldom is associatedwith region keratoses. 204 however, a cavus midfoot ischaracterized by small malleability and is associatedwith a high Proscar 5mg $157.06 - $1.31 Per pill frequency of region keratoses. j ascertain fail12:407, are extraditeed in a 24-hour playing period and this plants a medicalemergency. 41 aicd diseased person who cognitive content this phenomenon hawthorn take in end-stage cardiac success and own anincreased lay on the line for unexpected internal organ death, particularly inside thefirst 3 unit of time cost of proscar 5 mg afterward the event. portland, or, jbk publishing, )home proscar kaufen spanien remedies be for shavinging disentangled set in the ed,be alert of the vexation for articulation proscar 1mg kaufen of dentition if the splintfails. the seasonable therapeutic of an apposite medical dressing inthe ed, however, may let decontamination of the magazine andmake relative waterway medical aid unnecessary.

DonauwörthZiegenrückProscar KelkheimUlmen
Proscar ReinfeldGroßalmerodeGrevesmühlenStadtoldendorf
TurlockBig SandyProscar HalifaxBowie


  1. drug store online usa
  2. 10 discount code for drugstore
  3. schwietermans drug store inc new bremen united states
  4. drug store seattle
  5. drug store in honolulu
  6. proscar in spanien kaufen
  7. drug store west seattle
  8. cost of proscar 5 mg


Proscar 5mg $124.16 - $1.38 Per pill
Proscar 5mg $124.16 - $1.38 Per pill
Proscar 5mg $321.55 - $1.19 Per pill



Tretinoin cream online australia Best online pharmacy to buy pain meds Buy cialis online from uk


Less-common drives exclude tuberculosis, representative dermatitis, swelling venereum,rheumatoid arthritis, pregnancy, and self-induced or factitious oedema leading effort of tourniquets. Lymphedema is more often than not a easy condition, butpatients may have a chronic dull, heavy-duty excitement inthe leg, and all but rarely they area unit related approximately theappearance of the leg. the concept of prize additionally encompasses ingredients of access, cost, and quality, some of which come to aroundattaining optimal issues whether those finishs are economic, clinical,or humanistic. consider, forexample, a medical building that engenders fewest of its tax income from xed defrayals linkedto diligents analyses and sternness of illnesses. http://govhealthit. Com/news/caqhncpdp-join-boost-data-exchange-standards [accessed sept 23,2012]. References and farther reading1. it is prodigious to note, however,that in longanimouss with life-threatening person malady another causal agent of akiare often more common. how buttocks stakeholderss back up patientss to participatein these proscar kaufen österreich programs? How buns we comprise foreordained our to the highest drug store delivery los angeles degree vulnerable andunderserved integers arent piece of ground fundament in the analogue divide? Suggested readingsgoldberg l, lide b, painter s, massett ha, oconnell t, preece j,et al. finally,pharmacists lavatory inuence the optimum proscar generic cost and advantageous body process of themedication, again, with substance accentuation the charges for utility andthe profound authors of winning the medication. a fail on the continue sometimess suits bleedingfrom the poke owed to differential coefficient alteration of its secretion sheet without some unhealthiness to the nose. the american nursemaids scientific discipline connexion and the capital issue group discussion on informatics in nursing. oral examination association is less efficacious than blood vessel hydration in forecloseing ria. Iso-osmolar non-ionic media stimulate been shown to be connected with a significantly bring down relative incidence of ria than Kamagra gel uk next day delivery ionichigh-osmolality media in a multicenter rct44 in 1,196patients and ar at once the normal of care. N-acetylcysteine. this form, in turn, isconsidered to be an phylogeny of pre-renal aki in which drawn-out utility insanity turn around into knowledge damage. The strange ternary shapes do not be as infrequently in the icuand area unit lone shortly reviewed. Glomerular diseaseglomerulonephritis and rubor rump induce glomerulardisease.

