VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

Dal 5 aprile, in Seminario a Vittorio Veneto, mostra sul Concilio

Alla ri-scoperta del Vaticano II

 
Per ricordare in modo propositivo i 50 anni dall’inizio del Concilio Vaticano II, l’Ac diocesana ha inserito nel percorso ordinario di formazione dei Red Gold (educatori esperti) l’approfondimento di due delle quattro costituzioni che hanno portato un vento nuovo nella Chiesa. Il 24 novembre scorso, mons. Luciano Padovese ha introdotto la Lumen Gentium , costituzione dogmatica sulla Chiesa, ad un nutrito gruppo di adulti e di giovani.
Don Bruno Daniel ha presentato, sempre a Vazzola, nella sala consiliare, la Gaudium et Spes, costituzione pastorale sulla Chiesa nel mondo contemporaneo. I partecipanti sono stati impegnati, dopo la relazione, in piccoli gruppi, per approfondire qualche punto particolare.
Da questi lavori nasce la riflessione di una partecipante.
 
Ma cos’è l’uomo, perché te ne curi? (Sal 8)
L’uomo è amato dal Signore, voluto nel Suo progetto con fermezza: poteva la Chiesa sottovalutare l’affetto dimostrato all’uomo dallo stesso Creatore? Allora ecco il desiderio di un dialogo luminoso, aperto e costruttivo. In comunione con la sua missione, la Chiesa, Madre e Sposa, chiama l’uomo nella sua totalità, per il bene dell’umanità. Una tensione che già nel 1965 appare rivoluzionaria ma che sorprende anche oggi con la sua modernità e la sua attualità.
 
Il popolo di Dio, che conosce il suo Signore, lo cerca e lo chiama testimone delle sue scelte, si rivolge a tutta l’umanità, si rende disponibile, non solo al progetto del bene possibile, ma alla sua realizzazione. Non si limita alle “mura” della comunità cristiana, va oltre; non si dà più limiti, vuole incarnare il desiderio di bene. Questo continuo lavorio, diviso tra ispirazione e studio, tra creatività e sviluppo mirato, cambia la prospettiva, ci richiama! Dovremmo essere attratti e partecipare attivamente. E’ un camminare insieme fatto da chi ha scelto di conoscere se stesso e ha scelto di credere perché depositario di un dono, la fede. Testimoni prima di tutto, ispirati dallo Spirito ed illuminati dal Vangelo: puntuali nel cogliere l’invito al legame con la nostra Chiesa e lanciati verso il bene di tutti.

 
di Chiara Marcandella
L’Azione, 17 marzo 2013