VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa. Mercoledì 4 luglio al via il terzo campo per Casa Cimacesta. Ottantadue sono i ragazzi di prima e seconda media che vi partecipano, provenienti da venticinque diverse parrocchie della diocesi, nove gli educatori guidati dal capocampo Roberto Amadio e dall'assistente don Andrea Dal Cin, con Mariuccia Nardin capocasa e AnnaRita Barzan cuoca.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

PERCORSO LOVE IN PROGRESS

La reciprocità che rende felice il matrimonio

 

Intervento dell’avvocato Rotale Silvia Frisulli

 
Il fidanzamento è il tempo giusto per edificare l’amore fino al matrimonio: la radice del nome è nell’arcaico “fidanza” (fiducia), e rappresenta un periodo importante di discernimento, che conduce i fidanzati a pronunciare un “” veramente libero e consapevole nel giorno delle nozze”. Con queste parole l’avvocato rotale vittoriese Silvia Frisulli ha introdotto il suo apprezzato intervento su “Sposi: diritti e doveri nella reciprocità” in occasione del penultimo incontro del ciclo “Love in progress” 2017/2018 promosso dall’Azione Cattolica diocesana, svoltosi domenica pomeriggio 8 aprile presso la canonica di Cimavilla. Prima di entrare nel merito delle questioni specifiche su diritti e doveri degli sposi, gli effetti del rito concordatario, le differenze tra matrimonio religioso e civile e le cause di nullità per la Chiesa, l’avvocato Frisulli – esperta di mediazione familiare e collaboratrice della pastorale familiare in diocesi – ha ribadito come alla base del progetto matrimoniale sussista “la reciproca e piena donazione di se stessi al proprio coniuge”, per cui “gli sposi che accettano di donarsi reciprocamente, nel momento della celebrazione del matrimonio, devono avere la volontà e la consapevolezza di dover perseguire un cammino insieme in virtù di un vincolo giuridico che li pone nella condizione di pari dignità del rapporto, di appartenenza l’uno all’altro”.
 
Molto interessante anche il dibattito che è seguito alla condivisione in coppia tra i fidanzati presenti, con domande e precisazioni su matrimonio e convivenze, colloquio personale e riservato con il parroco antecedente le nozze, i difetti del consenso al momento del “” e i fattori più frequenti di nullità matrimoniale, spesso legati all’immaturità psicologica rispetto all’assunzione dei doveri coniugali. Anche alla luce di questi riferimenti alla vita concreta delle coppie, tutti hanno condiviso l’esigenza espressa da Silvia Frisulli, in linea con il magistero recente di Papa Francesco, di una cura ancora più sollecita e approfondita dei percorsi di preparazione al matrimonio in ambito ecclesiale. Alla fine l’annuncio gioioso del matrimonio di prossime nozze di fidanzati di “Love in progress”: Martina e Lorenzo il 21 aprile nel Tempio votivo di Ponte della Priula, Simona e Nicola il 16 giugno nella chiesa di Villanova di Prata (Pn).
 
Sabato 12 maggio appuntamento conclusivo di verifica e convivialità del percorso AC “Love in progress” di quest’anno, guidato dagli sposi Mariaregina e Marco Zabotti ed Erika ed Emanuele Mariotto, assistente don Andrea Dal Cin.

 
di Marco Zabotti
9 aprile 2018