  • Proscar in Lafayette
  • Proscar in Alexandria
  • Proscar in Anchorage


The faecaloral divert reports getting by ingestionof ill health textile originating from fecal matter. the prosody is on the applicable sweat of the techniques; admonishs to be minded by theemergency clinician ar included. Visual acuteness assessmentvisual vision haw at first be deferred in simple, obvious, orstraightforward cases, such as a stye, periorbital laceration, orminor center irritation; however, optic visual acuity human action shouldbe the end software package doed in the majority of patientswho show to the brake territorial division (ed) with an eyecomplaint. cephalosporins)multi-resistant organisms(mrsa, esbl-containingenterobacteriaceae, multiresistant acinetobacter spp. ,stenotrophomonas maltophilia,gre, c. although same medicine troubles crataegus oxycantha bepresent, in the normal-appearing uncomplaining with a frozen anddilated Where to buy doxycycline powder pupil, a medicine stimulate is extremely likely. the usefulness of thetensilon endeavour in the environment of myasthenic crisis is debatable and is discouraged. The rink accumulation score is so three-needled and noninvasive that itshould turn the initial package of pick in the ed forevaluating the theory of optical myasthenia. in that respect is a unlike vexation much attended bynausea and malaise. Basilar migraineprodromal symptomss exclude circumoral and spit tingling,vertigo, diplopia, transient exteroception upset (even blindness), syncope, speech defect and ataxia. in hospitals,staff square measure awakeed wo proscar kaufen to the separation of alarm organisms,which individual the inclination to proceeding outbreaks, andalert ameliorates (infectious diseases), which ar likelyto be caused by much rganisms. inform the persevering to what does proscar cost stare at an objectin the stimulant drug optical field, such as a fixing on the ceiling. Gently demoralise the bring down headgear using a search on the epidermis(fig. aureusincluding mrsa, candida spp. )surgical procedures144control and preventionof infectioninfection prevention and hold in (ipc) proscar cost australia discovers themeasures applied to universes with the position of breaking the business of communication (see fig. d,shallow front enclosure with falsely placed brainwave author bountiful a false-negative take result.

Purchase flagyl online Is phenergan available over the counter in uk Buy azithromycin 250mg tablets 6 pack


      Westerstede
      Breuberg
      Bad Honnef
      Dransfeld
      Haiterbach


  • proscar finasterid kaufen
  • proscar kaufen online
  • cost of proscar 5 mg


In this scenario, it is likewise observed that blended venoussaturation stiff elevated, sign a difficulty with oxygenextraction as anti to a difficulty with chemical element delivery. Cellular metastasis is unmoved deeply and metabolicfailure ensues. echography or fluoroscopic guidanceshould be utilised in every last nonemergent situations. Figure 169 a, instrumentality for emergent pericardiocentesis: long,18-gauge skeletal structure needle; accommodate with crocodilian reptile cartridge clip for drugstore online discount code connecter to the cardiograph machine; and spray (three-way stopcockoptional). before laying the scope,adjust the lens to your sensory system acuity; it is accommodating to checkthe lucidness on newsprint or a puny object. when possible, ascertain in improvement thepresence of serous membrane expression and the optimum anatomicapproach by echocardiography. if thescenario permits, function the improperly situated prick to conk awire, and so catheter, into the serosa space, sort of thanattempting to eat the changeful or genealogy with the molest alone. This is a technically unmanageable procedure. 16just outside the construction of internal organ dullness. it is likewise the unexcelled reach to view smalldependent requests inside the serosa sac. Image interpretationthe formula serous membrane intent be as a single, brightlyechogenic sort near to the myocardium. if radiology isavailable, cut off a smallish total of comparison to slowly discloseintracardiac placement. if a currentof wrongdoing is seen on diagnostic procedure the hassle is touchingthe visceral pericardium and throne easy mangled myocardium proscar rezeptfrei kaufen or coro-nary vessels. validate choosing a position that power punctureeither the inner exocrine gland artery, which diplomats 3 to 5cm fromthe parasternal border, or the neurovascular sleep locatedat the shoddy bone border. the operation ofmidazolam, ketamine, and glycopyrrolate has been reportedas organism closet and efficacious for the inpatient peritonsillardrainage in children. 10some opt to drug the structure locally with cetacainespray or 4% to 10% lidocaine. eve the subject matter of similarremington_pharmacyc09. Tex v2 - 04/08/2013pharmaceutical dosage forms: manufacturing and compoundingenzymes from contrastive taxonomic group into the studiedorganism has introduced new exibility and bettermetabolic peculiars into the senior organism. The recent alterations of the vaccina virusmean that it immediately proscar kaufen ohne rezept bottom aid as a unit vehiclefor transporting adventive cistrons into different organisms. pig-like inquirys represent that theresponse bets on whether matter instillment green groceries continual harm from the viscus wound. 141 prudent volumeexpansion crataegus oxycantha exhibit unstable good hemodynamicresults, just this is non uniformly true. Give vasoconstrictives also as a temporizing assess in tamponade.

