VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

settembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

NEWS ACVV

Chiusura per ferie dell'Ufficio
L'ufficio diocesano di Azione Cattolica di Vittorio Veneto chiude per ferie dal 10 al 21 settembre. Riaprirà regolarmente lunedì 24 settembre.

Avvio del nuovo anno associativo
Per vivere insieme e nella gioia l’inizio dell’anno associativo, questi gli appuntamenti: venerdì 28 settembre alle 20.30, a Conegliano, nelle aule parrocchiali di Madonna delle Grazie, la presentazione dei cammini formativi di adulti, giovani e ragazzi. Sabato 6 ottobre dalle 17.30 a Pieve di Soligo, Patronato Careni: SPIRIT HAPPENING, Happening diocesano dei giovani. sabato 6 ottobre alle 20.30, auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo: Premio Giuseppe Toniolo III edizione. "Pace e cooperazione internazionale: il grande sogno di Giuseppe Toniolo, l'impegno quotidiano di uomini e donne di buona volontà". Domenica 7 ottobre alle 11.00, nel Duomo di Pieve di Soligo, solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S.Em. Mons. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Incontro di inizio anno del MSAC
Il Movimento studenti di Azione Cattolica è pronto per ripartire! Invitiamo tutti gli studenti che hanno a cuore la propria scuola e vogliono viverla in maniera attiva e propositiva all'incontro di inizio anno, sabato 22 settembre a Pieve di Soligo, Collegio Balbi, dalle 15.30 alle 17. Sarà un'occasione per conoscersi e far conoscere in modo divertente cos'è il MSAC, presentando anche le idee che abbiamo per il nuovo anno scolastico appena iniziato. Per info: Carlo 349/6927995; Federico 342/098697.

EVENTI

Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

A GAIARINE, IL SALUTO DEL PRESIDENTE AC
AL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

“Continuate a sostenere l’AC nella parrocchia!”

 
Saluto in occasione dell’ultimo Consiglio Pastorale al termine del mandato di presidenza parrocchiale dell’Azione Cattolica.
 
Egregi consiglieri,
era il 19 maggio del 2006 quando partecipai per la prima volta al consiglio pastorale della nostra parrocchia.
Lo feci da esterno, per proporre la nascita anche da noi di un gruppo di Azione Cattolica che aiutasse la parrocchia nelle sue attività pastorali.
Da allora sono passati più di sette anni, durante i quali ho partecipato a questo consiglio in quanto responsabile parrocchiale dell’associazione, ma il secondo e ultimo mandato termina in questi giorni, come da statuto, e sento il desiderio di congedarmi con questa nota.
La prossima volta al mio posto ci sarà un’altra persona, e questo mi da l’occasione per sottolineare come sia giusto e bello avere occasioni di ricambio anche in questo ambito; non dobbiamo avere paura, non dobbiamo sentirci insostituibili, siamo “servi inutili” nelle mani di colui che è unica sorgente di Speranza.
Questa con voi è stata un’esperienza che mi ha aiutato a crescere nel confronto e nel dialogo con gli altri, è stata un’esperienza di condivisione e di comunione.
Spero di aver dato anch’io un contributo positivo al consiglio.
Ma la mia personale esperienza è ben poca cosa rispetto a quello che è avvenuto in questi anni per merito delle tante persone che hanno creduto e credono in questo progetto; famiglie intere, singoli, giovani, ragazze e ragazzi che hanno costruito e condiviso un’esperienza ritenendola importante per tutta la parrocchia.
Con i suoi limiti, con tanta fatica, ma con entusiasmo e con tantissima buona volontà, il progetto è cresciuto ed ha coinvolto molte persone, di ogni età.
C’è senz’altro da migliorare, ne abbiamo parlato molte volte e ne parleremo ancora, ma il movimento creatosi ha portato sicuramente dei benefici alla comunità.
Pertanto tutte le persone che qui rappresento per l’ultima volta vi chiedono, e chiedono alla nostra parrocchia, di proseguire nel sostegno a questa associazione, di continuare a credere nel progetto, di aiutarci a radicarla nella comunità cristiana affinchè essa sia sempre più strumento efficace per i ragazzi, i giovani, e, speriamo con fede, gli adulti. Grazie a tutti.

 
di Stefano Andreetta
3 dicembre 2013