VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

aprile 2014
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930EC

NEWS ACVV

ISCRIZIONI CAMPI ESTATE 2019
Sono aperte le iscrizioni ai campi per i ragazzi e i giovani iscritti all'Azione Cattolica. Vi attendiamo, nel desiderio di accogliere al meglio ogni richiesta di partecipazione ai campi, perché questo è l'obiettivo del Tempo Estate Eccezionale!

A Susegana adorazione eucaristica nella notte del Giovedì santo
Anche quest’anno l’Azione Cattolica di Susegana e Crevada propone l’Adorazione Eucaristica notturna, dopo la Messa del giovedì Santo, 18 aprile, nella chiesa di Susegana, dalle ore 22 alle 7 del mattino successivo. Il tema “Dio chiama chi ama..." aiuterà ad approfondire diversi episodi del Vangelo, in particolare alcune chiamate fatte da Gesù. Spunti e riflessioni sono proposti dai giovani.

Si riapre Casa Cimacesta
Al via, nei weekend 25-26 maggio e 1-2 giugno a Cimacesta, gli interventi per riaprire la Casa dell’Azione Cattolica diocesana. Chiunque volesse rendersi disponibile lo comunichi in ufficio. tel 0438.940374 o e-mail: segreteria@acvittorioveneto.it. Grazie.

EVENTI

Festa Unitaria 2019 - Sapore di Sale Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Un uovo per l’AC 2014

…Per Accogliere!

 
Da qualche anno l’AC diocesana, insieme ai cammini formativi, agli incontri, alle diverse iniziative e feste, propone alle associazioni parrocchiali un’idea per l’autofinanziamento.
Numerose sono state le parrocchie che hanno aderito alla proposta diocesana di una lotteria denominata “Un uovo per l’AC” grazie alla quale si è contenuto l’aggravio di spesa per le persone e le famiglie dei ragazzi partecipanti agli esercizi, feste, campi e si sono sostenuti in parte anche i lavori di ristrutturazione di casa Cimacesta, che nel corso degli anni si sono resi necessari. Vorremo quindi riproporvi questa iniziativa, come autofinanziamento dell’associazione non solo diocesana, ma soprattutto parrocchiale.
 
Un’iniziativa che ci sta molto a cuore, legata al tempo d’estate, è quella di accogliere per un mese a Cimacesta due ragazze pakistane, come segno di una vicinanza che c’è e vorremo ancora più profonda, con la comunità cristiana perseguitata in Pakistan, di cui conosciamo un diretto testimone, Paul Bhatti.
Una delle strade che vorremo suggerire per raggiungere questo scopo è riproporre, nel maggior numero di parrocchie possibile, l’iniziativa “Un Uovo per l’AC”, tradizionale momento di auto finanziamento (lasciando comunque alla fantasia dei nostri responsabili parrocchiali l’attuazione di altre possibili modalità) per raccogliere i fondi necessari per realizzare questa impresa. Sarà un modo originale per sensibilizzare le comunità parrocchiali e far sentire una vicinanza viva a chi, in altre parti del mondo, non gode di una libertà religiosa che noi diamo per scontata, la vicinanza di chi si prende a cuore la vita degli altri, vicini o lontani che siano.
 
La proposta concreta è quella di organizzare una semplice lotteria, gestita nelle singole parrocchie, che preveda come premio uno o più uova pasquali, (prezzo consigliato del singolo biglietto 1 Euro). Sarebbe importante che l’iniziativa venisse assunta fin da subito dalla Presidenza parrocchiale che stabilirà poi anche la ripartizione di quanto raccolto.
La Presidenza parrocchiale sceglierà le proporzioni (consigliamo due uova, uno tra i due più grandi e uno di dimensioni più piccole), da prenotare al nostro ufficio diocesano quanto prima (0438.940374). L’ufficio stesso comunicherà poi, al Responsabile parrocchiale dell’iniziativa (delegato dalla presidenza), il giorno e le ore in cui passare presso la ditta “Gardenal” a Sarano di Santa Lucia a ritirare le uova.
Nelle parrocchie consigliamo di servirsi di normali blocchetti per lotterie, disponibili nelle cartolerie, e all’occorrenza di siglare (A,B,C) i blocchetti dello stesso colore, magari anche con il timbro della parrocchia. L’estrazione potrebbe tenersi in un locale della parrocchia, la domenica delle Palme, Giornata Mondiale della Gioventù.
 

 
UOVO CELLOPHANE CIOCCOLATO EXTRA – FONDENTE O LATTE

 

  • gr. 600, € 10,50
  • gr. 1000, € 17,50
  • gr. 3000, € 50,00
  • gr. 5000, € 85,00
  • gr. 9000, € 130,00

 

 

Per qualsiasi altra informazione telefonate all’ufficio diocesano (0438.940374). Al termine dell’iniziativa, l’ufficio diocesano provvederà a saldare alla ditta Gardenal, l’intero ammontare della spesa “uova”. Nell’augurarvi buon lavoro, ma soprattutto buon tempo di Quaresima, Vi salutiamo cordialmente

 
la Presidenza Diocesana
27 marzo 2013

 

 
DOWNLOAD:

 

 

Chi ama educa 2014


 
DOWNLOAD:


 
ARTICOLI:


 
LINK:

 
 

CORRESPONSABILI DELLA GIOIA DI VIVERE

Fare bene il proprio lavoro: l’educatrice

 
Credo sia giusto e importante domandarsi a fine giornata: “Ma oggi ho fatto bene il mio lavoro?”. Io, come educatrice in un Asilo nido non posso non chiedermi questo. Uno degli obiettivi generali e principali della mia professione è il benessere e la serenità dei bambini che mi vengono affidati ogni giorno; ecco allora che per fare bene il mio lavoro, sono chiamata a contribuire e rispondere ad un bisogno di cura e felicità di ogni piccolo insieme all’aiuto delle mie colleghe.
 
