VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

settembre 2019
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30EC

NEWS ACVV

Incontro unitario di inizio anno
Responsabili, educatori, aderenti sono invitati all'incontro che dà ufficialmente avvio all'attività dell'Azione Cattolica per il nuovo anno. L'appuntamento è a San Vendemiano, nell'oratorio Giovanni Paolo II, domenica 22 settembre. Si inizia alle 8.00 con la Messa della comunità per proseguire, dopo l'accoglienza e la preghiera, con la relazione di Fabiana Martini, giornalista, già vice sindaco di Trieste e consigliere nazionale ACR sul tema: "Radici e futuro" Lo Statuto del 1969: le radici dell'Ac. L'ACR: il presente che abita il domani. Seguiranno il dibattito in assemblea e la presentazione del cammino annuale; le conclusione, intorno alle 12.00, con i saluti e lo SpritzAc. Ci saranno a disposizione i testi dell'anno.

EVENTI

Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

TEMPO ESTATE ECCEZIONALE 2014

In punta di piedi

 
Fra qualche giorno inizieranno a Cimacesta di Auronzo i campi estivi dell’Azione Cattolica per i bambini, ragazzi, giovani e adulti delle nostre comunità parrocchiali. Gli educatori e gli adulti che stanno mettendo ogni energia per la preparazione di tutto quello che serve, in questo momento, stanno come… in punta di piedi!
 
Mi capiscono benissimo i bambini che si tendono con tutto il corpo verso le braccia del papà o della mamma, perché desiderano essere presi in braccio o sulle spalle; il bambino ce la mette tutta in questa tensione verso l’adulto e si mette anche in punta di piedi, facendo fatica e rischiando di cadere, ma con la grande fiducia in chi lo accoglierà tra le sue braccia.
 
Mi possono capire le persone che praticano la danza classica, dove lo sforzo per stare sulle punte dei piedi è tra i più grandi che un essere umano possa compiere e chiede esercizio e preparazione, ma è indispensabile perché alla fine il movimento della danza esprima in modo completo tutta la sua armonia e bellezza, comunicando a chi guarda molto più di quello che è lo sforzo che in quel momento il ballerino sta facendo.
 
Mi possono capire tutti coloro che hanno provato a muoversi in una stanza o in un ambiente camminando in punta di piedi per non rovinare qualcosa di prezioso e delicato, sapendo che ci si trova davanti a qualcosa di grande, ad un vero tesoro che va custodito perché non vada perduto e perché altri possano anche in futuro goderne.
 
Così è per i campi che stanno per cominciare a Cimacesta: è importante metterci l’impegno, lo sforzo, la preparazione, l’attenzione e la delicatezza che servono perché tutto possa andare bene; è necessario, insomma, stare sulle punte dei piedi, ma anche con le braccia tese verso il Padre provvidente, con fiducia nel suo grande Amore. Se saremo capaci di rimanere in punta di piedi, Dio ci prenderà in braccio e non ci farà mancare la sua grazia, il suo Amore nel dono dello Spirito Santo, perché tutte le nostre fatiche possano davvero portare frutto ed ogni nostra attività abbia da Dio il suo inizio e in Dio il suo compimento!

 
di Andrea Dal Cin
L’Azione, 8 giugno 2014