VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2017
Mercoledì 14 giugno si apre l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo che vede la presenza di 58 ragazzi di quarta e quinta elementare. Provenienti da 17 parrocchie, conosceranno da vicino le vicende di Davide, cantautore di Dio. Saranno guidati dal capocampo Daniele e dall'assistente don Adriano, con Lorenzo come cuoco e Stefano capocasa. Mercoledì 21 giugno è partito il secondo campo dell'estate che vede la presenza di 81 ragazzi di prima e seconda media, provenienti da 25 parrocchie. Sono guidati dalla capocampo Silvia, dall'assistente don Angelo, con Lisetta cuoca e Nicolò capocasa. Mercoledì 28 giugno 85 bambini di quarta e quinta elementare riempiranno Casa Cimacesta per il loro camposcuola. Provenienti da 16 parrocchie avranno Stella come capocampo, don Federico assistente, Annarita cuoca e Valerio capocasa.

Nuovo indirizzo email
Il nuovo indirizzo di posta elettronica dell'Azione Cattolica diocesana che è: "segreteria@acvittorioveneto.it". Sostituisce il precedente.

EVENTI

#AC150FuturoPresente Chi Ama Educa 2017 Tempo Estate Eccezionale 2017 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

TEMPO DELLO SPIRITO

La spiritualità nel cammino dei giovani

 
Tra i diversi giochi enigmistici a me piace molto quello che chiede di unire con una linea i puntini per far emergere in primo piano l’immagine nascosta: nel gioco in questione sono dunque importanti sia i puntini sia la linea che li unisce sia l’immagine nella sua interezza.
Il cammino di spiritualità dei giovani di AC ha certamente tanti bellissimi puntini come gli esercizi spirituali, il percorso Red-NewRed-Gold, la Scuola di Preghiera insieme alle altre Veglie diocesane, ma altrettanto importante è la linea che li unisce: il quotidiano. Nel cammino spirituale il quotidiano è essenziale, altrimenti come si collegano i diversi puntini?
 
La quotidianità ci da modo di scoprire e vedere realizzato ciò che Dio vuole costruire in noi, l’immagine di Cristo in noi. La linea della vita di tutti i giorni ci svela l’opera di Dio, quell’opera che lui ha iniziato e che porterà a compimento, anche grazie ai “puntini” su cui ci fermiamo mentre tracciamo la nostra storia personale e comunitaria.
 
Ecco perché i vari appuntamenti di spiritualità per un giovane di AC sono a servizio del cammino annuale se vissuti dentro la quotidianità che, d’altra parte, senza punti di riferimento rischierebbe di andare su traiettorie individualistiche e poco ecclesiali, e a volte poco o per niente cristiane.
Dunque, secondo le regole del gioco, linea e punti vanno tenuti insieme per un cammino spirituale che è tale proprio perché ci introduce nella ricerca entusiasmante della Vita Buona.

 
di Don Andrea Dal Cin
L’Azione, 20 ottobre 2013