VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

maggio 2017
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031EC

NEWS ACVV

Incontro MSAC
Venerdì 26 maggio, alle ore 18.00 nella canonica di Fontanelle, incontro del gruppo MSAC diocesano. Per info: Federico: 3420986971 e Carlo 3474618840

Campo nel Campo
Sabato 3 giugno, a Pianzano, nel nuovo oratorio, dalle 15.00 alle 18.30, in prossimità dell'inizio dei campi scuola, capicampo, capicasa, assistenti ed educatori si incontrano per prepararsi al meglio in vista della loro responsabilità educativa durante i campi a Cimacesta. "Al campo con stile" il titolo dell'incontro.

Apertura Cimacesta
Da questo fine settimana e fino al 14 giugno, primo giorno di campo, Casa Cimacesta attende la presenza di giovani ed adulti per i lavori di riordino e sistemazione. Ci sono già alcuni pensionati che, anche durante la settimana, hanno assicurato la loro disponibilità. Per ogni segnalazione e richiesta: Ufficio Ac 0438/940374.

Nuovo indirizzo email
Il nuovo indirizzo di posta elettronica dell'Azione Cattolica diocesana che è: "segreteria@acvittorioveneto.it". Sostituisce il precedente.

EVENTI

XVI Assemblea Diocesana Elettiva #AC150FuturoPresente Chi Ama Educa 2017 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

INCONTRO NAZIONALE A ROMA

Cinque verbi per “#150AC Futuro Presente”

 
Saremo davvero tanti, più di 350 dalla nostra diocesi, in Piazza San Pietro il 29 aprile 2017. Quel giorno inizia la festa per i 150 anni dalla nascita dell’Azione Cattolica. Insieme alle altre diocesi e parrocchie provenienti da tutta Italia, ascolteremo le parole di papa Francesco e ne faremo tesoro per indirizzare il nostro cammino nei prossimi anni. A lui dichiareremo il nostro desiderio di essere strumento, semplice ma generoso, per concorrere a realizzare quel “sogno” di Chiesa che ha disegnato nella Evangelii Gaudium.
 
Che cosa significa per l’Azione Cattolica celebrare il 150° anniversario? Per rispondere a questa domanda il presidente Nazionale, Matteo Truffelli, ha utilizzato cinque verbi.
 
Festeggiare: perché siamo parte di una lunga storia che ha contribuito a dare forma alla nostra vita, ma anche alle nostre famiglie, le nostre comunità, parrocchie, diocesi, alle città in cui viviamo nell’intero Paese.
 
Ringraziare: prima di tutto il Signore, per quella straordinaria storia di grazia che è la storia dell’associazione, per i tanti in doni da Lui ricevuti, per la sua benevolenza e la sua misericordia di fronte ai nostri limiti e inadeguatezze. Ma anche per le figure esemplari, che, come il beato Giuseppe Toniolo di cui proprio in questi giorni ricorre l’anniversario della nascita, sono stati “luce e sale” con la loro testimonianza.
 
Ricordare: fare memoria di volti, vicende, tappe storiche vuol dire dare profondità al nostro essere. Dire lo spessore e l’importanza di un’esperienza che va oltre le singole storie e le singole esistenze, ma si nutre di esse.
 
Raccontare: questo patrimonio è un tesoro prezioso che non possiamo tenere per noi. E’ una storia da raccontare, condividere, far scoprire a tutti, perché tutti possono diventare compagni di viaggio.
 
Rinnovare: se ancora oggi questa è una storia che continua, è perché l’associazione sempre ha saputo mettersi in discussione. Cambiamenti, ripensamenti, scelte coraggiose e tentativi falliti hanno costellato questo secolo e mezzo; il rinnovamento è condizione per rimanere fedeli alla propria identità originaria che ci chiede di vivere il fine apostolico della Chiesa, dentro all’evoluzione della storia, dentro a questo mondo.
 
Rilanciare: questo anniversario diventa occasione per dare nuovo slancio al nostro impegno, per fare in modo che sempre più persone, più famiglie, più comunità possano trovare nell’associazione uno spazio di accoglienza, di fraternità, di vita buona, una strada attraverso cui tutta la Chiesa, tutto il popolo di Dio, possa camminare per le vie del mondo in compagnia del Risorto.
 
Per avere informazioni sul viaggio a Roma, dal 28 al 30 aprile, rivolgersi all’Ufficio diocesano (+39.0438.940374).

 
L’Azione, 12 marzo 2017