VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa. Mercoledì 4 luglio al via il terzo campo per Casa Cimacesta. Ottantadue sono i ragazzi di prima e seconda media che vi partecipano, provenienti da venticinque diverse parrocchie della diocesi, nove gli educatori guidati dal capocampo Roberto Amadio e dall'assistente don Andrea Dal Cin, con Mariuccia Nardin capocasa e AnnaRita Barzan cuoca.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

LA FEDE NELL’ARTE

L’esperienza di Dio di Pino Casarini

 
Da sempre il Signore è stato fonte di ispirazione e soggetto di artisti, comunicatori, pensatori e profeti che hanno sparso per il mondo opere che parlano di Dio, che ci parlano di Lui. Ma noi, molto spesso in modo totalizzante, andiamo a sottolineare la potenza creatrice di Dio altrove, lontano dal genio e talento umano, andiamo ad allontanare dalla creatura prediletta del Padre il talento che permette all’uomo stesso di portare, tra la gente e rendere visibile in forme così belle e perfette da sfiorare il “divino” l’amore che Dio ha per noi.
 
Fede nell’Arte” allora diventa un’occasione per leggere, nell’intuizione e nella capacità dell’artista, il volto di Dio e il suo progetto, di ripercorrere la storia della salvezza sotto una luce diversa. Tra una pennellata e l’altra, nell’uso magistrale del colore, nel tratto dello scalpello, dentro la prospettiva si svela una preghiera recitata con fede: ogni artista ha la sua esperienza di Dio che non può rimanere nascosta nell’animo. Sacile, disegnata dalle rive della Livenza, ha un patrimonio di arte e fede da raccontare e scoprire. Il Duomo e il Palazzo Carli hanno, al loro interno, un tesoro nato dall’esperienza, genio, estro e talento del pittore veronese Pino Casarini che confidiamo diventi, domenica 23 febbraio, un piacevole incontro con il sentire la presenza di Dio e la passione per l’amore, l’amicizia e il bello che solo la sensibilità dell’animo creativo può vivere.
 
Spesso sono gli stessi sacilesi che si fanno trovare con il naso all’insù intenti a scoprire l’ennesimo particolare o l’espressione su qualche volto fin ad ora non ancora notato; è così quando la ricchezza è tanta e si sente la grazia di poterne godere la compagnia. Sacile è davvero felice di poter accogliere una tappa di un percorso tanto intenso. L’Azione Cattolica, artista nell’esperienza sempre nuova di Dio, si immergerà in una realtà che l’aspetta con la sua ricchezza dentro e fuori le mura della parrocchia, nella sua storia fatta di legami dal sapore antico un po’ veneziano e nelle vicende di amicizie di lunga data che hanno saputo creare e conservare un piccolo tesoro di fede e di arte … ma per il momento non vi sveleremo null’altro.

 
di Chiara Marcandella
L’Azione, 23 febbraio 2014