VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Tempo Estate Eccezionale 2017
L'attività dell'estate dell'Ac continua incessante per tutto il mese di agosto. Dal 6 al 13 del mese, più di 50 diciottenni condividono gli spazi di casa Cimacesta con gli adulti per un campo in contemporanea. Dopo l'Estiamo insieme previsto dal 13 al 16 agosto, giorni tranquilli di ferie per famiglie, riprendono i campiscuola: per Giovanissimi dal 16 al 23 agosto, per ragazzi di prima e seconda media in contemporanea con un altro gruppo Giovanissimi dal 23 al 30 agosto, poi altri due campi, di bambini ACR dei Sei/otto e ragazzi 14/15enni dal 30 agosto al 6 settembre. Il Campanac, fine settima di formazione per gli educatori ACR, Giovani ed Adulti in vista del nuovo anno associativo, previsto dall'8 al 10 settembre, concluderà l'estate 2017.

Chiusura Ufficio diocesano
L'Ufficio diocesano chiude per ferie da lunedì 7 agosto a lunedì 14 agosto. Per ogni comunicazione rivolgersi a Casa Cimacesta, tel. 0435/97013.

Nuovo indirizzo email
Il nuovo indirizzo di posta elettronica dell'Azione Cattolica diocesana che è: "segreteria@acvittorioveneto.it". Sostituisce il precedente.

EVENTI

#AC150FuturoPresente Chi Ama Educa 2017 Tempo Estate Eccezionale 2017 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

LA CHIESA BELLA DEL CONCILIO

Il laico di Azione Cattolica nelle parole di Albino Luciani

 
A cento anni dalla sua nascita sono molti i modi e le occasioni con cui la nostra diocesi vuole ricordare il suo vescovo Albino Luciani.
Rileggere le sollecitazioni e le riflessioni che il futuro Giovanni Paolo I rivolse specificatamente agli aderenti di Azione Cattolica nel corso dei suoi dieci anni vittoriesi è un po’ un viaggio in quei tempi in cui si resta meravigliati della intuizioni profetiche.
 
Significativo è questo passaggio del 1963 dove spiega con poche parole cosa distingue l’impegno in A.C. da parte dei laici: “A volte i laici operano individualmente dando buon esempio, creando l’ambiente favorevole, attendendo alle molteplici opere di carità spirituale e corporale. A volte, invece, essi mettono insieme le forze per tendere, organizzati, ad una comune meta di bene apostolico. A volte non solo si mettono insieme, ma chiedono al vescovo, o accettano da lui, il mandato per poter agire sotto la sua direzione e responsabilità; è allora che abbiamo l’Azione Cattolica propriamente detta, da cui tanto si spera in clima di Concilio… Molti fedeli risultano, in realtà, soltanto fedeli-seduti; bisogna fare che si alzino spontaneamente e siano fedeli-in-piedi, vigili, agili, scattanti ai grossi problemi dell’ora.

 
di Alessandro Corazza
L’Azione, 4 novembre 2012