VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

marzo 2019
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

NEWS ACVV

Campi estate 2019
Per presentare il calendario dell'estate 2019 e le modalità di iscrizione, i responsabili parrocchiali sono invitati ad un incontro venerdì 8 marzo, alle 20.30, a Cimavilla, nei locali della parrocchia.

EVENTI

XVI Settimana Sociale Diocesana AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

DAL SINODO A NEBBIU’

Giovani che sognano, vivono e scelgono

 
Lo spirito del Sinodo dei Giovani ha soffiato ben oltre le mura vaticane.Il 28 e 29 dicembre un gruppo di oltre 30 giovani ha fatto esperienza del primo campo “breve” invernale di AC, nella casa alpina Bruno e Paola Mari di Nebbiù. Un appuntamento che ha preso vita dalle considerazioni emerse nell’assemblea di ottobre, con la guida di Don Andrea Dal Cin e degli educatori.
 
Il campo invernale è stato ideato per proporre due giorni di formazione personale a tutti i giovani che hanno un percorso in parrocchia come educatori, ma anche chi vive fuori sede, senza un cammino continuativo. Un momento diverso dagli esercizi spirituali, che mantiene un’atmosfera di condivisione, con la dimensione del gruppo e della gioia a cui siamo abituati d’estate.
Questo vuole essere un modo di valorizzare i campi 18enni degli ultimi anni, che sono stati molto ricchi – spiega Mirko, responsabile ACG – Così si può dare continuità alla settimana vissuta a Cimacesta e non limitarla al tempo estivo.”
 
Il titolo “Sogna, vivi, scegli” si ispira al contributo dei responsabili nazionali di ACG per il Sinodo. La tematica di fondo per l’esperimento formativo è divenuta così un’opportunità per far acquisire consapevolezza sul discernimento vocazionale e sull’accompagnamento alle scelte.
I due giorni sono stati utili per staccare dalla quotidianità, dedicando tempo alla riflessione sul tema ma anche per vivere i momenti insieme – racconta Serena, da Francenigo – Io ho deciso di andare per stare un po’ con me stessa, perché non è facile pensare e prendere decisioni quando ti lasci trasportare da tante cose. È bello ricordarsi ogni tanto che i nostri sogni sono le stelle che ci devono guidare nelle scelte.
 
L’esperienza a Nebbiù di questo primo anno è andata molto bene, grazie anche alle persone che ha radunato, dai campi degli ultimi anni – ha detto invece Gioele, da Susegana – In parte ci conoscevamo, ma abbiamo rinforzato i legami. Sarebbe ancora più bello avere tre giorni a disposizione, così da vivere più tranquillamente il tema e i momenti di gruppo, in un clima di confronto e scambio di idee.”
 
Veronica, da Cimetta, è partita spinta dalla voglia di stare insieme agli amici. “Tra università, lavoro e impegni non resta molto tempo da dedicare a loro e ne sentivo profondo bisogno. Il campo è stata una boccata d’aria fresca, una piccola rinascita per riflettere su orizzonti più ampi, sulla mia vita e sulla fede. Noi giovani abbiamo tanto bisogno di momenti per sapere che non siamo i soli a pensare a una Vita in cui c’è Qualcuno che ci ama così come siamo.
 
Desideravo staccare dalla frenesia di ogni giorno, prendermi del tempo per me, e ho portato a casa l’energia dei partecipanti e degli educatori, un gruppo vero e genuino – spiega Margherita, da Vidor – Un momento significativo è stata la messa nella piccola chiesetta, celebrata con la comunità locale. Le parole del Don riguardo la fiducia tra le varie generazioni sono state lo spunto per iniziare al meglio l’anno nuovo.”
 
Un anno che parte dalla fiducia e dall’ascolto tra giovani e adulti, oltre alla velocità quotidiana: un 2019 nel segno del Sinodo, dei sogni e della speranza, per continuare a costruire insieme.

 
di Lara Corsini
L’Azione, 13 gennaio 2019