VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2017
Mercoledì 14 giugno si apre l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo che vede la presenza di 58 ragazzi di quarta e quinta elementare. Provenienti da 17 parrocchie, conosceranno da vicino le vicende di Davide, cantautore di Dio. Saranno guidati dal capocampo Daniele e dall'assistente don Adriano, con Lorenzo come cuoco e Stefano capocasa. Mercoledì 21 giugno è partito il secondo campo dell'estate che vede la presenza di 81 ragazzi di prima e seconda media, provenienti da 25 parrocchie. Sono guidati dalla capocampo Silvia, dall'assistente don Angelo, con Lisetta cuoca e Nicolò capocasa. Mercoledì 28 giugno 85 bambini di quarta e quinta elementare riempiranno Casa Cimacesta per il loro camposcuola. Provenienti da 16 parrocchie avranno Stella come capocampo, don Federico assistente, Annarita cuoca e Valerio capocasa.

Nuovo indirizzo email
Il nuovo indirizzo di posta elettronica dell'Azione Cattolica diocesana che è: "segreteria@acvittorioveneto.it". Sostituisce il precedente.

EVENTI

#AC150FuturoPresente Chi Ama Educa 2017 Tempo Estate Eccezionale 2017 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

BUON NATALE

Non dimenticate il Bambino

 

“Natale è anche questo… tre bambini, mille preparativi, molte partenze: destinazione nonni, chiesa, amici, spese. E poi le feste in casa, gli invitati… piatti prelibati alla “portata” di grandi e piccoli.
Poi ad un tratto i tanti libretti di Natale, i giochi, i presepi di ogni tribù mi ricordano quello che quasi quasi… stavo dimenticando: l’altro Bambino.
Il quarto, a dir la verità non meno esigente degli altri tre!
In macchina ci sta… qualcosa da mangiare sicuramente c’è.
Ma è un altro lo spazio e il tempo che chiede.
Serve stringerci un po’, facciamo posto “anche” a Lui: in realtà è la Sua festa!
E’ Lui che c’invita… noi prepariamo gli addobbi e “invitiamo tutti” gli altri!
Diventa subito anche la… nostra Festa.
La festa del “bambino” debole e fragile che ancora e da sempre ci abita.
E quanto si dimena dentro perchè vorrebbe saltare, ridere, piangere, dormire e schiamazzare come un bimbo!
Ed è anche la festa di quel bambino che tanti anni fa sapeva “sentire” e vivere il Natale come tempo e luogo straordinario per la fede sua, della sua famiglia, degli amici, della comunità. “L”Incarnazione” anche oggi passa attraverso il “sentire” del cuore e della carne…e ogni cura del presepe, l’incontro e gli auguri alle persone, un biglietto e un messaggio sono una carezza a ciò che di buono e bello esiste al mondo attraverso le persone come dono di Dio.
E allora Buon Natale a tutti… e magari come si fa per le cose importanti, per questo Natale, scrivetelo da qualche parte: Non dimenticate il Bambino! Ricordatevi il Bambino!!!”

 
Diego con la Presidenza
martedì 24 dicembre 2013