VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

L’esperienza dell’Unità Pastorale di Codognè

Gruppo adulti di AC

 
La scelta del Cammino Adulti di AC…
All’inizio dell’anno pastorale è sembrato del tutto naturale dare continuità al cammino degli adulti delle nostre comunità, unendo la proposta della Lectio curata da don Stefano ad un cammino formativo di gruppo. Noi responsabili adulti e i presidenti delle due associazioni parrocchiali di Codognè e Cimetta ci siamo fatti carico della cura dei momenti di gruppo. La proposta quindi mantiene viva l’unità di fondo del cammino degli adulti di AC e valorizza i momenti parrocchiali, foraniali e diocesani, come gli Esercizi del quotidiano.
 
Cosa viene proposto? Con che modalità?
Abbiamo scelto il lunedì come giorno in cui ritrovarci, alternando, come sede, le quattro parrocchie dell’Unità pastorale. Alla base della proposta il cammino dell’Azione Cattolica, a partire da quanto suggerito dalle guide. Il gruppo, formato da un numero che si aggira sempre intorno a 20, adulti e giovani adulti, ha la possibilità di confrontarsi alla luce della Parola. L’impegno è quello di rendere sempre più vivace e significativa la proposta, capace di interpellare la vita e di accogliere i giovani accompagnandoli nel delicato tempo di passaggio verso una più piena e definita maturità.
 
Perché il gruppo adulti?
Il gruppo è o dovrebbe essere primariamente esperienza di discernimento comunitario: nodo esistenziale, culturale, religioso, letto ed interpretato alla luce della Parola che è “lampada” per i passi incerti dell’uomo. Dentro l’esercizio virtuoso del discernimento, ognuno ricerca le risposte possibili alle domande fondanti per la sua vita.
 
Cosa vuol dire guidare un gruppo adulti?
Il cammino, pur complesso, richiede il tempo della pazienza e della perseveranza. L’impegno di noi responsabili ci pone di fronte a questa sfida che viene raccolta e affrontata con entusiasmo, anche da chi più giovane si ritrova all’interno di un gruppo di adulti più “navigati”, e in esso trova la possibilità di un confronto maturo per vivere in pienezza fede e vita. Insieme all’impegno a starci dentro, la responsabilità di guidare un gruppo adulti ci offre la possibilità di crescere davvero nel cammino fatto insieme, nella cura non facile della proposta che deve intercettare le domande, i desideri, i bisogni di tutti i componenti del gruppo.

 
di Michele Nadal
L’Azione, 22 aprile 2012