VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

settembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

NEWS ACVV

Chiusura per ferie dell'Ufficio
L'ufficio diocesano di Azione Cattolica di Vittorio Veneto chiude per ferie dal 10 al 21 settembre. Riaprirà regolarmente lunedì 24 settembre.

Avvio del nuovo anno associativo
Per vivere insieme e nella gioia l’inizio dell’anno associativo, questi gli appuntamenti: venerdì 28 settembre alle 20.30, a Conegliano, nelle aule parrocchiali di Madonna delle Grazie, la presentazione dei cammini formativi di adulti, giovani e ragazzi. Sabato 6 ottobre dalle 17.30 a Pieve di Soligo, Patronato Careni: SPIRIT HAPPENING, Happening diocesano dei giovani. sabato 6 ottobre alle 20.30, auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo: Premio Giuseppe Toniolo III edizione. "Pace e cooperazione internazionale: il grande sogno di Giuseppe Toniolo, l'impegno quotidiano di uomini e donne di buona volontà". Domenica 7 ottobre alle 11.00, nel Duomo di Pieve di Soligo, solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S.Em. Mons. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Incontro di inizio anno del MSAC
Il Movimento studenti di Azione Cattolica è pronto per ripartire! Invitiamo tutti gli studenti che hanno a cuore la propria scuola e vogliono viverla in maniera attiva e propositiva all'incontro di inizio anno, sabato 22 settembre a Pieve di Soligo, Collegio Balbi, dalle 15.30 alle 17. Sarà un'occasione per conoscersi e far conoscere in modo divertente cos'è il MSAC, presentando anche le idee che abbiamo per il nuovo anno scolastico appena iniziato. Per info: Carlo 349/6927995; Federico 342/098697.

EVENTI

Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

PERLE DAL CONCILIO

La novità del Concilio…

 
Vivo in una parrocchia che è sorta dopo il Concilio Vaticano II e si è costituita come comunità che ha trovato nel suo formarsi e nel suo svilupparsi ispirazione nelle istanze poste dalla riforma conciliare.
 
Sulla base del rinnovamento della società cristiana come popolo di Dio che esprime la sua presenza attraverso ministeri e carismi, ha preso slancio una vita di comunione attorno ai sacerdoti che ha visto vivacizzarsi la presenza dei laici, in particolare delle donne.
Il fondamento per accogliere e comprendere ogni cambiamento è stato la Parola di Dio, con la possibilità di accostarsi alla lettura di tutta la Bibbia.
 
La riforma liturgica nei suoi segni di rinnovamento è stato l’aspetto che ogni comunità ha percepito di più. Nella chiesa della nostra parrocchia l’altare è sempre stato rivolto verso l’assemblea ed è al centro come tavola del banchetto eucaristico. L’ambone è diventato il luogo della lettura della Parola anche per le donne. L’uso della lingua italiana ha permesso la partecipazione al rito e ha fatto sparire tutto ciò che non confaceva alle celebrazioni (rosari e chiacchiere).
 
Per il catechismo sono coinvolti i laici e viene affidato loro il compito della trasmissione della fede.
Nella parrocchia si è costituito fin dall’inizio il Consiglio pastorale, eletto dai fedeli e non nominato solo dal Parroco.
 
In questo passaggio l’opera della formazione dell’Azione Cattolica ha svolto un ruolo significativo per l’inserimento dei fedeli laici con competenza nell’attuazione di un nuovo stile di vita comunitaria. Oggi sembrano situazioni ovvie, ma allora furono grandi novità che entusiasmarono i cristiani ad una partecipazione generosa, attiva e consapevole a fianco dei loro sacerdoti.

 
di Umbertina Zaia Rossetto
L’Azione, 28 aprile 2013