VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31EC

NEWS ACVV

Veglia associativa
Venerdì 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell’Immacolata, nella chiesa di Tezze di Piave, con inizio alle 20.30, presieduta dal Vescovo Corrado, ci sarà la Veglia associativa diocesana. Sono invitati giovani ed adulti, responsabili, educatori e quanti vogliono prepararsi con intensità alla festa dell’Immacolata.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano nei modi più diversi, ma il momento comune e più significativo resta la benedizione delle tessere durante la Santa Messa.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti di Conegliano e Vittorio Veneto
I presidenti parrocchiali e il coordinamento foraniale di Conegliano e Vittorio Veneto si incontrano con la presidenza diocesana martedì 11 dicembre, alle 20.30, nella parrocchia di San Rocco a Conegliano.

Convegno nazionale educatori
"Chiamati a scoprire il sapore" il tema del Convegno nazionale educatori Acr che si svolge a Roma dal 14 al 16 dicembre prossimi. Accompagnati da don Paolo Astolfo, assistente diocesano Acr, vi parteciperanno 5 educatori della nostra diocesi.

Minicampo invernale
"Sogna, vinci, scegli" il titolo del mini campo invernale per 18enni e giovani dai 19 ai 30 anni. Si svolge a Nebbiù, nella Casa Apina Bruno e Paola Mari da venerdì 28 a sabato 29 dicembre. E' una nuova opportunità per vivere insieme un momento di formazione e festa, anche alla luce del Sinodo appena concluso. Per info: Ufficio Ac 0438/940374; Mirko 349/0059503.

EVENTI

Sogna, Vivi, Scegli Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

ESERCIZI SPIRITUALI

Gli esercizi: provare per credere!

 
Ammetto che, fino a qualche anno fa, ho sempre guardato con diffidenza gli esercizi spirituali. Alcuni miei amici ci andavano ed io non ne capivo il motivo. Poi sono stato eletto presidente parrocchiale e mi è stato chiesto di invitare gli educatori ed i ragazzi della mia parrocchia agli esercizi, ma non sapevo come fare perché di fatto non sapevo di cosa si trattava.
 
Allora ho provato ad andarci io per primo. Armato di sacco a pelo e diffidenza sono andato e mi sono trovato bene, benissimo! C’erano i miei amici e persone che non conoscevo, almeno per i primi venti minuti. C’era gente disposta a mettere al mio servizio la sua esperienza, il suo tempo ma soprattutto era disposta ad ascoltarmi con orecchie e cuore, senza giudicare o criticare le mie debolezze ed i miei sbagli. Non è tutto qui però, perché c’era anche Lui, il Signore, in realtà Lui c’è sempre, la differenza è che lassù era più facile restare in silenzio ed ascoltare le Sue parole. Una sensazione strana; per una volta i problemi di tutti i giorni li avevo lasciati da parte; dopo un po’ di fatica iniziale ero riuscito a stare in silenzio ed in ascolto, in ascolto del Signore. Una cosa a cui non ero abituato, in un certo senso sconvolgente, ma che ti riempie il cuore di serenità e di gioia, ti dà la consapevolezza che non siamo mai lasciati da soli. Da allora gli esercizi sono diventati un appuntamento imperdibile, in cui ho la possibilità di capire chi sono e cosa cerco nella vita.
 
Ormai li propongo con decisione ai ragazzi della mia parrocchia anche se fatico a motivarli perché è difficile descrivere le emozioni forti che vanno a toccare i sentimenti più profondi di ognuno di noi. Non conosco parole adatte per descrivere la gioia che si prova a scoprirsi accompagnati in ogni momento della propria vita dal Signore. Certe cose vanno provate in prima persona anche perché è un’occasione più unica che rara: la possibilità di prendersi del tempo per se stessi, al giorno d’oggi, è quasi un lusso.

 
di Lorenzo Zambon
L’Azione, 11 novembre 2012

 
Vedi tutte le proposte di Spiritualità.