VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

Domenica 24 Giugno

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

L’AC e i rapporti internazionali

Insieme… Esperti di Cattolicità attiva

 

…Per ridurre le distanze col mondo

 
“Chi è il mio prossimo?” (Lc 10,29). Con questa domanda il dottore della legge sfida il Maestro, quasi a voler dire: “Da dove cominciare, concretamente, per conseguire la vita eterna?”. Alla fine, il dottore ammette di aver appreso la lezione: il prossimo è “colui che ebbe compassione di lui”, cioè seppe rovesciare l’asse delle distanze consolidate fra vicino e lontano.
 
Anche l’Azione Cattolica diocesana ha accolto l’invitato ad andare incontro ai fratelli, vicini o lontani, nello spirito autentico del discepolo del Signore, in una forma alta ed esigente di essere insieme. L’amore cristiano dà il meglio di sé quanto più riesce ad andare lontano, ad oltrepassare le frontiere oltre le quali abita lo straniero, l’estraneo, colui che il senso comune non riesce a immaginarsi come prossimo.
 
Abbiamo così trasformato la massima distanza in una massima vicinanza, costruito una rete buona di legami di amicizia con varie comunità nel mondo. Raccogliendo il grido d’aiuto dei cristiani di numerose realtà e il suggerimento dei nostri missionari diocesani, ci siamo fatti vicini, ci siamo impegnati e abbiamo cercato un rapporto di fraternità che continua nel tempo: Bosnia-Erzegovina, Brasile, Burundi, Ciad, Colombia, Pakistan, Terra Santa…. E in ogni realtà persone amiche da incontrare, una comunità da sostenere, un legame di fraternità da custodire, un vincolo fedele nel tempo.
 
L’impegno si traduce, oltre a finalità formative per ragazzi, giovani e adulti, anche in azioni concrete, che hanno degli obiettivi specifici. L’AC diocesana e le varie realtà parrocchiali infatti devolvono i fondi raccolti per sostenere progetti definiti. In tal senso, anche le offerte messe insieme durante i campiscuola, nelle domeniche “dei genitori” andranno a sostenere, quest’anno, la fondazione Bhatti in Pakistan costituita per continuare l’opera in difesa delle minoranze religiose e il Baby Hospital a Betlemme.
 
Significativa la vicinanza al Pakistan, con l’amico Paul Bhatti, fratello di Shahbaz, ministro ucciso un anno fa’. Anche l’iniziativa quaresimale dell’Operazione SIP 2012 dell’ACR, aveva come finalità far conoscere ai ragazzi la drammatica situazione dei cristiani di queste terre.
 
Ora il nostro sguardo si volge particolarmente alla Terrasanta, destinazione del prossimo pellegrinaggio diocesano che si terrà dal 27 dicembre al 3 gennaio 2013.

 
di Michele Nadal
L’Azione, 5 agosto 2012

 


 
Offerte raccolte nell’anno 2010-2011:
 

  • Bosnia-Erzegovina: € 1.000
  • Burundi: € 2.450
  • Fondazione Bhatti: € 2.000
  • AC Agrigento: € 900
  • Op.Sip 2011: € 584
  • Betlemme: € 720