VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa. Mercoledì 4 luglio al via il terzo campo per Casa Cimacesta. Ottantadue sono i ragazzi di prima e seconda media che vi partecipano, provenienti da venticinque diverse parrocchie della diocesi, nove gli educatori guidati dal capocampo Roberto Amadio e dall'assistente don Andrea Dal Cin, con Mariuccia Nardin capocasa e AnnaRita Barzan cuoca.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

INCONTRO CON I POLITICI

Insieme per il bene di tutti

 
L’Italia è chiamata a vivere una stagione tra le più difficili della sua storia democratica. La crisi economica e il degrado morale che stringono alla gola il Paese sono per la nostra gente, per le nostre famiglie, motivo di lotta quotidiana, e alimentano sia la tentazione del disincanto sociale sia la deriva di egoistiche chiusure” scriveva nel settembre scorso il presidente nazionale dell’Ac, Franco Miano, raccogliendo le preoccupazioni emerse nell’incontro con i presidenti diocesani.
 
A queste parole aggiungiamo quelle di Papa Benedetto XVI ad Aquileia nel maggio scorso: “Continuate con energia a testimoniare l’amore di Dio anche con la promozione del “bene comune”: il bene di tutti e di ciascuno. Continuate ad offrire il vostro contributo per umanizzare gli spazi della convivenza civile. Raccomando anche a voi, l’impegno a suscitare una nuova generazione di uomini e donne capaci di assumersi responsabilità dirette nei vari ambiti del sociale, in modo particolare in quello politico. Esso ha più che mai bisogno di vedere persone, soprattutto giovani, capaci di edificare una “vita buona” a favore e al servizio di tutti”.
 
L’urgenza di una formazione – “Perché Cristo sia formato in voi” – che conduce ad una testimonianza credibile oltre che di un impegno “per l’uomo” d’oggi e per le generazioni future è presente in diversi appuntamenti del cammino annuale proposto dall’Azione Cattolica.
 
Da più parti è emerso il bisogno di un incontro, già sperimentato negli anni scorsi, per quanti hanno condiviso per anni il cammino in Ac e oggi vivono a diversi livelli l’impegno socio-politico, certi che il servizio al “bene di tutti” è vita buona”. L’appuntamento di mercoledì 28 novembre, alle ore 20.30, nelle sale parrocchiali di Oderzo (sotto il campanile) è per quanti hanno condiviso l’esperienza di Ac, o anche solo accostata e abbiano il desiderio di raccontare ai giovani la passione per “il bene comune” come prospettiva d’impegno personale.

 
L’Azione, 25 novembre 2012