VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

aprile 2017
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

NEWS ACVV

A Roma per i 150 anni della nascita dell'Azione Cattolica Italiana
Domenica 30 aprile 2017, a Roma in Piazza San Pietro, l’incontro con Papa Francesco darà inizio alle celebrazioni per i 150 anni dell’Azione Cattolica Italiana. #AC150 Futuro Presente è il titolo dell’evento, un’occasione per fare memoria grata della storia che ci ha preceduto, ringraziare per il tempo straordinario che ci è donato e progettare un futuro ancora più bello. Anche noi, come diocesi di Vittorio Veneto, saremo presenti e a breve arriveranno nelle parrocchie tutte le informazioni con le proposte pesnate per agevolare la partecipazione di chiunque custodisce nel cuore il desiderio di esserci.

Nuovo indirizzo email
Il nuovo indirizzo di posta elettronica dell'Azione Cattolica diocesana che è: "segreteria@acvittorioveneto.it". Sostituisce il precedente.

EVENTI

XVI Assemblea Diocesana Elettiva #AC150FuturoPresente Chi Ama Educa 2017 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

Corsivo

LA BEAUTY FARM DELL’ANIMA

 
Secondo me, quelle che chiamo intuizioni altro non sono che idee del Signore: perché è strano che riesca a cogliere l’intima essenza delle cose senza dover ricorrere al ragionamento! Ecco perché so che ciò che mi ha spinto a partecipare agli Esercizi Spirituali è stata un’intuizione! Al tempo, ricordo che ad ogni occasione i Responsabili proponevano questi Esercizi e pensavo: “Ci devo andare, potrebbe essere interessante!”; poi però, ragionandoci, concludevo: “Li faccio già in parrocchia, in Avvento e Quaresima, mi serve proprio un altro turno?!”; finché, una volta, ho lasciato che il mio intuito prendesse il sopravvento sul ragionamento, tanto da impormi di andare e tentare! Questo succedeva tre anni fa e ora, alla vigilia degli esercizi del 16-18 marzo, mi torna in mente un vecchio detto: “Chi bella vuol apparir un po’ ha da soffrir!”. Il Padre mi guarda e non si fissa sul vestito, il trucco, i capelli; guarda la mia anima, per la quale non ci sono sotterfugi da utilizzare per renderla “più bella”: occorre avere volontà e soffrire (un pochino): confrontarsi con lo sguardo di Dio Padre per capire a che punto si è del nostro cammino non è mai semplice, perché Lui vede il nostro io più profondo; quello che a volte celiamo all’altro per paura di esporci troppo! Un po’ di sofferenza, però, ha l’effetto di una beauty farm… per l’anima!

 
di Martina De Nadai
L’Azione, 18 marzo 2012