VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

luglio 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031EC

NEWS ACVV

PRESIDENTE DIOCESANO
E' con gratitudine che accogliamo la comunicazione del Vescovo Corrado relativa alla nomina di Enrico Ioppo quale presidente diocesano di Azione Cattolica per il triennio 2020-23. Ringraziamo Enrico per la disponibilità data all'associazione, ci impegniamo a vivere nella corresponsabilità il servizio alla Chiesa e all'AC diocesana con generosità e dedizione. Buon lavoro e buon cammino a tutti noi! Emanuela con don Andrea.

IL NOSTRO IMPEGNO
E' in lavorazione il primo numero del 2020 de "Il Nostro Impegno", il giornalino dell'Ac diocesana arrivato al suo 54esimo anno. Conterrà nomi e volti dei nuovi responsabili parrocchiali, foraniali e diocesani per il triennio 2020-23. Sarà strumento indispensabile per il collegamento all'interno, e non solo, dell'associazione.

TEMPO ESTATE ECCEZIONALE
lentamente e con prudenza stiamo facendo i primi passi per ricostruire nelle nostre comunità e associazioni parrocchiali opportunità di incontro e confronto. Il Consiglio diocesano di Azione Cattolica ha valutato la possibilità di aprire Casa Cimacesta all'esperienza estiva dei campiscuola, parte fondamentale dei nostri cammini formativi per piccoli e grandi. E' con grande tristezza che sospendiamo la proposta di calendario estivo elaborata per i mesi di giugno e luglio. Siamo in attesa di condizioni e disposizioni più vicine alle potenzialità di uso degli spazi della casa, per prendere in considerazione una eventuale apertura a famiglie e giovani nella seconda parte dell'estate. Prossimamente riceverete altre comunicazioni da parte delle commissioni circa proposte per attività estive alternative e fattibili fin d'ora. Voi stessi siete chiamati ad usare la vostra fantasia e creatività per promuovere tutto quello di cui c'è bisogno per fare del tempo estivo un tempo eccezionale per vivere l'amicizia, la formazione, l'essere Chiesa a partire dalle nostre parrocchie.

EVENTI

Estate Eccezionale 2020 Cammino Assembleare 2020 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

ESTATE ECCEZIONALE

Sì… in stile Ac!

 
Eccoci verso la fine di un’estate che racconta di un tempo buono passato bene insieme. Nei cuori di chi ha vissuto casa Cimacesta si raccolgono emozioni nate da esperienze vere. Tra tutti siamo certi che i nostri capicampo alla prima esperienza in questo ruolo hanno davvero molto da raccontare.
 
Ma perché prendersi tanta responsabilità?Quando mi è stata fatta la proposta non ho voluto rifiutare! Per anni ho ripetuto agli educatori di “mettersi in gioco”, allora mi sono sentita di voler provare anch’io a buttarmi visto che questa era la mia occasione di lanciarmi in qualcosa di più impegnativo.” Marta Tarrini (Col San Martino) campo Issimi.
 
Quali emozioni?Ti sorprende come tutto acquista senso! la paura di non essere adatta al compito perché devi essere sempre pronta davanti ai ragazzi, accanto agli educatori, al fianco di capocasa ed assistente e di fronte ai genitori, quella paura lascia il posto alla fede perché poi tutto va bene. Nella preghiera, sapendo che Lui è presente nell’affetto delle persone, specialmente tutti quelle figure più adulte che non hanno mai lasciato la mia mano… scopri l’emozione di essere davvero al servizio dell’altro, di essere lì al campo non per comandare ma per spogliarti per gli altri, lasciare cadere impostazioni e barriere fidandoti anche del tuo istinto perché senti che tutto andrà bene.” Giulia Busiol (Codognè) campo Acr.
 
Quali i timori?All’inizio avevo paura di non essere all’altezza del compito, avevo solo due anni di esperienza ai campi, poi ho pensato che se mi era stata fatta questa proposta un motivo ci doveva essere: forse anch’io ho delle qualità da mettere a disposizione, così ho detto il mio timido sì!” Fulvio Ronchese (di Ghirano) campo Acr.
 
Che cosa ha fatto la differenza?Il gruppo educatori che, sebbene composto da giovani per la maggior parte alla prima esperienza, si è messo in gioco al 110% ed una capocasa che è stata una seconda capocampo sempre pronta a dare utili consigli! Ero consapevole di avere molte responsabilità ma sapere di non essere da solo non me ne ha fatto sentire il peso.” Simone Corbanese (di Susegana) campo Acr.
 
Che cosa ti porti a casa?Penso che una volta che sei capocampo sei capocampo per sempre! Cambia il tuo modo di vedere il campo, la sua organizzazione, come funziona casa Cimacesta… ora penso alla responsabilità che si assume un capocampo insieme a tutte le soddiafazioni che si porti a casa; ricevi tantissimo oltre che dai ragazzi e anche dagli educatori perché il capocampo si prendi cura anche dei suoi educatori… è una responsabilità che ti da una carica e uno sguardo diverso, ti tira fuori la consapevolezza che c’è bisogno di vivere la corresponsabilità.” Serena Fattorel (di Vidor) campo Acr.
 
Questi sono educatori, giovani aderenti in Cristo e all’Ac, che hanno detto un Sì, timido ma fiducioso, per rendere il camposcuola un’esperienza unica ed indimenticabile nell’amicizia con Gesù e tra coloro che, mai per caso, il campo fa conoscere. Un grazie a loro, a tutti i responsabili e a coloro che stanno concludendo questa estate eccezionale proprio in queste settimane, Chiara Zaia (Codognè) campo Issimi, Irene Bazzo (Tezze) campo 14/15enni e Nicola Manfè (Caneva) campo Acr e alla coppia di novelli sposi, Elèna Sonego e Carlo Baggio, responsabili del campo18enni.

 
di Chiara Marcandella
L’Azione, 1 settembre 2019