VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

aprile 2019
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930EC

NEWS ACVV

ISCRIZIONI CAMPI ESTATE 2019
Sono aperte le iscrizioni ai campi per i ragazzi e i giovani iscritti all'Azione Cattolica. Vi attendiamo, nel desiderio di accogliere al meglio ogni richiesta di partecipazione ai campi, perché questo è l'obiettivo del Tempo Estate Eccezionale!

A Susegana adorazione eucaristica nella notte del Giovedì santo
Anche quest’anno l’Azione Cattolica di Susegana e Crevada propone l’Adorazione Eucaristica notturna, dopo la Messa del giovedì Santo, 18 aprile, nella chiesa di Susegana, dalle ore 22 alle 7 del mattino successivo. Il tema “Dio chiama chi ama..." aiuterà ad approfondire diversi episodi del Vangelo, in particolare alcune chiamate fatte da Gesù. Spunti e riflessioni sono proposti dai giovani.

Si riapre Casa Cimacesta
Al via, nei weekend 25-26 maggio e 1-2 giugno a Cimacesta, gli interventi per riaprire la Casa dell’Azione Cattolica diocesana. Chiunque volesse rendersi disponibile lo comunichi in ufficio. tel 0438.940374 o e-mail: segreteria@acvittorioveneto.it. Grazie.

EVENTI

Festa Unitaria 2019 - Sapore di Sale Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

ORCHESTRIAMO LA PACE

“…per riscoprirci fratelli”

 
Di Pace c’è estremamente bisogno, ora come un tempo. E non è pensabile che la Pace sia competenza di altri, costretti a cercarsi e a realizzarsi la pace lì dove ci sono i conflitti, da soli.
Il messaggio che papa Francesco ha rivolto in occasione della 48^ Giornata mondiale per la pace non lascia equivoci: la fraternità è fondamento e via per la pace. E dentro a questa fraternità ciascuno è chiamato a prendersi cura dell’altro e a guardarlo con gli occhi di fratello.
 
Troppo spesso, per le strade o nei luoghi che viviamo, succede di guardare agli altri con diffidenza, eppure sentiamo il bisogno di riconoscere attorno a noi fratelli, persone con le quali condividere i nostri vissuti, costruire progetti e trovare sostegno. La situazione di “non guerra sul campo” che il nostro territorio italiano vive da molti anni è senz’altro una benedizione, e diventa motivo di forza e impegno nel gettare le basi di un cammino di pace sempre nuovo e sempre vivo. La Pace, allora, va invocata per le regioni del mondo ancora ferite dalla guerra e va costruita e purificata per le vie delle nostre città dove si vive il rischio dell’indifferenza, della solitudine, del nichilismo.
 
Allora il desiderio di “Orchestrare la Pace per riscoprirsi fratelli” non è un’esigenza accessoria alla vita quotidiana! Se, purtroppo, facciamo fatica a riconoscerci fratelli, forse è mettendoci in dialogo reciproco, in ascolto dell’altro e degli altri che scopriamo a noi stessi il fondamento della Pace: tu sei mio fratello, tu sei mia sorella.
In una serata di musica e arte che si terrà al Teatro Da Ponte di Vittorio Veneto il prossimo 24 gennaio, a cent’anni dallo scoppio della prima guerra mondiale, vorremmo guardare insieme, da fratelli, alle molte guerre e schiavitù che ancora oggi feriscono la nostra umanità per riuscire ad ascoltare la voce di quei fratelli lontani e vicini che chiedono a ciascuno un passo in più verso una società e un mondo in Pace

 
di Stefano Uliana
L’Azione, 18 gennaio 2015