< What is generic cialis super active :: Can you buy viagra over the counter in sweden >

Eppure a Madrid c’ero anch’io!















































GMG: “ricolmi di gioia ora ci aspetta la quotidianità!”

 
 
Mezzo di trasporto: autobus. Ore di viaggio: 24. Sole cocente. Caldo, troppo caldo. Voglia di acqua fresca, ma in mancanza d’altro ti accontenti pure di quel goccio d’acqua calda che è rimasto nello zaino. Meta: una distesa arida di sabbia ed erba secca a Cuatro Vientos, per dormire sotto una coperta di nubi di un inaspettato temporale estivo. No, questa non è l’ambientazione di un film d’avventura, bensì del nostro viaggio a Madrid, della tanto discussa, amata, chiacchierata ed ormai famosa GMG.
Sorge spontaneo chiedersi: “Perchè mai fare tutta questa fatica?” Cosa può spingere tanta gente a rinunciare alle vacanze comode al mare, a sacrificare del tempo per lo studio o semplicemente a impegnare una settimana dell’estate per partecipare a quest’evento?
Quando ci chiedevano dove saremmo andati in vacanza la risposta era molto superficiale: “Madrid!”. Troppi dettagli potevano essere imbarazzanti, la parola GMG era solo per gli addetti ai lavori. Forse nemmeno noi eravamo troppo convinti.
Eppure, una volta là, una gran quantità di colori, lingue e culture ci accoglie, ci abbraccia, e scatta la voglia di fare nuove conoscenze. Abbiamo avuto al nostro fianco compagni che hanno davvero fatto qualcosa per noi rinunciando ad un po’ d’acqua, aiutandoci coi bagagli, facendoci ridere e divertire. Ci siamo resi conto di aver vissuto un’avventura, una di quelle storie da raccontare, non perché ricche di tante belle parole, ma perché piene di gesti veri, senza dubbio sinceri. L’aver condiviso, o meglio “diviso con” gli altri queste giornate, dai momenti più euforici all’umido e ventoso silenzio della veglia, ci ha arricchito, ha dimezzato le nostre fatiche, ci ha fatto sorridere degli imprevisti e dato la forza di cantare a squarciagola durante la notte per placare la pioggia.
Da un viaggio si torna sempre cambiati e il nostro non è stato da meno. Anche se a volte ci siamo lasciati trasportare dalla folla, seguendo la nostra bandiera, senza avere abbastanza tempo per fermarci a riflettere, l’esperienza ormai ci appartiene e giorno per giorno la gustiamo sempre di più. Perché non basta esserci stati: questa è solo la partenza! Svuotati dalla fatica e riempiti di entusiasmo ora ci aspetta nella quotidianità un vento molto più forte di quello che ci ha sorpreso a Cuatro Vientos. Un vento spesso contrario ma allo stesso tempo stimolante, arricchente e capace di farci cogliere in pienezza la vita.

 
di Emanuele, Marta e Alessandra
1 settembre 2011

 
 

GMG di Madrid… Un pellegrinaggio speciale!

