VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2017
Mercoledì 14 giugno si apre l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo che vede la presenza di 58 ragazzi di quarta e quinta elementare. Provenienti da 17 parrocchie, conosceranno da vicino le vicende di Davide, cantautore di Dio. Saranno guidati dal capocampo Daniele e dall'assistente don Adriano, con Lorenzo come cuoco e Stefano capocasa. Mercoledì 21 giugno è partito il secondo campo dell'estate che vede la presenza di 81 ragazzi di prima e seconda media, provenienti da 25 parrocchie. Sono guidati dalla capocampo Silvia, dall'assistente don Angelo, con Lisetta cuoca e Nicolò capocasa. Mercoledì 28 giugno 85 bambini di quarta e quinta elementare riempiranno Casa Cimacesta per il loro camposcuola. Provenienti da 16 parrocchie avranno Stella come capocampo, don Federico assistente, Annarita cuoca e Valerio capocasa.

Nuovo indirizzo email
Il nuovo indirizzo di posta elettronica dell'Azione Cattolica diocesana che è: "segreteria@acvittorioveneto.it". Sostituisce il precedente.

EVENTI

#AC150FuturoPresente Chi Ama Educa 2017 Tempo Estate Eccezionale 2017 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

LA CHIESA BELLA DEL CONCILIO

Il laico di Azione Cattolica nelle parole di Albino Luciani

 
A cento anni dalla sua nascita sono molti i modi e le occasioni con cui la nostra diocesi vuole ricordare il suo vescovo Albino Luciani.
Rileggere le sollecitazioni e le riflessioni che il futuro Giovanni Paolo I rivolse specificatamente agli aderenti di Azione Cattolica nel corso dei suoi dieci anni vittoriesi è un po’ un viaggio in quei tempi in cui si resta meravigliati della intuizioni profetiche.
 
Significativo è questo passaggio del 1963 dove spiega con poche parole cosa distingue l’impegno in A.C. da parte dei laici: “A volte i laici operano individualmente dando buon esempio, creando l’ambiente favorevole, attendendo alle molteplici opere di carità spirituale e corporale. A volte, invece, essi mettono insieme le forze per tendere, organizzati, ad una comune meta di bene apostolico. A volte non solo si mettono insieme, ma chiedono al vescovo, o accettano da lui, il mandato per poter agire sotto la sua direzione e responsabilità; è allora che abbiamo l’Azione Cattolica propriamente detta, da cui tanto si spera in clima di Concilio… Molti fedeli risultano, in realtà, soltanto fedeli-seduti; bisogna fare che si alzino spontaneamente e siano fedeli-in-piedi, vigili, agili, scattanti ai grossi problemi dell’ora.

 
di Alessandro Corazza
L’Azione, 4 novembre 2012