VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

Orchestriamo la Pace
Giunta all'ottava edizione, l’Azione Cattolica di Vittorio Veneto propone una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale. L'appuntamento Orchestriamo la Pace è sabato 19 gennaio 2019 in patronato a Motta di Livenza. L'evento, che quest'anno si avvale della collaborazione con il Centro Studi La Pira, inizia alle ore 20.00 con un buffet aperto a tutti per proseguire poi con lo spettacolo musicale a partire dalle 21.00. Le esibizioni musicali e le forme artistiche presentate avranno come sfondo il tema del messaggio del Papa per la giornata mondiale per la Pace “La buona politica al servizio della pace". Ingresso libero.

Feste della Pace
A conclusione del Mese della Pace, vengono organizzate le feste foraniali per la Pace. Questo il calendario: domenica 20 gennaio: a Campodipietra per Mottense - Torre di Mosto e a Cordignano per Pedemontana. Sabato 26 gennaio a Vazzola per La Colonna. Domenica 27 gennaio a Sacile per Sacilese e a Piavon per Opitergina. Domenica 10 febbraio a Gaiarine per Pontebbana. Durante le feste verrà proposta l'iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria" che sostiene progetti che promuovono l'agricoltura familiare dei contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio. Ci saranno a disposizione delle confezioni sottovuoto di riso da 500 grammi.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti della forania Opitergina
I presidenti parrocchiali e il coordinamento della forania Opitergina si incontrano con la presidenza diocesana giovedì 31 gennaio, alle 20.30, nella parrocchia di Lutrano, sale dell'oratorio.

EVENTI

Incontro Presidenti Parrocchiali Triveneto OrchestriAmo La Pace 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

ECHI DAL CAMPO 18ENNI

Un tempo dilatato

 
Quel cortile, quelle panchine, quella rete da pallavolo…. Un campo 18enni è un’esperienza che la vita ha la pretesa di cambiartela, perché passare sette giorni condividendo riflessioni, pensieri, cibo, risate e pianti con i tuoi amici e compagni, segna nel profondo il modo di guardare alla vita. A 18 anni si può essere responsabili, si può avere la patente, essere maturi. Spiritualmente però si è come la piccola figlia di Roberto e Chiara, Beatrice, che sorride a tutti ma capisce ancora poco: noi siamo così e abbiamo bisogno di punti di riferimento. I nostri animatori e capicampo, pur non essendo tutti padri e madri, sono stati ottimi genitori ed educatori.
 
Questi giorni sono letteralmente volati, forse con le ali della colomba origami di Simone e Giulia, ma abbiamo imparato, come dice Fabio Volo, che” il tempo si dilata e che quei cinque minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore”.
Aiutati da don Alessandro ci siamo immersi nel giusto clima affrontando con impegno tutte le attività proposte e, affiancandoci al Campo Adulti presente negli stessi giorni, abbiamo potuto contare su un buon apporto di saggezza.
 
Fondamentale è stato l’affiatamento tra 39 cuori pieni di aspettative, che hanno saputo rendere maiuscola la sacra parola di tutti i campi: CONDIVISIONE.
Una parola così forte che nel dizionario, di sinonimi ne ha davvero pochi con un così chiaro significato, tanta è la sua unicità! Ci siamo donati l’un l’altro un pezzetto di vita, e abbiamo capito che il motivo della creazione è senz’altro l’amore, quell’amore che è stato il tema del nostro campo e che abbiamo imparato a conoscere nei momenti di preghiera, durante i giochi, nei piccoli gruppi, mangiando insieme, durante l’escursione e in tutti i traguardi che, puntando gli occhi in alto, abbiamo raggiunto, perché se è vero che i sogni sono nell’aria e noi nel cassetto, credo proprio che questo campo 18enni sia stato un bel modo per uscire dal cassetto.

 
di Fabio La Valle
L’Azione, 8 settembre 2013