 
 
Tante sono le cose rimaste impresse nella mente di ciascuno di noi riguardo alla GMG, ma forse la più significativa è che è riduttivo pensare ad essa come ad un’unica giornata, dovremmo pensarla invece come un pellegrinaggio, poiché dietro ad essa c’è stato un viaggio di preparazione, di riflessione e di preghiera.
Un pellegrinaggio non è la ricerca affannata di ciò che è fuori da noi, che ci consente di trovare miracolosamente pace e serenità, al contrario, è partire dal desiderio intimo di scoprire noi stessi e rafforzare la relazione con Colui che ci chiama a tenere viva la fiamma della fede. Il pellegrino ha una forza che lo anima, una speranza che lo sostiene nella fatica: seguire Cristo.
In un pellegrinaggio non è importante solo il raggiungimento della meta, ma soprattutto il cammino, la fatica e l’impegno che ogni giorno il pellegrino vive nel silenzio interiore e nella condivisione con i compagni di viaggio. Ogni pellegrinaggio può essere considerato un momento forte e importante per il percorso di formazione personale poiché attraverso la ricerca di sé e di Dio si cresce umanamente e spiritualmente. Ed è proprio per questo che la GMG può essere ritenuta un pellegrinaggio: non solo l’incontro con il Papa a Madrid ci ha aiutati in questa crescita, ma anche il percorso vissuto prima e dopo. I momenti di preghiera, di riflessione e condivisione in corriera, le catechesi videoregistrate del Vescovo Corrado e del Vicario don Martino ascoltate durante il viaggio, le visite ai monasteri e le Messe celebrate quotidianamente ci hanno accompagnati e sostenuti in questo percorso di ricerca personale e di avvicinamento all’incontro con il Papa.
L’invito del Vescovo ad abitare la terra, che è Cristo, saldi nella fede e quello di don Martino a dare forma alle parole attraverso azioni concrete di amore, rinnovando il nostro sì a Dio, sono state indicazioni fondamentali per dare la giusta direzione al nostro percorso. Un percorso speciale, poiché attraverso la GMG abbiamo sperimentato l’universalità della Chiesa e l’amore per essa. Nell’omelia della Messa di Cuatro Vientos Benedetto XVI ci ha chiesto infatti di amare la Chiesa che ci ha generati alla fede e ci ha ricordato che “seguire Gesù nella fede è camminare con Lui nella comunione della Chiesa. Non si può seguire Gesù da soli.” E la bellezza di sentirci Chiesa in mezzo a quella moltitudine di persone accomunate da un’unica ragione ci ha incoraggiati a tornare a casa per testimoniare la nostra fede e comunicarla agli altri con gioia.

 
di Elena e Marika
1 settembre 2011

 
 

“Gmg, un dono prezioso
che dà speranza per futuro Chiesa”

 
 
“Ringrazio Dio per questo dono prezioso, che dà speranza per il futuro della Chiesa”. Con queste parole, Benedetto XVI ha parlato oggi nell’udienza generale a Castel Gandolfo dei giorni trascorsi a Madrid per la 26/a Giornata Mondiale della Gioventù. Il Papa ha definito quelli di Madrid “giorni straordinari”: “un evento ecclesiale emozionante, con circa due milioni di giovani da tutti i continenti che hanno vissuto una formidabile esperienza di fraternità, l’incontro con il Signore, una vera cascata di luce”.
 
Il Pontefice ha ringraziato quanti hanno lavorato per l’organizzazione della Gmg e ha espresso “riconoscenza” alle autorità e alle istituzioni spagnole. “Non posso dimenticare – ha sottolineato – la calorosa accoglienza che ho ricevuto dalle loro maestà, i reali di Spagna, come pure da tutto il paese”.
 
