VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31EC

NEWS ACVV

Veglia associativa
Venerdì 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell’Immacolata, nella chiesa di Tezze di Piave, con inizio alle 20.30, presieduta dal Vescovo Corrado, ci sarà la Veglia associativa diocesana. Sono invitati giovani ed adulti, responsabili, educatori e quanti vogliono prepararsi con intensità alla festa dell’Immacolata.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano nei modi più diversi, ma il momento comune e più significativo resta la benedizione delle tessere durante la Santa Messa.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti di Conegliano e Vittorio Veneto
I presidenti parrocchiali e il coordinamento foraniale di Conegliano e Vittorio Veneto si incontrano con la presidenza diocesana martedì 11 dicembre, alle 20.30, nella parrocchia di San Rocco a Conegliano.

Convegno nazionale educatori
"Chiamati a scoprire il sapore" il tema del Convegno nazionale educatori Acr che si svolge a Roma dal 14 al 16 dicembre prossimi. Accompagnati da don Paolo Astolfo, assistente diocesano Acr, vi parteciperanno 5 educatori della nostra diocesi.

Minicampo invernale
"Sogna, vinci, scegli" il titolo del mini campo invernale per 18enni e giovani dai 19 ai 30 anni. Si svolge a Nebbiù, nella Casa Apina Bruno e Paola Mari da venerdì 28 a sabato 29 dicembre. E' una nuova opportunità per vivere insieme un momento di formazione e festa, anche alla luce del Sinodo appena concluso. Per info: Ufficio Ac 0438/940374; Mirko 349/0059503.

EVENTI

Sogna, Vivi, Scegli Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Don Ilario Antoniazzi,
nuovo Vescovo di Tunisi

 
Abbiamo accolto con grande gioia la nomina a Vescovo di Tunisi, di don Ilario Antoniazzi, nostro sacerdote conterraneo.
Nel recente pellegrinaggio dell’Azione Cattolica in Terra Santa, lo abbiamo incontrato a Nazareth nella concelebrazione con mons. Marcuzzo e il nostro vescovo Corrado. Ci ha raccontato la sua testimonianza di parroco da molti anni di Rameh e da poco tempo responsabile delle scuole cattoliche del Patriarcato in Terra Santa.
 
Abbiamo apprezzato la sua semplicità, l’umiltà, la gioia di essere prete in luoghi difficili per la fede cristiana. Ci ha parlato con passione ed orgoglio delle “sue” scuole, aperte non solo ai cattolici, ma anche agli altri cristiani, ai musulmani e agli ebrei, dove tutti recitano quotidianamente il Padre Nostro e tutti ricevono in dono il Vangelo come ricordo del percorso scolastico.
 
In particolare ci ha raccontato di quella appena inaugurata, dopo un’odissea durata18 anni, a Rameh, la sua parrocchia, nel nord della Galilea, un paese di 8000 abitanti di cui il 51% cristiani, il 29% drusi e il 20% musulmani. La scuola, vero cuore pulsante della comunità, ha un ruolo fondamentale per l’unità dei suoi abitanti poiché non è solamente un luogo di apprendimento, ma di dialogo tra le religioni e la cultura, al servizio dell’uomo e della costruzione di ponti di amicizia e d’amore tra tutti. Abbiamo salutato don Ilario il 2 gennaio: forse custodiva già nel suo cuore la chiamata di Papa Benedetto.
 
Don Ilario, preghiamo per lei e per la popolazione che il Signore le ha affidato.
 
Arrivederci a Tunisi!

 
di Dante Dal Cin
L’Azione, 3 marzo 2013