VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

novembre 2017
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930EC

NEWS ACVV

Incontri con le Presidenze parrocchiali
Si concludono gli incontri della Presidenza diocesana con le parrocchie, con l'obiettivo di conoscere sempre meglio la realtà e coglierne difficoltà e suggerimenti. L'ultimo appuntamento, con inizio alle 20.30, è martedì 14 novembre, nella parrocchia dell'Immacolata di Lourdes per La Vallata, Pedemontana, Vittorio Veneto e Conegliano.

Incontro di spiritualità Adulti - Terza età
Mercoledì 15 novembre, dalle 9 alle 17, nell'Oasi Santa Chiara a Conegliano Veneto, si svolge una giornata di spiritualità per adulti-terza età. Tema dell'incontro "Vivere l'Eucaristia". Guida: don Fabio Soldan. Per informazioni ed iscrizioni: Ufficio diocesano di Ac tel. 0438/940374. Segnalate eventuali difficoltà di trasporto. Insieme troveremo una soluzione!

Percorso etico
Domenica 19 novembre inizia il percorso etico "Un'economia a misura d'uomo. Quali prospettive per il bene comune?" proposto dall'Ac in collaborazione con l'Ufficio per la Pastorale sociale e del Lavoro e l'Istituto Toniolo di Vittorio Veneto. Il primo incontro si svolge a Tezze di Piave nel salone parrocchiale accanto al campanile, dalle 9.30 alle 12.00 ed approfondirà il tema: "La crisi del sistema economico moderno e le nuove opportunità". L'invito a partecipare è rivolto ad ogni giovane ed adulto interessato all'argomento.

EVENTI

Tempo Estate Eccezionale 2017 Toniolo 100 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

CORRESPONSABILI DELLA GIOIA DI VIVERE

Fare bene il proprio lavoro: l’educatrice

 
Credo sia giusto e importante domandarsi a fine giornata: “Ma oggi ho fatto bene il mio lavoro?”. Io, come educatrice in un Asilo nido non posso non chiedermi questo. Uno degli obiettivi generali e principali della mia professione è il benessere e la serenità dei bambini che mi vengono affidati ogni giorno; ecco allora che per fare bene il mio lavoro, sono chiamata a contribuire e rispondere ad un bisogno di cura e felicità di ogni piccolo insieme all’aiuto delle mie colleghe.
 
Per questo devo avere braccia accoglienti per abbracciare, consolare e cullare, parole rassicuranti per i genitori, occhi attenti per prevenire i pericoli e un cuore aperto per capire le emozioni dei bambini.
 
Ma ciò che mi muove nel fare e pensare al bene è la passione per questo speciale lavoro, che accende in me idee nuove, voglia di crescere, di aggiornarmi e di collaborare in un clima di serenità con le altre educatrici.
 
Credo che fare bene il proprio lavoro ogni giorno, e per “bene” non intendo la perfezione, sia un continuo esercitarsi alla carità, da cui tutto proviene e prende forma. Guardando a ciascuna professione con questa prospettiva, possiamo dire che il nostro agire è chiamato ad essere una delle modalità attraverso cui esprimiamo la coscienza della presenza di Gesù nella nostra vita.

 
di Martina Maset
L’Azione, 6 aprile 2014