VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2019
Che l'Ac diocesana non vada in vacanza lo confermano i campi che si aprono ancora davanti: dal 7 al 14 agosto la settimana per adulti ed adultissimi, con una tre giorni dedicata in special modo alle famiglie, dall'11 al 14 di agosto. Dopo un breve spazio dedicato ad un tempo di distensione con l'Estiamo insieme, dal 19 al 26 agosto si avviano due campi in contemporanea, uno di 14/15enni e uno di giovanissimi. Si proseguirà poi con l'ultimo campo ACR, che prevede la presenza sia di ragazzi di prima e seconda media che di piccoli delle elementari. Il Campanac, dal 6 all'8 di settembre, tradizionale appuntamento di formazione per gli educatori, chiuderà il Tempo Estate Eccezionale 2019 per aprirsi al nuovo anno associativo 2019/2020.

EVENTI

Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

VERSO I CAMPISCUOLA ESTIVI

Un augurio a…

 
Un dubbio si insinua in noi quando vediamo persone che, nella gratuità, con il sorriso, dedicano tempo ed energie a servizio del prossimo, spesso senza gratificazione alcuna.
Che cosa le sostiene? Che cosa fa dire loro: “ne vale la pena“?
Molti sono gli elementi che concorrono alla risposta; fra questi, uno spazio va alle esperienze che ciascuno fa nella propria vita: esperienze di servizio, di incontro, di preghiera, di silenzio, di ascolto, di dialogo, di accompagnamento…
 
Fra queste, l’esperienza del camposcuola, variamente vissuta in funzione del “ruolo”, è estremamente preziosa e formante.
A chi parte per un viaggio, si augura che vada tutto bene; anche noi desideriamo lasciare un augurio a quanti si apprestano a vivere una settimana di camposcuola.
 
Un augurio speciale, allora, per tutti gli animati grandi e piccoli, affinché trovino nel camposcuola un luogo e un tempo privilegiato per vivere e raccontare il loro essere felici e il loro essere credenti.
Un augurio non può non andare agli educatori, giovani e adulti, che scelgono di impegnare le loro vacanze e le loro ferie a servizio degli altri; perché la gioia con cui vivono la loro scelta sia esempio di rottura con i modelli di solo tornaconto con cui, ogni giorno, ci confrontiamo.
 
Non può non esserci un augurio anche a chi dona volentieri, con il sorriso, le sue capacità per il buon funzionamento di casa Cimacesta, testimoniando un servizio generoso e competente anche nei ruoli più nascosti di personale di servizio e capocasa.
 
Un altro augurio ai sacerdoti assistenti, a volte impegnati su più turni, veri compagni di strada, che non fanno mai mancare la loro vicinanza discreta, attenta, preziosa per tutti noi, perché è grazie a loro che è data la possibilità di celebrare l’Eucaristia ogni giorno, e perché molte volte ci sollecitano a porci di fronte al senso più profondo della nostra vita.
 
A tutti va l’augurio di un camposcuola che lasci il segno, che doni un sorriso da portare a tutti, di veri cristiani felici e credenti!

 
di Patrizia e Vinicio Sandrin
L’Azione, 12 maggio 2013