VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

marzo 2019
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

NEWS ACVV

Campi estate 2019
Per presentare il calendario dell'estate 2019 e le modalità di iscrizione, i responsabili parrocchiali sono invitati ad un incontro venerdì 8 marzo, alle 20.30, a Cimavilla, nei locali della parrocchia.

EVENTI

XVI Settimana Sociale Diocesana AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

CampAnAC 2012

“Scelgo dunque sono felice”

 

A Cimacesta, dal 7 al 9 settembre

 
Ogni giorno ci viene chiesto di scegliere: del detersivo migliore, dell’auto, del velluto per rivestire il divano, di un quadro per il salotto, delle piastrelle per la cucina; la scelta dei libri di testo, del cibo per il pranzo; la scelta di un cane, dei compagni di gioco, del campo. La scelta del tempo da dedicare, del comportamento da adottare; la scelta di partecipazione alla vita sociale, del partito per cui votare, della scuola o della facoltà a cui iscriversi, del mestiere, della professione.
 
Arriva sempre il momento in cui si deve fare una scelta, o la propria scelta. E con il senno del poi, o magari prima, capire se quella si rivelerà, o si è rivelata buona, cattiva, fortunata, la migliore.
Tutti i giorni, pensiamo anche solo alla pubblicità, ci viene chiesto di scegliere, dalle cose banali a quelle più importanti e spesso questa richiesta è martellante, pressante, urgente, tanto da spingerci a volte a… scegliere di non scegliere!
 
Il verbo “scegliere” deriva dal latino ex (separare)- eligere (scegliere) e dunque assume etimologicamente il significato di “separare la parte migliore di una cosa dalla peggiore” quindi “eleggere ciò che par meglio”.
Se poi noi proviamo a digitare in internet la parola “scelta” ci ritroviamo di fronte ad una miriade di siti che riportano la scelta di questo o quel calciatore, del tronista o corteggiatore tal dei tali e bisogna davvero avere il coraggio di “spulciare” il web per trovare qualcosa di più significativo.
 
Per fortuna la letteratura non è così. Esiste, ad esempio un testo, di veloce consultazione, dal titolo “Mi fido…dunque decido” di Amedeo Cencini (ed. Paoline) e da questo abbiamo deciso di partire per preparare il CampanAC di quest’anno, la nostra due giorni per responsabili educativi.
 
L’elemento costitutivo della scelta per noi cristiani dovrebbe essere la fiducia di/per: Dio, le persone che camminano davanti a noi, il bene che passa per la nostra vita, i doni che abbiamo, i segni che riceviamo. Il CampanAC di quest’anno avrà dunque come tematica la scelta, ovvero le modalità di scelta, i comportamenti che attuiamo come educatori, giovani ed adulti, per arrivare alla consapevolezza che le nostre scelte possono diventare un dono che noi facciamo a noi stessi ed alle persone che accompagniamo, dentro uno stile caratterizzato dall’entusiasmo educativo e dal profondo amore per l’uomo.
 
Tenendo sullo sfondo il brano del Vangelo “Date voi stessi da mangiare”, riferimento per l’anno associativo 2012-13, ci eserciteremo per tre giorni in una progressione verso la scelta. Questi i temi trattati: la fiducia – liberi di scegliere – per scegliere – scegliere con gioia e scelgo dunque sono felice.
Allora, in vista di un nuovo anno ricco di gioia, buone scelte a tutti!

 
di Giulia Diletta Ongaro
L’Azione, 2 settembre 2012

Vedi tutti i dettagli e il programma del CampAnAC 2012.