VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

ISCRIZIONI CAMPI ESTATE 2019
sono aperte le iscrizioni ai campi per quanti, ragazzi, giovani ed adulti anche per i non iscritti all'Azione Cattolica, desiderano parteciparvi. Per info: Ufficio diocesano 0438/940374, sito www.acvittorioveneto.it.

Campi Estate 2019
Mercoledì 12 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo che vede la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero con bambini delle prime tre classi elementari (i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare; tutti saranno impegnati a scoprire la figura di Davide - cantautore di Dio. Venti sono le parrocchie di provenienza, nove gli educatori con Giulia Busiol capocampo, don Adriano Zanette assistente, Lorenzo Rizzi cuoco e Michela Pasini capicasa.

Auguri Maria!
L'Azione Cattolica si è unita alla famiglia e alla comunità, per festeggiare i cento anni di Maria Baseggio di Miane. Grazie Maria, per la tua presenza entusiasta, fedele e coraggiosa!

EVENTI

Festa Unitaria 2019 - Sapore di Sale Incontro Nazionale Adultissimi - Di Generazione In Generazione Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

SOTTO L’OMBRELLONE

Libri per l’estate

 
“Come un girasole” (ed. Ave)
E’ la proposta del Settore giovani per la preghiera personale di giovani e giovanissimi. Tra tutti gli incontri e le cose belle del tempo estivo, quello con Gesù diventa il tempo più importante e più decisivo. Occorre prima di tutto rivolgere la nostra vita, le nostre mani e tutto di noi verso la vita bella di Gesù. Proprio come un girasole!
 
“L’angelo della gratitudine” di Luigi Alici (ed. Ave)
Non sappiamo più che cos’è la gratitudine, perché stiamo smarrendo la confidenza con la Grazia. Risposta sublime ad un dono gratuito, la gratitudine è l’unica restituzione possibile quando tale dono è immeritato e infinito. Dobbiamo però accorgerci di essere toccati, anzi visitati dal Bene. Ognuno di noi è destinatario di qualche messaggio speciale, nelle piccole e nelle grandi occasioni della vita. Per poterlo ricevere, bisogna saper riconoscere e accogliere che ce lo comunica. Non ci sono messaggi senza messaggeri. Il loro incontro ci affida una parola che è un dono per tutti. Chiunque può essere l’angelo della gratitudine per noi, anche noi possiamo esserlo per gli altri.

 
L’Azione, 15 giugno 2014

 
(A disposizione in Ufficio diocesano e a Casa Cimacesta)
 
 

XV ASSEMBLEA NAZIONALE

PERSONE NUOVE IN CRISTO GESU’
Corresponsabili della gioia di vivere

 
Con l’incontro dei presidenti parrocchiali e Papa Francesco il 3 maggio scorso, si è conclusa la XV Assemblea Nazionale di Azione Cattolica a Roma. In quell’occasione i delegati diocesani hanno approvato il documento programmatico per il triennio 2014-17. E’ stato un momento di alta democrazia e vera comunione, dove il confronto e la condivisione mirava a dare corpo ad una proposta il più possibile aderente alla realtà e nello stesso tempo profetica.
 
La prima parte declina l’essere corresponsabili della gioia per parlare alla vita: in famiglia, nella parrocchia e nella città. Per giungere poi a definire le radici e le mete di scelte e percorsi per una visione integrale dell’uomo aperto al trascendente. E’ un documento che ogni aderente può leggere per conoscere la strada che siamo chiamati a percorrere insieme, da Bolzano ad Agrigento, da Trieste a Genova. Di seguito il paragrafo conclusivo che riprende parte del discorso pronunciato in quei giorni da Emilio Inzaurraga, coordinatore segretario del FIAC, il forum internazionale a cui fanno capo le Ac del mondo.
 
Un’AC en salida = Un’Ac in uscita
 
“Il Papa ci ha invitati a vivere una Chiesa en salida e in essa dobbiamo vivere, per essere fedeli alla nostra identità.
Abbiamo bisogno e il popolo di Dio ha bisogno di una “Ac en salida”.
Un’Ac en salida è disposta ad arrivare a tutti, in tutti i luoghi e in tutte le occasioni.
Un’Ac en salida si forma nella e per la missione perché in essa realizza la propria vocazione battesimale.
Un’Ac en salida vive con profondità interiore e crea «spazi adatti a motivare e risanare» (EG 77), offre opportunità per crescere nell’incontro personale e comunitario con Gesù, ascoltando la sua Parola, celebrandolo nei sacramenti e così identificandoci e configurandoci con Lui. Il nostro “capolavoro” è la santità.
Un’Ac en salida prega e, perché prega, non ha paura di convertirsi e sperimenta che lì sta il principio vitale della sua crescita come cristiani.
Un’Ac en salida ha incontrato il suo tesoro e vuole condividerlo con gli altri, per questo evangelizza come comunità di discepoli missionari, con passione e senza fatica.
Una Ac en salida è l’Ac di Papa Francesco che ci rivela oggi la compassione e la misericordia che deve risplendere sul volto della Chiesa e in tutti i suoi gesti.
Una Ac en salida è la Ac di Gesù Cristo evangelizzatore, itinerante e pellegrino, missionario del Padre e amico di tutti gli uomini. Che lo Spirito Santo ci dia la forza e Maria, la Madre dell’Evangelizzazione, ci incoraggi ad annunciare la novità del Vangelo con audacia e ci permetta di accompagnare il Santo Padre nel suo sogno di «una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa» (EG27) per arrivare a tutti!”

 
di Emanuela Baccichetto
L’Azione, 15 giugno 2014