VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

INCONTRO NAZIONALE A ROMA

Cinque verbi per “#150AC Futuro Presente”

 
Saremo davvero tanti, più di 350 dalla nostra diocesi, in Piazza San Pietro il 29 aprile 2017. Quel giorno inizia la festa per i 150 anni dalla nascita dell’Azione Cattolica. Insieme alle altre diocesi e parrocchie provenienti da tutta Italia, ascolteremo le parole di papa Francesco e ne faremo tesoro per indirizzare il nostro cammino nei prossimi anni. A lui dichiareremo il nostro desiderio di essere strumento, semplice ma generoso, per concorrere a realizzare quel “sogno” di Chiesa che ha disegnato nella Evangelii Gaudium.
 
Che cosa significa per l’Azione Cattolica celebrare il 150° anniversario? Per rispondere a questa domanda il presidente Nazionale, Matteo Truffelli, ha utilizzato cinque verbi.
 
Festeggiare: perché siamo parte di una lunga storia che ha contribuito a dare forma alla nostra vita, ma anche alle nostre famiglie, le nostre comunità, parrocchie, diocesi, alle città in cui viviamo nell’intero Paese.
 
Ringraziare: prima di tutto il Signore, per quella straordinaria storia di grazia che è la storia dell’associazione, per i tanti in doni da Lui ricevuti, per la sua benevolenza e la sua misericordia di fronte ai nostri limiti e inadeguatezze. Ma anche per le figure esemplari, che, come il beato Giuseppe Toniolo di cui proprio in questi giorni ricorre l’anniversario della nascita, sono stati “luce e sale” con la loro testimonianza.
 
Ricordare: fare memoria di volti, vicende, tappe storiche vuol dire dare profondità al nostro essere. Dire lo spessore e l’importanza di un’esperienza che va oltre le singole storie e le singole esistenze, ma si nutre di esse.
 
Raccontare: questo patrimonio è un tesoro prezioso che non possiamo tenere per noi. E’ una storia da raccontare, condividere, far scoprire a tutti, perché tutti possono diventare compagni di viaggio.
 
Rinnovare: se ancora oggi questa è una storia che continua, è perché l’associazione sempre ha saputo mettersi in discussione. Cambiamenti, ripensamenti, scelte coraggiose e tentativi falliti hanno costellato questo secolo e mezzo; il rinnovamento è condizione per rimanere fedeli alla propria identità originaria che ci chiede di vivere il fine apostolico della Chiesa, dentro all’evoluzione della storia, dentro a questo mondo.
 
Rilanciare: questo anniversario diventa occasione per dare nuovo slancio al nostro impegno, per fare in modo che sempre più persone, più famiglie, più comunità possano trovare nell’associazione uno spazio di accoglienza, di fraternità, di vita buona, una strada attraverso cui tutta la Chiesa, tutto il popolo di Dio, possa camminare per le vie del mondo in compagnia del Risorto.
 
Per avere informazioni sul viaggio a Roma, dal 28 al 30 aprile, rivolgersi all’Ufficio diocesano (+39.0438.940374).

 
L’Azione, 12 marzo 2017