VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa. Mercoledì 4 luglio al via il terzo campo per Casa Cimacesta. Ottantadue sono i ragazzi di prima e seconda media che vi partecipano, provenienti da venticinque diverse parrocchie della diocesi, nove gli educatori guidati dal capocampo Roberto Amadio e dall'assistente don Andrea Dal Cin, con Mariuccia Nardin capocasa e AnnaRita Barzan cuoca.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

SETTIMANA SANTA E TRIDUO PASQUALE

Vivere la Quaresima nella comunità

 
Il pellegrinaggio in Terrasanta è stato per me “Andare alle radici della fede” poiché vedere i luoghi della vita di Gesù mi ha permesso di ricercare l’essenza dell’essere cristiani.
Ma “andare alle radici della mia fede” per me è anche altro. Con il Battesimo sono stato immesso nella comunità parrocchiale. Ed è proprio la mia parrocchia che mi ha consentito di radicare profondamente la mia vita. In questo luogo la mia fede si è nutrita alla mensa domenicale e alla mensa della Parola; in essa ho fatto riferimento alle esperienze di fede delle persone che la costituiscono, a partire dai miei familiari. É ancora vivo il ricordo del mio bisnonno: mi attendeva, quand’ero ancora piccolo, ogni domenica. Appuntamento fisso: secondo banco a destra, nelle file centrali della chiesa “nuova”. Una fedeltà che mi provoca ancor oggi.
 
La mia storia di fede è cresciuta e si è rafforzata grazie alle persone che ho incontrato proprio nella parrocchia. Penso a don Marco, mio parroco per lungo tempo e a quanti mi hanno accompagnato e che ancor oggi mi camminano a fianco.
 
Ci stiamo avvicinando alla Settimana Santa. Mi è difficile pensare di vivere fuori dalla mia comunità questo tempo, soprattutto il Triduo Pasquale, cuore di tutto l’anno liturgico. Mi ritroverei disorientato. Ogni rito, ogni momento di questi giorni, si ripete apparentemente uguale; ma nello stesso tempo, queste azioni permettono di rinnovare l’itinerario liturgico nel cuore e nella mente di chi vi partecipa. Non c’è quindi alternativa: “andare alle radici della mia fede” è condividere il culmine di tutto l’anno liturgico con le persone della propria comunità.

 
di Michele Nadal
L’Azione, 17 marzo 2013