Per questo devo avere braccia accoglienti per abbracciare, consolare e cullare, parole rassicuranti per i genitori, occhi attenti per prevenire i pericoli e un cuore aperto per capire le emozioni dei bambini.
 
Ma ciò che mi muove nel fare e pensare al bene è la passione per questo speciale lavoro, che accende in me idee nuove, voglia di crescere, di aggiornarmi e di collaborare in un clima di serenità con le altre educatrici.
 
Credo che fare bene il proprio lavoro ogni giorno, e per “bene” non intendo la perfezione, sia un continuo esercitarsi alla carità, da cui tutto proviene e prende forma. Guardando a ciascuna professione con questa prospettiva, possiamo dire che il nostro agire è chiamato ad essere una delle modalità attraverso cui esprimiamo la coscienza della presenza di Gesù nella nostra vita.

 
di Martina Maset
L’Azione, 6 aprile 2014

 
 

MODULO FORMATIVO RED, NEW-RED E RED-GOLD

Pietre Vive: “Passione Formativa dell’Educatore di AC”

 
Pietre Vive – Percorso diocesano di formazione per educatori-“ un titolo forte ed evocativo che richiama l’immagine significativa delle pietre, o meglio ancora delle pietra viva, quella ancora non lavorata, naturale.
L’educatore è pietra viva perché si lascia lavorare al fine di diventare dimora di Dio. Pietre vive che necessitano della cura amorevole, che possono essere modellate per costruire il progetto di Dio, che sono caratterizzate dalla spettacolare capacità generativa nei confronti delle persone che hanno a cuore. Educatore, pietra viva, al quale vanno offerti gradualmente, gli strumenti che oltre a permettere lui di svolgere un importante servizio, lo aiutano a vedere nell’altro il Signore Risorto.
 
In questo panorama, in cui l’educazione avviene non solo con la teoria, le “strategie” e le “tattiche”, bensì, prima di tutto, con la testimonianza, la vicinanza e l’incontro, riprende il cammino formativo diocesano per educatori di Azione Cattolica.
SABATO 5 APRILE 2014 infatti l’itinerario diocesano di formazione vedrà svolgersi la seconda parte dei moduli formativi per tutti i responsabili educativi.
Riprendendo i temi proposti per quest’anno, verrà approfondito e completato il percorso iniziato a novembre:
 
Non c’è gioco senza Te – il valore educativo di giocare con…” per i New REd; “Dal progetto alla prassi – Il progetto formativo e l’impegno educativo in parrocchia” per i REd, e “Evangelii Gaudium e vita quotidiana” per i REd Gold.
I New REd, guidati e accompagnati degli animatori della cooperativa “Spazio Verdeblù” , vivranno un momento di rilettura della propria esperienza, all’interno del vissuto educativo associativo, per valorizzare le caratteristiche educative del gioco, occasione importante per introdurre contenuti e sperimentare vissuti durante i momenti di animazione ed educazione.
 
I REd, approfondiranno il Progetto Formativo dell’AC, strumento già introdotto nella prima tappa dell’itinerario formativo, andando a scoprire che esso è uno strumento con il quale potersi confrontare, crescere, e del quale potersi innamorare!!
Nella dinamica del laboratorio gli educatori verranno accompagnati a definire quali possano essere delle buone prassi educative da poter applicare come educatore e gruppo educatori nella propria parrocchia.
 
I REd Gold approfondiranno il tema del modulo a partire dall’esortazione apostolica “Evangelii Gaudium”, insieme a dei testimoni che condivideranno la loro esperienza di vita quotidiana vissuta nella gioia del Vangelo. Saranno presenti:
Andrea e Alessandra Frison (dell’associazione Papa Giovanni XXIII, coppia che vive la realtà di “casa famiglia”) e Giovanni Sallemi (Direttore di una casa di riposo).
 
Questo il programma, per tutti:
15.30: arrivi e preghiera:

  • New-REd a Mareno di Piave, Oratorio parrocchiale;
  • REd a Vazzola, Sale parrocchiali;
  • REd-Gold a Mareno di Piave – Centro Sociale Comunale;

16.00: inizio dei lavori
18.30: conclusione lavori
 
Ai presidenti parrocchiali chiediamo la collaborazione al fine di preparare al meglio questa tappa del cammino formativo. Innanzitutto per individuare a quale gruppo appartengono i responsabili educativi presenti nella vostra parrocchia:
sono New-REd gli aiuto educatori dell’ACR e ACG, che si avvicinano al servizio educativo in AC, in modo particolare quanti hanno appena compiuto la maggiore età (3^e 4^superiore). Il loro percorso è biennale; sono REd gli educatori che hanno compiuto il 19esimo anno di età che hanno già svolto il percorso NewREd. Il loro percorso è quadriennale; sono REd-Gold tutti coloro che hanno già svolto il percorso REd nella sua interezza, e sentono l’esigenza di una formazione permanente.
 
A presto Pietre Vive!!

 
di Eleonora Salamon
Vittorio Veneto, 6 aprile 2014