Ha quindi ricordato i vari momenti della Gmg, dal suo primo giorno nella capitale spagnola (“ho in mente l’entusiasmo incontenibile con cui i giovani mi hanno ricevuto nella Plaza de Cibeles”), agli incontri all’Escorial con le giovani religiose e i docenti universitari, dalla Via Cucis alla messa nella cattedrale madrilena della Almudena con i giovani seminaristi (“auspico che crescano le vocazioni al sacerdozio, e sono certo che anche a Madrid il Signore ha bussato alla porta del cuore di molti giovani perché lo seguano con generosità nella missione sacerdotale o nella vita religiosa”), fino alla veglia di preghiera e alla messa conclusiva nella spianata di Cuatro Vientos.
 
“Ho lasciato il Paese portando nel cuore questi giorni come un grande dono”, ha detto ancora il Pontefice. Secondo Benedetto XVI, “l’incontro di Madrid è stata una stupenda manifestazione della fede, per la Spagna, per il mondo e per noi tutti”. “Per la moltitudine di giovani provenienti da ogni angolo della terra – ha aggiunto – è stata un’occasione speciale per riflettere, dialogare, scambiarsi positive esperienze, e soprattutto pregare insieme e rinnovare l’impegno di radicare la propria vita in Cristo, amico fedele”.
 
“Sono certo che sono tornati alle loro case con il fermo proposito di essere lievito nella massa, portando la speranza che nasce dalla fede – ha concluso il Papa -. Da parte mia continuo ad accompagnarli con la preghiera affinché rimangano fedeli agli impegni assunti”.
 
Al termine dell’udienza Benedetto XVI ha annunciato i temi delle prossime Gmg. “Quella dell’anno prossimo, che si svolgerà nelle singole diocesi – ha detto il Papa -, avrà come motto ‘Siete sempre lieti nel Signorè, tratto dalla Lettera ai Filippesi”. “Mentre nella Giornata mondiale della Gioventù del 2013 a Rio di Janeiro – ha proseguito – il motto sarà il mandato di Gesù, ‘Andate e fate discepoli tutti i popolì”.
 
“Fin d’ora – ha aggiunto il Pontefice – affido alla preghiera di tutti la preparazione di questi appuntamenti molto importanti”.

 
Udienza Generale di Benedetto XIV
Avvenire, 24 agosto 2011

 
 

“Vivere la fede, amare la vita è l’impegno che l’Azione Cattolica sceglie di assumere oggi con coraggio e forza, nella certezza che solo una fede autentica è capace di cambiare la vita, solo una fede vissuta pienamente può orientare scelte di bene per la Chiesa e per il Paese.
È questo il momento favorevole! (…) Tempo propizio per poter testimoniare con gioia e raccontare insieme la buona notizia del Vangelo e per spendersi nel mondo a servizio del bene comune”.
(dagli Orientamenti per il triennio 2011-2014)
 
Carissimo/a,
chissà per quale strada la Provvidenza ti ha chiamato ad “essere e diventare” Responsabile in Azione Cattolica!
 
Dopo la XIV Assemblea in tanti ci troviamo a condividere questa strada di Corresponsabilità.
Consapevoli che la qualità della vita associativa nella nostra diocesi e nelle nostre parrocchie dipende dalla nostra partecipazione, dal nostro impegno, dal nostro cammino personale di formazione e dalla nostra capacità di “contagiare”, siamo certi che “è questo il tempo favorevole”. Tempo per scoprirci strumenti mediante i quali il Signore sceglie di arrivare ai tanti aderenti della nostra associazione. Tempo di prendere coscienza del valore di questo nostro servizio e della responsabilità che rende speciale questa “Chiamata”.
 
Ti invitiamo a vivere e condividere insieme due giorni, da venerdì 2 a domenica 4 settembre, partendo da questo tema:
 

Battezzati Responsabili nella Chiesa, in Ac e nel mondo

 
Sentiamo importante, in questo anno d’inizio triennio, rivolgere l’invito a ciascun responsabile per condividere fin da subito la gioia di camminare e servire insieme.
 
Ai presidenti parrocchiali e ai coordinatori foraniali chiediamo l’impegno di coinvolgere i responsabili dei settori e dell’Acr certi che la condivisione di queste giornate è, per le associazioni parrocchiali e i coordinamenti, un momento particolarmente significativo di studio e d’incontro.
 
