VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

settembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

NEWS ACVV

Chiusura per ferie dell'Ufficio
L'ufficio diocesano di Azione Cattolica di Vittorio Veneto chiude per ferie dal 10 al 21 settembre. Riaprirà regolarmente lunedì 24 settembre.

Avvio del nuovo anno associativo
Per vivere insieme e nella gioia l’inizio dell’anno associativo, questi gli appuntamenti: venerdì 28 settembre alle 20.30, a Conegliano, nelle aule parrocchiali di Madonna delle Grazie, la presentazione dei cammini formativi di adulti, giovani e ragazzi. Sabato 6 ottobre dalle 17.30 a Pieve di Soligo, Patronato Careni: SPIRIT HAPPENING, Happening diocesano dei giovani. sabato 6 ottobre alle 20.30, auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo: Premio Giuseppe Toniolo III edizione. "Pace e cooperazione internazionale: il grande sogno di Giuseppe Toniolo, l'impegno quotidiano di uomini e donne di buona volontà". Domenica 7 ottobre alle 11.00, nel Duomo di Pieve di Soligo, solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S.Em. Mons. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Incontro di inizio anno del MSAC
Il Movimento studenti di Azione Cattolica è pronto per ripartire! Invitiamo tutti gli studenti che hanno a cuore la propria scuola e vogliono viverla in maniera attiva e propositiva all'incontro di inizio anno, sabato 22 settembre a Pieve di Soligo, Collegio Balbi, dalle 15.30 alle 17. Sarà un'occasione per conoscersi e far conoscere in modo divertente cos'è il MSAC, presentando anche le idee che abbiamo per il nuovo anno scolastico appena iniziato. Per info: Carlo 349/6927995; Federico 342/098697.

EVENTI

Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

ANNO ASSOCIATIVO 2013-2014

“Quelli che troverete chiamateli”

 
“Quelli che troverete chiamateli”. È il filo che lega il percorso formativo dell’AC in questo nuovo anno associativo. Queste parole del Vangelo di Matteo fanno risuonare continuamente il compito a noi affidato dal Signore Gesù ad andare come servi, per invitare alla festa di nozze che Dio ha preparato per tutti gli uomini di buona volontà.
 
Si tratta di un mandato missionario in consonanza con il cammino della chiesa diocesana e con la lettera pastorale del nostro Vescovo Corrado, soprattutto quando sottolinea come la “fede si comunica credibilmente agli altri solo se si traduce in gesti concreti di amore”, in riferimento alla parabola del buon samaritano. È un vero e proprio gesto di amore quello del farsi vicino, del farsi prossimo, del portare l’invito di Dio ai crocicchi delle strade, a quelle “periferie esistenziali” dove possiamo giungere in modo discreto, semplice e nello stesso tempo efficace. L’uomo di ogni tempo ha bisogno di sentire l’invito che viene da Dio, ma perché questo invito arrivi c’è bisogno dei servi che lo portino chiamando tutti, cattivi e buoni: la carità dell’invitare non può fare a meno della carità dell’andare, camminando al ritmo quotidiano e semplice delle persone che incrociamo sulle strade della vita.
 
Ed è proprio questo andare che viene più volte ricordato dal Vescovo, perché farsi vicino e prossimo agli altri non è facile per nessuno, soprattutto davanti alle nostre indifferenze, alle nostre fatiche nel comprometterci, all’atteggiamento vecchio e rinunciatario del “Mi no vao a combatar!”.
 
Ma la buona battaglia della fede non ci deve far paura, perché non si combatte da soli, soprattutto se molti saranno coloro che accoglieranno l’invito a diventare corresponsabili nella stessa missione.

 
di Don Andrea Dal Cin
L’Azione, 29 settembre 2013