VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

novembre 2017
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930EC

NEWS ACVV

Incontri con le Presidenze parrocchiali
Si concludono gli incontri della Presidenza diocesana con le parrocchie, con l'obiettivo di conoscere sempre meglio la realtà e coglierne difficoltà e suggerimenti. L'ultimo appuntamento, con inizio alle 20.30, è martedì 14 novembre, nella parrocchia dell'Immacolata di Lourdes per La Vallata, Pedemontana, Vittorio Veneto e Conegliano.

Incontro di spiritualità Adulti - Terza età
Mercoledì 15 novembre, dalle 9 alle 17, nell'Oasi Santa Chiara a Conegliano Veneto, si svolge una giornata di spiritualità per adulti-terza età. Tema dell'incontro "Vivere l'Eucaristia". Guida: don Fabio Soldan. Per informazioni ed iscrizioni: Ufficio diocesano di Ac tel. 0438/940374. Segnalate eventuali difficoltà di trasporto. Insieme troveremo una soluzione!

Percorso etico
Domenica 19 novembre inizia il percorso etico "Un'economia a misura d'uomo. Quali prospettive per il bene comune?" proposto dall'Ac in collaborazione con l'Ufficio per la Pastorale sociale e del Lavoro e l'Istituto Toniolo di Vittorio Veneto. Il primo incontro si svolge a Tezze di Piave nel salone parrocchiale accanto al campanile, dalle 9.30 alle 12.00 ed approfondirà il tema: "La crisi del sistema economico moderno e le nuove opportunità". L'invito a partecipare è rivolto ad ogni giovane ed adulto interessato all'argomento.

EVENTI

Tempo Estate Eccezionale 2017 Toniolo 100 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

Domenica 21 maggio, al Palablù di Codognè, la festa diocesana degli Incontri

 
FESTA DEGLI INCONTRI

Circondati di Gioia

 
E’ possibile portare il circo ad una festa dell’ACR? Far avvolgere al collo della Presidente diocesana un serpente? Far accarezzare un’iguana dalla manina di un 6-8?
 
Certo, tutto questo e molto di più è possibile, basta crederci! Sara e Daniele, neoresponsabili ACR diocesani ci hanno creduto e con loro le due commissioni, vecchia e nuova. C’era un precedente… qualche anno prima i giovani avevano portato mangiafuoco e i lama nel seminario vescovile, ora toccava ai ragazzi dell’Acr invitare, aiutati da don Mirko Dalla Torre, collaboratore diocesano per la pastorale dei circensi, il circo per scoprire insieme cosa significa essere “Circondati di Gioia”! Alla presenza di quattro giovani artisti del Circo di Vienna gli acierrini hanno potuto vivere una Festa degli Incontri diversa dal solito tra acrobazie, giocoleria, animali, palloncini e truccabimbi ma sempre con la finalità di trovare la Gioia vera per farla circolare.
 
In quest’occasione speciale abbiamo voluto intervistare le due coppie di responsabili che si sono avvicendate per fare un bilancio dell’anno appena vissuto e guardare con speranza ai prossimi appuntamenti.
 
Care Chiara ed Elisa cosa pensate della festa di oggi?
 
Chiara: E’ sempre bello vedere i sorrisi sui volti dei ragazzi e degli educatori. Mi è piaciuta particolarmente la tematica del circo proposta dal centro nazionale perché rimanda all’idea di famiglia, di unione che possiamo sperimentare in parrocchia e nelle nostre comunità.
 
Elisa: Quest’anno, per la prima volta, accompagno i ragazzi della mia parrocchia da presidente parrocchiale e non più solo da educatrice ed è un’emozione fortissima vedere che il cammino continua!
 
Sara e Daniele, dopo la trepidazione dei giorni scorsi, cosa vorreste dire ai ragazzi, agli educatori e alle famiglie presenti?
 
Sara: Questo tempo che stiamo vivendo è un tempo di grazia dove è importante lasciarsi CIRCOndare dai sorrisi e dall’amore dei ragazzi che sanno arrivare prima di noi all’essenziale.
 
Daniele: I ragazzi di tutte le parrocchie della nostra diocesi sono arrivati a questo appuntamento portando una pergamena/lavoretto che riassumeva e raccontava alcuni momenti salienti della storia dell’Azione Cattolica nelle loro comunità. Per molti di loro è stata un’occasione per conoscere le radici, i volti e le situazioni che hanno contribuito a fare bella anche la loro esperienza di Chiesa. L’augurio è quello di continuare su questa strada perché solo narrando ciò che c’è di buono si possono costruire relazioni autentiche.
 
 
I ragazzi quest’anno hanno imparato che nel mondo del circo troviamo i tratti caratteristici della Chiesa, comunità di persone che porta il suo spettacolo in giro per il mondo. Ora è tempo di realizzare la missione: portare un sorriso a quanti incontreranno nel loro quotidiano ed insegnare a noi più grandi che a volte basta poco, basta crederci con il sorriso!

 
di Giulia Diletta Ongaro
L’Azione, 4 giugno 2017