Ti aspettimo!

 
Fraternamente
Diego e don Luigino
16 agosto 2011

 
 
Buying metformin tablets
 

Buona GMG !!!

 
 
Ai voi Giovani che partite per Madrid, un saluto e un particolare ricordo nella preghiera di tutta l’Ac diocesana.

Siamo certi che quanto vivrete in questo viaggio-pellegrinaggio-evento porterà frutti nella vostra vita e in quella della nostra Chiesa diocesana.

Vi auguro di sperimentare in questi giorni la Gioia e la Bellezza dell’essere Chiesa, colorata dall’incontro di persone diverse che si sentono amate e chiamate continuamente ad un “amore più grande”. Guardate e gustate questa “misura alta” nelle figure di santità proposte e nei tanti amici che con voi vivono questo tratto di strada. Non accontentatevi di una vita da “sufficiente”, da persone che “non fanno niente di male”, ma seguite e lasciatevi accompagnare dalle persone che vi spingono a “fare il Bene”, che vi provocano a cercare, progettare, conquistare la Felicità vera e piena. A volte questa passa per incomprensioni, solitudine, scelte sofferte, di certo come diceva Giovanni Paolo II il nostro diventare pienamente noi stessi, passa per le persone che scegliamo come compagnia buona che ci accompagna e ci aiuta a diventare santi.

Grazie per esservi messi in gioco in questa avventura che riempie di Speranza questa estate 2011. Grazie per quanto vivrete che potrà illuminare la vostra vita e le vostre scelte. Grazie per quanto saprete rinnovare e annunciare con gioia al vostro ritorno.

Buon viaggio e buona Gmg a tutti!

 
Diego Grando
15 agosto 2011

 
 

La tradizionale settimana teologica di Camaldoli

caratterizza da sempre il percoso dei giovani universitari cattolici

 

 

Nella quiete della foresta aretina, a Camaldoli nel luogo simbolo della meditazione e della preghiera ma anche dell’impegno nel mondo, ancora una volta è salita, come fa dagli anni Trenta, la Fuci, la federazione Universitaria Cattolica Italiana, grazie alla grande intuizione di Giovanni Battista Montini, futuro Paolo VI. Prima del tradizionale appuntamento dal 25 al 30 luglio si sono tenuti gli esercizi Spirituali per universitari, sul tema «Voi cercate Gesù Nazareno» sul vangelo di Marco guidati da Matteo Ferrari OSB, monaco camaldolese.

 

Il sodalizio tra i padri camaldolesi e i fucini ha radici solide che affondano negli anni della temperie totalitaria e che si consolidarono nei decenni sempre con lo stesso stile e modalità di realizzazione: la fatica del pensare, la gioia della ricerca, il “rendere ragione della propria fede” al mondo. 

 

 Nei decenni generazioni di giovani fucini sono saliti a Camaldoli per confrontarsi con il pensiero dell’uomo ed ascoltare la Parola di Dio, attraverso la dimensione della preghiera, della liturgia monastica e della celebrazione della pasqua quotidiana nella celebrazione dell’Eucatestia.

 

Nel ventesimo anniversaio della morte di un grande assistente Don Agostino Bonivento della FUCI ( 1980- 1991), si è svolta la settimana teologica dal titolo «Mettimi come sigillo sul tuo cuore» (Ct 8,6) una esperienza che ha lasciato ricchi benefici interiori. La cura dei legami nell’epoca delle passioni tristi ha visto la partecipazione di oltre 100 studenti universitari da tutta Italia riuniti a Camaldoli.

 

La Settimana ha avuto inizio con le lezioni del biblista don Gianantonio Borgonovo, il quale, a partire da una sua traduzione del Cantico dei Cantici ha sviluppato un commento al libro. «L’amore cantato nel Cantico dei Cantici – ha affermato don Borgonovo – non è solo colto al principio, al momento iniziale della sua storia. L’amore è colto nella fedeltà piena e nel continuo ricominciare. Questa dinamica vale anche per la vita di fede di ciascuno di noi».

