VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

novembre 2019
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

NEWS ACVV

Incontro di spiritualità per adulti/terza età
L'Oasi Santa Chiara, a Conegliano, ospiterà l'incontro di spiritualità per adulti e adultissimi in programma per mercoledì 13 novembre. "Spezzando il pane nelle case, lo spazio quotidiano da abitare con fede" il tema dell'incontro guidato da don Paolo Astolfo. Per iscrizioni ed informazioni: Ufficio diocesano Ac, tel. 0438/940374.

Incontro di riflessione etica
Inizia il percorso di riflessione etica sabato 16 novembre, alle 16.00, nella sala verde di Casa Toniolo, a Conegliano. "Abitare la vita - dal concepimento alla morte naturale" il titolo generale che in questo incontro si focalizza su "Rischio eutanasia: una sfida alta per i cristiani". Intervengono il dottor Gian Antonio Dei Tos, l'avvocato Domenico Menorello, coordina don Alessio Magoga.

EVENTI

ACRcinquanta Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

ESTATE ECCEZIONALE

Grazie, vescovo Corrado!

 
Nel settimanale diocesano “L’Azione”, del 21 luglio scorso, a pag 12 viene riportata l’Agenda del Vescovo che, tra le altre voci, segnala “sabato 27 luglio, ad Auronzo incontra i partecipati ad un camposcuola dell’Azione cattolica“.
 

Che il vescovo Corrado sia presenza pressoché abituale ai campi settimanali dell’Ac diocesana potrebbe, come dato statistico non sorprendere più, ma non è così per i ragazzi, i giovani, gli educatori, i genitori e le famiglie che sono presenti a Casa Cimacesta.
Serena, responsabile di un campo con più di 80 bambini delle elementari, racconta: “I ragazzi lo hanno ascoltato con estrema attenzione, lo hanno sentito vicino come se fosse il loro assistente. Ha pranzato con noi, fermandosi poi, tavolo per tavolo, per conoscere singolarmente i ragazzi e le loro famiglie“.
 
Al campo 14/15enni il vescovo Corrado è arrivato il pomeriggio del sabato. Chiara, una delle educatrici riferisce: “I ragazzi gli hanno proposto alcuni degli interrogativi emersi nel lavoro di gruppo fatto al mattino. Interrogativi non proprio leggeri, come sentirsi parte della Chiesa, rapporto tra fede e scienza, perché la presenza del male. Si è così aperto un dibattito tra il vescovo e i giovani. Ma quello che ha stupito di più è stata la scelta fatta da alcuni di loro di andare a parlare privatamente con lui, forse portandogli dubbi e domande che non si son sentiti di presentare nel grande gruppo. E il vescovo ha dedicato loro attenzione e tutto il tempo necessario, senza fretta.
 
Marta, capocampo di 49 giovanissimi spiega: “Sabato pomeriggio abbiamo avuto la possibilità di stare in amicizia e libertà con il nostro vescovo Corrado. Cimacesta si è improvvisamente trasformata in uno studio televisivo: interviste de “Le Iene” e quiz in stile “intesa vincente” ci hanno permesso di fare le nostre domande sia a don Fabio, l’assistente, che al Vescovo riguardo le loro esperienze personali sulla “libertà”, che è il tema del nostro campo. Con il quiz di “intesa vincente” i ragazzi e il Vescovo si sono sfidati indovinando parole più o meno comuni ma sempre inerenti il filo conduttore del campo. Tante risate, molte riflessioni e spunti su cui riflettere… ma l’esperienza del Vescovo ha vinto! Ci alleneremo meglio per il prossimo incontro!
 
E il vescovo Corrado, cosa porta a casa da questi incontri a Cimacesta, con persone e gruppi delle nostre parrocchie, ogni volta diversi, ma uguali nel desiderio di vivere la dimensione della gioia in relazioni autentiche, con se stessi, gli altri e con il Signore, nell’opportunità offerta dall’Ac diocesana?
 
Porto a casa anzitutto l’impegno e la generosità dei responsabili dell’Azione Cattolica e di tanti animatori e animatrici che dedicano tempo ed energie alla formazione di bambini, ragazzi e giovani.
Mi ha sempre colpito, poi, la presenza, di domenica in domenica, di un bel gruppo di giovani che salgono a Cima Cesta semplicemente per offrire un servizio, umile e semplice, per la buona riuscita della giornata dei genitori.
In terzo luogo porto con me, come un dono prezioso, la presenza domenicale di tanti genitori che affidano i loro figli all’Associazione e che salgono per testimoniare la loro fiduciosa presenza. Celebrare l’eucaristia con così tante famiglie, non è una cosa di tutti giorni. Anche per questo salgo volentieri a Cima Cesta.
Porto a casa infine l’entusiasmo e la gioia di tanti bambini, ragazzi e giovani che vivono un’esperienza che certamente non dimenticheranno e che potrà segnare positivamente la loro vita
“.
 
Grazie, vescovo Corrado!

 
di Elisa Moretto
L’Azione, 4 agosto 2019