VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2018
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031EC

NEWS ACVV

Incontro con la Parola per ragazzi dai 14 ai 16 anni
Per aiutare i giovanissimi, ragazzi dai 14 ai 16 anni, che abitualmente fanno un percorso di gruppo, ad accostarsi alla preghiera, si sono pensati alcuni incontri che prevedono la presentazione della proposta, l'ascolto della Parola, un tempo di riflessione personale e la condivisione. Il terzo ed ultimo incontro in calendario è sabato 13 gennaio a Francenigo, dalle 15.15 alle 17.15.

Incontro di riflessione etica
Domenica 14 gennaio, dalle 9.30 alle 12.00, a Motta di Livenza, nel patronato don Bosco, si svolge il secondo incontro del percorso etico rivolto a giovani ed adulti. "Bene comune e centralità della persona. L'apporto della Dottrina Sociale della Chiesa, per una economia ... di valore" il tema della giornata che sarà approfondito da don Andrea Forest, delegato per la Pastorale Sociale e del lavoro.

Orchestriamo la Pace
Per parlare e costruire la pace attraverso il linguaggio della musica e dell'arte, l'Azione Cattolica organizza per sabato 20 gennaio, alle ore 20.30, nel teatro nuovo di Sarmede lo spettacolo Orchestriamo la Pace, partendo dai contenuti del messaggio sulla Pace di Papa Francesco. L'invito è rivolto a tutti i giovani e gli adulti! Ingresso libero.

EVENTI

Orchestriamo la Pace Toniolo 100 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

AC E CATECHESI

Contate su di noi!

 
Quando si crede ad una proposta allora con fede ed umiltà ci si mette in gioco.
Ecco, così è iniziato, così ha preso coraggio l’idea, la risposta ad una necessità: vogliamo il primo annuncio più forte, lo vogliamo come pilastro, lo sentiamo una risorsa.
Eravamo in presidenza di Azione Cattolica a Sacile, l’ultima prima dell’estate, con il nostro parroco don Graziano e ad un certo punto ci siamo buttati con questa proposta: – “Per il prossimo anno pastorale, da ottobre magari, possiamo partecipare al catechismo?
 
Forse con un po’di innocenza e incoscienza ci siamo detti che l’Azione Cattolica dei Ragazzi può essere “una catechista” che accoglie i più piccoli nella prima esperienza di fede, può con gioia introdurre i ragazzini al mistero di Cristo, può in punta di piedi ma con grande energia mostrare uno spicchio di vita parrocchiale e un po’ di comunità.
Quando anche la nostra commissione catechistica ha accolto l’idea, non vi nascondiamo che s’è riempito il cuore ed abbiamo subito interrogato le catechiste per appuntarci le mete da raggiungere nel cammino, consapevoli che i nostri sussidi hanno continui riferimenti al catechismo della Cei, tutta la proposta e ogni attenzione pedagogica è volta all’accompagnamento alla scoperta di Dio, del bene che vuole ad ognuno e al Suo sogno per noi.
 
Ci stiamo rendendo conto che non è facile, perché le attività si svolgono di sabato per un paio di ore, dalle 15 alle 17, e non durante la settimana per un’ora sola; viene fatta la proposta di far parte anche dell’associazione, di diventare “acierrini” a tutti gli effetti, ma senza nessun obbligo.
 
Stiamo camminando a piccoli passi, custodendo il nostro desiderio di far fare esperienza di Dio, di far stringere amicizia con Gesù con uno stile semplice ed essenziale, vogliamo che i ragazzi si scoprano belli, unici ed amati da Dio nel gioco, tanto gioco, nel confronto tra loro e con i testimoni, con l’ascolto della Parola. Noi continuiamo a fare Acr come abbiamo fatto fin’ora, i ragazzi non fanno attività diverse, non staranno in un gruppo diverso, assaporeranno tutti quei momenti di vita insieme, dal gioco alla preghiera, le attività pensata per loro e tratte dalla proposta nazionale per finire con la merenda con i genitori.
 
Gli “acierrini” del gruppo dei piccoli è “lievitato“. Sono circa 25 bimbi, bellissimi, tra prima e seconda elementare, quattro educatori con qualche mamma di supporto, c’è un concentrato di energia e simpatia, c’è voglia di crescere da santi. Contiamo sul supporto di tutti perché questa nuova esperienza fatta nella nostra parrocchia possa essere ossigeno, portare ad uno slancio nuovo.

 
di Chiara Marcandella
L’Azione, 17 dicembre 2017