VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

febbraio 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829 

NEWS ACVV

Incontro del nuovo Consiglio diocesano
Giovedì 27 febbraio, prima seduta del neo consiglio diocesano eletto nell'assemblea del 16 febbraio scorso. L'appuntamento è a Lutrano, alle 20.30, nei locali della parrocchia.

Santa Messa di suffragio
Sabato 29 febbraio, viene celebrata a Lutrano nella chiesa parrocchiale, alle ore 18.00, la Santa Messa in suffragio, a 20 anni dalla morte, di don Mario Battistella, assistente dell'AC dal 1991 al 2000 e di Piergiorgio Eicher, presidente diocesano dal 2005 al 2009. Farne memoria nell'Eucaristia diventa ringraziamento per la loro presenza e il loro servizio.

Love in progress - itinerario per fidanzati
Domenica 1 marzo, dalle 15, nella parrocchia di Tezze, appuntamento per le coppie che aderiscono al percorso proposto dall'Azione cattolica. Tema dell'incontro: "Affettività e sessualità".

EVENTI

XVII Assemblea Diocesana Cammino Assembleare 2020 XVII Settimana Sociale Diocesana AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

JORGE MARIO BERGOGLIO ELETTO PAPA

Grazie Papa Francesco

 
L’annuncio delle dimissioni di Benedetto XVI è giunto inatteso, come fulmine a ciel sereno.
A chi mi chiedeva che cosa ne pensassi ho sempre risposto che bisognava pregare molto, invocare lo Spirito Santo perchè custodisse il papa emerito ed illuminasse i cardinali elettori nella scelta.
 
Durante l’attesa spesso sono stata sollecitata a fare il “toto papa”, a dire chi avrei voluto vedere rivestire i panni del successore di Pietro.
Fino all’ultimo mi sono sforzata di indicare solo i tratti di un profilo: espressione dell’universalità della Chiesa, pensiero rigoroso unito ad un’umanità che facesse trasparire e rimandare a Gesù Cristo, incarnato, morto e risorto per amore dell’umanità.
 
Quando mercoledì scorso è apparso alla loggia delle benedizioni papa Francesco ho riconosciuto in lui questi tratti. Prima di tutto un uomo che saluta con un buonasera, che ringrazia dell’accoglienza, che augura buon riposo.
Un vescovo, pastore della sua Chiesa, alla quale chiede di essere benedetto prima di benedire.
 
Un papa che vuole camminare insieme a tutto il popolo di Dio, che indica la fratellanza come finalità prima della Chiesa.
Grazie papa Francesco, lo Spirito Santo ti è venuto a prendere quasi alla fine del mondo, ma ora sei qui con noi, ci hai subito riscaldato il cuore divenendo segno visibile di un Vangelo di speranza per tutti gli uomini e le donne di buona volontà.

 
di Francesca Zabotti
L’Azione, 24 marzo 2013