VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031EC

NEWS ACVV

Consiglio diocesano
Alle date già stabilite in calendario si aggiunge un incontro del consiglio diocesano giovedì 9 gennaio 2020, alle 20.30, nell'oratorio di Lutrano. All'OdG l'approvazione del bilancio 2018/19.

Orchestriamo la Pace
Anche quest'anno l'Azione Cattolica di Vittorio Veneto propone una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale. L'appuntamento Orchestriamo la Pace, giunto alla sua nona edizione, è sabato sera 11 gennaio 2020, nell'aula magna del Seminario a Vittorio Veneto.

Assemblee foraniali
Seconda tappa del percorso verso la XVII assemblea elettiva, nel mese di gennaio vengono eletti i cordinamenti foraniali. Queste le date fin qui stabilite: forania Sacilese venerdì 10 gennaio a Sacile; forania La Vallata, lunedì 13 gennaio a Valmareno; forania Opitergina, lunedì 13 gennaio ad Oderzo; forania La Colonna, lunedì 13 gennaio a Vazzola; forania Mottense, venerdì 17 gennaio, a Cessalto. Per tutti: inizio alle 20.30.

Percorso etico
Secondo incontro del percorso etico 2019/2020 "Abitare la vita. Dal concepimento alla morte naturale". L'appuntamento è ad Oderzo, sala del Campanile, giovedì 23 gennaio, ore 20.30. Sul tema: "Le buone pratiche di chi accoglie, cura e accompagna la vita" intervengono suor Carmelita Follador della Casa Mater Dei di Vittorio Veneto, Francesco Benazzi, direttore generale AULSS 2 Marca Trevigiana, Paola Paiusco, direttore UOC Cure Palliativa AULSS 2, Maria Eufrasia Valori, vice presidente ADVAR Treviso. Coordina Marco Zabotti, direttore scientifico Istituto Beato Toniolo. Le vie dei Santi.

EVENTI

Cammino Assembleare 2020 Orchestriamo la Pace 2020 Mini-Campo 18enni e Giovani 2019 ACRcinquanta AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

L’AC e i rapporti internazionali

Insieme… Esperti di Cattolicità attiva

 

…Per ridurre le distanze col mondo

 
“Chi è il mio prossimo?” (Lc 10,29). Con questa domanda il dottore della legge sfida il Maestro, quasi a voler dire: “Da dove cominciare, concretamente, per conseguire la vita eterna?”. Alla fine, il dottore ammette di aver appreso la lezione: il prossimo è “colui che ebbe compassione di lui”, cioè seppe rovesciare l’asse delle distanze consolidate fra vicino e lontano.
 
Anche l’Azione Cattolica diocesana ha accolto l’invitato ad andare incontro ai fratelli, vicini o lontani, nello spirito autentico del discepolo del Signore, in una forma alta ed esigente di essere insieme. L’amore cristiano dà il meglio di sé quanto più riesce ad andare lontano, ad oltrepassare le frontiere oltre le quali abita lo straniero, l’estraneo, colui che il senso comune non riesce a immaginarsi come prossimo.
 
Abbiamo così trasformato la massima distanza in una massima vicinanza, costruito una rete buona di legami di amicizia con varie comunità nel mondo. Raccogliendo il grido d’aiuto dei cristiani di numerose realtà e il suggerimento dei nostri missionari diocesani, ci siamo fatti vicini, ci siamo impegnati e abbiamo cercato un rapporto di fraternità che continua nel tempo: Bosnia-Erzegovina, Brasile, Burundi, Ciad, Colombia, Pakistan, Terra Santa…. E in ogni realtà persone amiche da incontrare, una comunità da sostenere, un legame di fraternità da custodire, un vincolo fedele nel tempo.
 
L’impegno si traduce, oltre a finalità formative per ragazzi, giovani e adulti, anche in azioni concrete, che hanno degli obiettivi specifici. L’AC diocesana e le varie realtà parrocchiali infatti devolvono i fondi raccolti per sostenere progetti definiti. In tal senso, anche le offerte messe insieme durante i campiscuola, nelle domeniche “dei genitori” andranno a sostenere, quest’anno, la fondazione Bhatti in Pakistan costituita per continuare l’opera in difesa delle minoranze religiose e il Baby Hospital a Betlemme.
 
Significativa la vicinanza al Pakistan, con l’amico Paul Bhatti, fratello di Shahbaz, ministro ucciso un anno fa’. Anche l’iniziativa quaresimale dell’Operazione SIP 2012 dell’ACR, aveva come finalità far conoscere ai ragazzi la drammatica situazione dei cristiani di queste terre.
 
Ora il nostro sguardo si volge particolarmente alla Terrasanta, destinazione del prossimo pellegrinaggio diocesano che si terrà dal 27 dicembre al 3 gennaio 2013.

 
di Michele Nadal
L’Azione, 5 agosto 2012

 


 
Offerte raccolte nell’anno 2010-2011:
 

  • Bosnia-Erzegovina: € 1.000
  • Burundi: € 2.450
  • Fondazione Bhatti: € 2.000
  • AC Agrigento: € 900
  • Op.Sip 2011: € 584
  • Betlemme: € 720