VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Domenica 19 Maggio
ottobre 2013
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

ISCRIZIONI CAMPI ESTATE 2019
Da lunedì 6 maggio sono aperte le iscrizioni ai campi per quanti, ragazzi, giovani ed adulti non iscritti all'Azione Cattolica, desiderano parteciparvi. Per info: Ufficio diocesano 0438/940374, sito www.acvittorioveneto.it.

Apertura di Casa Cimacesta
Casa Cimacesta, in vista dell'ormai vicino inizio dei campi scuola, ha bisogno di un accurato riordino delle villette e degli spazi esterni. Chiediamo di dedicare uno dei prossimi fine settimana a chi, conoscendo la realtà della Casa e condividendone lo scopo, desidera partecipare ai lavori di apertura, segnalando la propria disponibilità in Ufficio diocesano (0438/940374). La proposta potrebbe essere un'opportunità, per i gruppi 18enni e giovani, di condivisione di una giornata nel servizio. Questi i fine settimana: 25-26 maggio; 1-2 giugno; 8-9 giugno.

Incontro di spiritualità adulti e terza età
Terzo appuntamento di spiritualità in programma per sabato 25 maggio a Motta di Livenza, Basilica della Madonna dei Miracoli. Dopo l'accoglienza iniziale, alle 9.30 santa Messa cui seguirà la riflessione sul tema :"Di generazione in generazione... Maria madre della vita". Ci sarà poi uno spazio adeguato per le confessioni; le conclusioni intorno alle 12.15. Per iscrizioni ed informazioni: Ufficio diocesano AC 0438/940374.

Gli adultissimi incontrano Papa Francesco Anche un gruppo di adultissimi della nostra diocesi partecipa all'incontro con Papa Francesco mercoledì 29 maggio, in Piazza San Pietro. Il programma prevede poi la celebrazione della Santa Messa in Basilica con il cardinale Angelo Comastri, cui seguiranno le testimonianze di adulti, nonni e nipoti dell'Ac.

EVENTI

Festa Unitaria 2019 - Sapore di Sale Incontro Nazionale Adultissimi - Di Generazione In Generazione Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

TEMPO DELLO SPIRITO

La spiritualità nel cammino dei giovani

 
Tra i diversi giochi enigmistici a me piace molto quello che chiede di unire con una linea i puntini per far emergere in primo piano l’immagine nascosta: nel gioco in questione sono dunque importanti sia i puntini sia la linea che li unisce sia l’immagine nella sua interezza.
Il cammino di spiritualità dei giovani di AC ha certamente tanti bellissimi puntini come gli esercizi spirituali, il percorso Red-NewRed-Gold, la Scuola di Preghiera insieme alle altre Veglie diocesane, ma altrettanto importante è la linea che li unisce: il quotidiano. Nel cammino spirituale il quotidiano è essenziale, altrimenti come si collegano i diversi puntini?
 
La quotidianità ci da modo di scoprire e vedere realizzato ciò che Dio vuole costruire in noi, l’immagine di Cristo in noi. La linea della vita di tutti i giorni ci svela l’opera di Dio, quell’opera che lui ha iniziato e che porterà a compimento, anche grazie ai “puntini” su cui ci fermiamo mentre tracciamo la nostra storia personale e comunitaria.
 
Ecco perché i vari appuntamenti di spiritualità per un giovane di AC sono a servizio del cammino annuale se vissuti dentro la quotidianità che, d’altra parte, senza punti di riferimento rischierebbe di andare su traiettorie individualistiche e poco ecclesiali, e a volte poco o per niente cristiane.
Dunque, secondo le regole del gioco, linea e punti vanno tenuti insieme per un cammino spirituale che è tale proprio perché ci introduce nella ricerca entusiasmante della Vita Buona.

 
di Don Andrea Dal Cin
L’Azione, 20 ottobre 2013

 
 

PERCORSO ETICO

Via le erbacce, coltiviamo il terreno…

 
Ci arriva un invito a nozze.
Una festa gioiosa, felice, allegra da condividere con tutti gli invitati. Felici, emozionati per essere chiamati a far festa… Mah! Che regalo faccio? Che vestito mi metto?
Dio ci vuole autentici! Ci vuole veri! Sani. Consapevoli.
Con la consapevolezza, con la ricerca continua e costante del senso di se stessi, delle persone che ci circondano, si cresce in spiritualità, in verità e giustizia. In sapienza.
Ci è stato dato un corpo fisico per compiere ciò per cui si è nati.
 
La nostra missione è rendere eterno il progetto di Dio. Io devo fare la mia parte.
La nostra quotidianità, la nostra società rende importante il corpo fisico, ma ciò che ci rende eterni lo dobbiamo coltivare fermandoci dal nostro correre: 5 minuti oggi, 10 minuti domani…tempo dedicato a discernere le priorità per star bene con se stessi e con gli altri. Condividere le scelte, le gioie.. le tristezze. Abbiamo un grande aiuto: la Sacra Scrittura. Dentro c’è tutto: i percorsi, le scelte, i metodi per tendere alla santità a cui siamo chiamati.
 
Non sempre è facile comprendere a chiare lettere le Scritture. Ci è molto d’aiuto partecipare agli incontri con relatori capaci di farci guardare e apprezzare con chiarezza, vivacità, speranza, spinta nuova per vivere ogni giorno la nostra fede con autenticità..
C’è nell’aria uno spirito nuovo. Stiamo riscoprendo il bello, il sereno, la dolcezza che Papa Francesco ha risvegliato in noi. Primavera dell’anima. Coltiviamo il terreno. Seminiamo. Togliamo le erbacce che occupano spazio e tolgono nutrimento. Matureremo con il calore dello Spirito Santo.
Accogliamo l’invito a partecipare al Percorso Etico, che ci aiuta a migliorare mentalità, stile di vita.
Lasciamoci mettere l’abito nuziale, simbolo di fede matura integrata nella vita.

 
di Nadia Da Ros
L’Azione, 20 ottobre 2013