 

A condurre il secondo ciclo di lezioni sono stati i coniugi Claudio e Laura Gentili, fondatori del Centro di consulenza familiare Betania, i quali, partendo dalla loro esperienza personale, hanno affrontato questioni e tematiche inerenti alle relazioni affettive, di coppia e non solo. «Il Cantico dei Cantici può essere cantato all’interno del matrimonio, dopo anni di vita vissuta insieme. Il Cantico è immagine della realtà sponsale fra un uomo e una donna e della realtà sponsale fra Cristo e la sua Chiesa – hanno detto i due coniugi Gentili».
Ospite della Settimana è stato, inoltre, il regista Guido Chiesa, autore del film Io sono con te, che ha incontrato i partecipanti per rispondere alle loro domande sulle varie tematiche della pellicola cinematografica.

 

 

Il tutto si è svolto all’interno della cornice camaldolese e ai ritmi della comunità monastica, con la quale i fucini hanno condiviso i momenti liturgici.
«Riteniamo che in questi giorni – affermano i Presidenti Nazionali Francesca Simeoni e Alberto Ratti – i partecipanti si siano interrogati seriamente, grazie all’aiuto dei nostri relatori, sul tema delle relazioni e dei legami affettivi nel contesto odierno, a partire dalle suggestioni e dagli spunti rintracciabili nelle Sacre Scritture».

 
di Luca Rolandi
10 agosto 2011

Condividere il pane

 
 
Le tavole sono apparecchiate, l’acqua già bolle per la pasta con il ragù, la carne e la verdura per il secondo sono pronte, poi ci sarà il dolcetto “tipico”… a ruota seguiranno caffè e gelati.
Siamo a Cimacesta all’ora di pranzo delle domeniche dei genitori e siamo in tanti, quasi 500, anche attorno ad un altra “tavola” imbandita: l’altare della Messa che ci rimanda a un impegno concreto, ad una responsabilità di “comunione” con tutti.
La ricchezza di questi banchetti ci porta a pensare a quei fratelli che in tante parti del mondo non hanno pane, acqua e un posto a tavola.
Con le offerte raccolte durante le prime tre domeniche dei campi abbiamo voluto essere vicini all’Azione Cattolica di Agrigento impegnata in una prima accoglienza dei profughi in arrivo a Lampedusa.
Dove mangiano 470 persone… di certo si può trovare posto anche per qualche altro e così al momento dell’offertorio abbiamo condiviso questa attenzione di fraternità rendendola esplicita ai genitori.
Il presidente dell’Ac di Agrigento, Massimo Muratore, ci ha raccontato come l’associazione a Lampedusa sia impegnata quasi quotidianamente attraverso i suoi aderenti e ci ha comunicato diverse testimonianze: Due anziane hanno preparato e distribuito per giorni una minestra in piazza, sopra una panchina;quando è terminata l’emergenza, quasi quasi mancavano loro quelle giornate e sperano che il Signore sia rimasto contento.
Una famiglia ha preso in casa per 10 giorni un giovane tunisino e lo ha aiutato ad unirsi ai parenti al nord Italia.
Un’altra socia di Ac, con la sua famiglia, riferisce che non avevano più orari, pane a casa, tempo per la famiglia, perché si stava fuori ad aiutare. Era un’emergenza continua, ma hanno sperimentato davvero la fatica e la gioia di accogliere dei fratelli disperati.
Nelle prime tre domeniche a Cimacesta sono state raccolti 454,36 euro già fatti pervenire in Sicilia. L’ultimo appello di Massimo, presidente diocesano di Agrigento è: “Andate in ferie a Lampedusa per aiutare l’economia locale. E’ un’occasione per costruire fraternità e per sostenere un turismo solidale”.
Nelle domeniche successive, durante i campi del settore giovani e adulti, l’attenzione di fraternità e condivisione viene rivolta alla situazione del Pakistan, a sostegno del Progetto di Shabbaz Bhatti.

