VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31EC

NEWS ACVV

Veglia associativa
Venerdì 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell’Immacolata, nella chiesa di Tezze di Piave, con inizio alle 20.30, presieduta dal Vescovo Corrado, ci sarà la Veglia associativa diocesana. Sono invitati giovani ed adulti, responsabili, educatori e quanti vogliono prepararsi con intensità alla festa dell’Immacolata.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano nei modi più diversi, ma il momento comune e più significativo resta la benedizione delle tessere durante la Santa Messa.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti di Conegliano e Vittorio Veneto
I presidenti parrocchiali e il coordinamento foraniale di Conegliano e Vittorio Veneto si incontrano con la presidenza diocesana martedì 11 dicembre, alle 20.30, nella parrocchia di San Rocco a Conegliano.

Convegno nazionale educatori
"Chiamati a scoprire il sapore" il tema del Convegno nazionale educatori Acr che si svolge a Roma dal 14 al 16 dicembre prossimi. Accompagnati da don Paolo Astolfo, assistente diocesano Acr, vi parteciperanno 5 educatori della nostra diocesi.

Minicampo invernale
"Sogna, vinci, scegli" il titolo del mini campo invernale per 18enni e giovani dai 19 ai 30 anni. Si svolge a Nebbiù, nella Casa Apina Bruno e Paola Mari da venerdì 28 a sabato 29 dicembre. E' una nuova opportunità per vivere insieme un momento di formazione e festa, anche alla luce del Sinodo appena concluso. Per info: Ufficio Ac 0438/940374; Mirko 349/0059503.

EVENTI

Sogna, Vivi, Scegli Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

L’AC e i rapporti internazionali

Insieme… Esperti di Cattolicità attiva

 

…Per ridurre le distanze col mondo

 
“Chi è il mio prossimo?” (Lc 10,29). Con questa domanda il dottore della legge sfida il Maestro, quasi a voler dire: “Da dove cominciare, concretamente, per conseguire la vita eterna?”. Alla fine, il dottore ammette di aver appreso la lezione: il prossimo è “colui che ebbe compassione di lui”, cioè seppe rovesciare l’asse delle distanze consolidate fra vicino e lontano.
 
Anche l’Azione Cattolica diocesana ha accolto l’invitato ad andare incontro ai fratelli, vicini o lontani, nello spirito autentico del discepolo del Signore, in una forma alta ed esigente di essere insieme. L’amore cristiano dà il meglio di sé quanto più riesce ad andare lontano, ad oltrepassare le frontiere oltre le quali abita lo straniero, l’estraneo, colui che il senso comune non riesce a immaginarsi come prossimo.
 
Abbiamo così trasformato la massima distanza in una massima vicinanza, costruito una rete buona di legami di amicizia con varie comunità nel mondo. Raccogliendo il grido d’aiuto dei cristiani di numerose realtà e il suggerimento dei nostri missionari diocesani, ci siamo fatti vicini, ci siamo impegnati e abbiamo cercato un rapporto di fraternità che continua nel tempo: Bosnia-Erzegovina, Brasile, Burundi, Ciad, Colombia, Pakistan, Terra Santa…. E in ogni realtà persone amiche da incontrare, una comunità da sostenere, un legame di fraternità da custodire, un vincolo fedele nel tempo.
 
L’impegno si traduce, oltre a finalità formative per ragazzi, giovani e adulti, anche in azioni concrete, che hanno degli obiettivi specifici. L’AC diocesana e le varie realtà parrocchiali infatti devolvono i fondi raccolti per sostenere progetti definiti. In tal senso, anche le offerte messe insieme durante i campiscuola, nelle domeniche “dei genitori” andranno a sostenere, quest’anno, la fondazione Bhatti in Pakistan costituita per continuare l’opera in difesa delle minoranze religiose e il Baby Hospital a Betlemme.
 
Significativa la vicinanza al Pakistan, con l’amico Paul Bhatti, fratello di Shahbaz, ministro ucciso un anno fa’. Anche l’iniziativa quaresimale dell’Operazione SIP 2012 dell’ACR, aveva come finalità far conoscere ai ragazzi la drammatica situazione dei cristiani di queste terre.
 
Ora il nostro sguardo si volge particolarmente alla Terrasanta, destinazione del prossimo pellegrinaggio diocesano che si terrà dal 27 dicembre al 3 gennaio 2013.

 
di Michele Nadal
L’Azione, 5 agosto 2012

 


 
Offerte raccolte nell’anno 2010-2011:
 

  • Bosnia-Erzegovina: € 1.000
  • Burundi: € 2.450
  • Fondazione Bhatti: € 2.000
  • AC Agrigento: € 900
  • Op.Sip 2011: € 584
  • Betlemme: € 720