VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

Orchestriamo la Pace
Giunta all'ottava edizione, l’Azione Cattolica di Vittorio Veneto propone una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale. L'appuntamento Orchestriamo la Pace è sabato 19 gennaio 2019 in patronato a Motta di Livenza. L'evento, che quest'anno si avvale della collaborazione con il Centro Studi La Pira, inizia alle ore 20.00 con un buffet aperto a tutti per proseguire poi con lo spettacolo musicale a partire dalle 21.00. Le esibizioni musicali e le forme artistiche presentate avranno come sfondo il tema del messaggio del Papa per la giornata mondiale per la Pace “La buona politica al servizio della pace". Ingresso libero.

Feste della Pace
A conclusione del Mese della Pace, vengono organizzate le feste foraniali per la Pace. Questo il calendario: domenica 20 gennaio: a Campodipietra per Mottense - Torre di Mosto e a Cordignano per Pedemontana. Sabato 26 gennaio a Vazzola per La Colonna. Domenica 27 gennaio a Sacile per Sacilese e a Piavon per Opitergina. Domenica 10 febbraio a Gaiarine per Pontebbana. Durante le feste verrà proposta l'iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria" che sostiene progetti che promuovono l'agricoltura familiare dei contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio. Ci saranno a disposizione delle confezioni sottovuoto di riso da 500 grammi.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti della forania Opitergina
I presidenti parrocchiali e il coordinamento della forania Opitergina si incontrano con la presidenza diocesana giovedì 31 gennaio, alle 20.30, nella parrocchia di Lutrano, sale dell'oratorio.

EVENTI

Incontro Presidenti Parrocchiali Triveneto OrchestriAmo La Pace 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Sabato 5 ottobre, a Mareno di Piave, l’avvio dell’attività del nuovo anno associativo

RinnoviAmoCI:
corresponsabili e testimoni incontrando le periferie

 
E’ doppiamente importante l’incontro unitario dal titolo: “Rinnoviamoci. Corresponsabili e testimoni incontrando le periferie” che apre quest’anno associativo .
“Rinnoviamoci”è l’appello a essere persone nuove, che ci interroga sul nostro vivere la bellezza della fede che dà forma alla vita e ci riveste di Cristo in una continua conversione personale. E’ la tensione quotidiana di chi vuole porre Cristo al centro:”Metti fede e la vita avrà un sapore nuovo, la vita avrà una bussola che indica la direzione; metti speranza e ogni tuo giorno sarà illuminato e il tuo orizzonte non sarà più oscuro, ma luminoso; metti amore e la tua esistenza sarà come una casa costruita sulla roccia, il tuo cammino sarà gioioso, perché incontrerai tanti amici che camminano con te”. (Papa Francesco a Copacabana).
 
Ma “rinnoviamoci” è anche il senso del cammino assembleare che, partendo dalle parrocchie, arriverà in maggio al livello nazionale. Coloro a cui, in questo triennio, è stata affidata una responsabilità, siano disponibili ad accompagnare verso un sì altre persone, aiutandole ad essere generose, ad accettare di mettersi in gioco, sapendo che si cresce camminando, uscendo dai nidi protetti delle proprie sicurezze e imparando a confidare nella Grazia della Provvidenza. E’ con l’aiuto dello Spirito che la corresponsabilità diventa un essere l’uno al servizio dell’altro, per crescere nella stima reciproca.
 
L’associazione si impegna a camminare con tutta la Chiesa a servizio di un mandato contenuto nella lettera pastorale del vescovo Corrado “Và, e anche tu fa lo stesso” che ci stimola ad assumere lo stile del buon samaritano, che sa accogliere uscendo da logiche e schemi precostituiti per accompagnare gratuitamente, per fare bene il bene.
 
Il cristiano deve essere rivoluzionario per la grazia….La grazia fa di noi rivoluzionari… perché cambia il cuore. Un cuore che ama, un cuore che soffre, un cuore che gioisce con gli altri, un cuore colmo di tenerezza per chi, portando impresse le ferite della vita, si sente alla periferia della società“. ( Papa Francesco, Convegno ecclesiale della diocesi di Roma, 17 giugno 2013).
 
Ecco che cosa può essere la nostra testimonianza: la rivoluzione dell’amore per vivere nella gioia.

 
di Emanuela Baccichetto
L’Azione, 29 settembre 2013