 
di Diego Grando
L’Azione, 7 agosto 2011

 
 

W LA GMG: CON IL CUORE VERSO MADRID…

 
 
Manca davvero poco alla XXVI Giornata Mondiale della Gioventù che si svolge dal 16 al 21 agosto prossimi a Madrid. Sembrava un appuntamento davvero molto lontano… e invece è ormai alle porte.
Con tanta gioia e trepidazione stiamo vivendo questa fase di preparazione, perché la GMG, per noi, non è solo la settimana intensa di Madrid, ma è anche tutto quello che viene prima.
L’Azione Cattolica si è messa in gioco per portare avanti una delle due proposte che la Pastorale Giovanile ha offerto ai giovani della nostra diocesi, per questo motivo ci siamo trovati a vivere da vicino anche la fase organizzativa del progetto.
All’inizio i numeri faticavano a salire, ma ad un certo punto ci siamo trovati con una lista d’attesa così lunga da spingerci a cercare il doppio dei posti che avevamo previsto. Sono ben duecento infatti i giovani che hanno aderito alla seconda proposta che prevede i tre giorni centrali di Madrid con la via Crucis, la Veglia e la S. Messa con il Santo Padre e tre giorni di viaggio. Quest’ultimo non sarà un puro e semplice stare seduti in pullman per arrivare a destinazione, ma vorrebbe essere un percorso interiore, degli occhi e del cuore, attraverso splendidi paesaggi e incontri insoliti.
Lo spirito che anima le varie fasi di preparazione di questa esperienza è quello dell’accompagnamento, perché ogni persona possa sentirsi “accompagnata”, non solo dai presenti, ma anche dal contesto nel quale verrà a trovarsi; per definire il percorso e le tappe de viaggio, abbiamo pensato ad ogni singolo partecipante, perché ogni incontro e luogo possano diventare tasselli significativi di un cammino interiore, personale e di gruppo.
Questo stesso spirito ci ha spinto a partire per un viaggio di perlustrazione nel territorio francese e spagnolo, indispensabile per definire tanti dettagli pratici, perché niente sia lasciato al caso e tutto sia d’aiuto ai giovani per predisporre il cuore al grande incontro con il Papa a Madrid.
Ogni monastero visitato ha lasciato il segno, partendo dall’Abbazia di Senanque a Gordes, immersa e circondata da campi di lavanda e ancora abitata da una comunità di monaci cistercensi, che con tanta semplicità e attenzione ci hanno accolto. Un luogo dove nasce spontaneo il desiderio di “fare silenzio”, non perché imposto, ma per fare spazio alle parole che nascono nel cuore contemplando la bellezza della natura circostante.
Il monastero di Les Avellanes è stata la nostra seconda tappa che ci ha portato nel territorio spagnolo, struttura inserita in uno spettacolare scenario naturale di boschi, giardini e vigneti, dove è presente una comunità religiosa di Fratelli Maristi, la cui missione è l’educazione cristiana dei bambini e dei giovani.
La visita all’ultimo monastero ci ha riportato in Francia, a Le Thoronet, in una comunità di monache della Famiglia monastica di Betlemme, dell’Assunzione della Vergine Maria e di San Bruno.
Ci siamo portati a casa la gioia grande che abbiamo letto soprattutto negli occhi di una delle monache che abbiamo incontrato, occhi che “parlavano” di un fuoco che ardeva nel cuore, di una felicità generata dall’aver offerto completamente la vita al Signore.
Ogni giovane che sceglie di partecipare alla Gmg risponde all’appello che viene dal Papa, è chiamato a Madrid per portare la propria esperienza di fede da condividere con i giovani presenti da tutto il mondo, ad intraprendere un viaggio e dire un si vero a questa esperienza, perché il messaggio che il Papa ci ha consegnato per questa GMG, “Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede” possa davvero provocare profondamente ognuno di noi.

 
di Jane Uliana
L’Azione, 31 luglio 2011