VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Domenica 12 Luglio
luglio 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031EC

NEWS ACVV

PRESIDENTE DIOCESANO
E' con gratitudine che accogliamo la comunicazione del Vescovo Corrado relativa alla nomina di Enrico Ioppo quale presidente diocesano di Azione Cattolica per il triennio 2020-23. Ringraziamo Enrico per la disponibilità data all'associazione, ci impegniamo a vivere nella corresponsabilità il servizio alla Chiesa e all'AC diocesana con generosità e dedizione. Buon lavoro e buon cammino a tutti noi! Emanuela con don Andrea.

TEMPO ESTATE ECCEZIONALE
lentamente e con prudenza stiamo facendo i primi passi per ricostruire nelle nostre comunità e associazioni parrocchiali opportunità di incontro e confronto. Il Consiglio diocesano di Azione Cattolica ha valutato la possibilità di aprire Casa Cimacesta all'esperienza estiva dei campiscuola, parte fondamentale dei nostri cammini formativi per piccoli e grandi. E' con grande tristezza che sospendiamo la proposta di calendario estivo elaborata per i mesi di giugno e luglio. Siamo in attesa di condizioni e disposizioni più vicine alle potenzialità di uso degli spazi della casa, per prendere in considerazione una eventuale apertura a famiglie e giovani nella seconda parte dell'estate. Prossimamente riceverete altre comunicazioni da parte delle commissioni circa proposte per attività estive alternative e fattibili fin d'ora. Voi stessi siete chiamati ad usare la vostra fantasia e creatività per promuovere tutto quello di cui c'è bisogno per fare del tempo estivo un tempo eccezionale per vivere l'amicizia, la formazione, l'essere Chiesa a partire dalle nostre parrocchie.

EVENTI

Estate Eccezionale 2020 Cammino Assembleare 2020 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

UMILTA’ E SANTITA’, NEL SEGNO DI GIUSEPPE TONIOLO

 
Giuseppe Toniolo ha espresso più volte il desiderio di essere sepolto a Pieve di Soligo, il paese della sposa Maria Schiratti che egli tanto amava, sicuro che gli umili di campagna avrebbero deposto un “requiem” sulla sua tomba.
 
Ecco in vita e in morte il profondo legame di stima e affetto di Toniolo con le genti del Quartier del Piave e della terra trevigiana, che anche l’Azione cattolica parrocchiale di Pieve sente di condividere esprimendo riconoscenza per il grande onore che chiama alla responsabilità.
Innanzitutto, nel segno dell’umiltà lontana dai protagonismi, perché la santità è fatta di comportamenti semplici e coerenti, senza la ricerca della fama e della notorietà, con lo spirito di comunione autentica. Toniolo lo dimostrò ogni giorno con il suo stile esemplare, discreto, cordiale, mai presuntuoso ed egoista, in famiglia, all’Università, nella Chiesa, nell’animazione del movimento cattolico, e questo suo esempio è più che mai attuale, impegnativo e necessario perché il nostro cristianesimo sia amato e credibile. Inoltre, la sfida della santità, anzi della necessità di “una comunità di santi”, nella ricerca di un modello di vita quotidiano che affascini, attragga e annunci il Vangelo con semplicità, con il sorriso, con l’ottimismo della speranza cristiana.
 
Con questi pensieri, l’Azione cattolica parrocchiale di Pieve di Soligo, ha rafforzato l’impegno in vista della Beatificazione di Giuseppe Toniolo. Infatti ha favorito la partecipazione alla S. Messa di ogni 7 del mese in Duomo, per far conoscere il Toniolo nei gruppi ragazzi, giovani e adulti. Ha preso parte attiva all’organizzazione di celebrazioni e momenti formativi e culturali, in particolare l’assemblea diocesana di Azione Cattolica al Careni nel settembre 2011, i riti in Duomo per Toniolo Beato, gli incontri con l’ACR coinvolgendo genitori e famiglie della forania, il convegno con il ministro Ornaghi a fine marzo 2012 e l’appuntamento con i responsabili del settore giovani AC del Triveneto, svoltosi a Pieve a metà aprile, con la visita alla tomba del Toniolo presente il vescovo Eugenio Ravignani, fino al pellegrinaggio a Roma, nel quale è stata importante e significativa la partecipazione di responsabili e aderenti dell’AC parrocchiale.

 
di Mariaregina Dal Ben
L’Azione, 3 giugno 2012