VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Domenica 24 Giugno

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

LESSICO ASSEMBLEARE

La Responsabilità

 
In questo tempo di rinnovo delle cariche associative, l’Azione Cattolica ci ricorda il suo essere associazione responsabile verso i propri tesserati e verso le comunità. Dentro ai percorsi ispirati dal proprio Progetto Formativo, da sempre educa ciascuno a compiere scelte di bene. Grazie a questa cura, l’AC diventa una palestra dove allenarsi per la vita di ogni giorno e crescere così nella corresponsabilità laicale.
 
Chi è “chiamato alla responsabilità” di programmare, scegliere, fare delle proposte, lo deve fare con lo stile di chi guarda agli altri prima di guardare se stesso, di chi pone i più piccoli al primo posto e sceglie di condividere e donare tempo ed energie agli altri, trovando così l’entusiasmo per dare forma al proprio progetto di vita.
 
Ciascun responsabile, con un occhio attento al cammino già percorso per intuire i passaggi fondamentali vissuti dentro la propria comunità e associazione parrocchiale, si impegna a dare continuità ad una storia che lega in modo straordinario persone, volti e relazioni significative.
Ciascuno custodisca e faccia crescere il “bene associativo“che gli è stato affidato e, guardando al futuro, compia scelte profetiche e lungimiranti, perché la storia di domani passa dentro alle piccole e grandi decisioni di oggi.

 
di Marco e Martina Moras
L’Azione, 19 gennaio 2014