VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31EC

NEWS ACVV

Veglia associativa
Venerdì 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell’Immacolata, nella chiesa di Tezze di Piave, con inizio alle 20.30, presieduta dal Vescovo Corrado, ci sarà la Veglia associativa diocesana. Sono invitati giovani ed adulti, responsabili, educatori e quanti vogliono prepararsi con intensità alla festa dell’Immacolata.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano nei modi più diversi, ma il momento comune e più significativo resta la benedizione delle tessere durante la Santa Messa.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti di Conegliano e Vittorio Veneto
I presidenti parrocchiali e il coordinamento foraniale di Conegliano e Vittorio Veneto si incontrano con la presidenza diocesana martedì 11 dicembre, alle 20.30, nella parrocchia di San Rocco a Conegliano.

Convegno nazionale educatori
"Chiamati a scoprire il sapore" il tema del Convegno nazionale educatori Acr che si svolge a Roma dal 14 al 16 dicembre prossimi. Accompagnati da don Paolo Astolfo, assistente diocesano Acr, vi parteciperanno 5 educatori della nostra diocesi.

Minicampo invernale
"Sogna, vinci, scegli" il titolo del mini campo invernale per 18enni e giovani dai 19 ai 30 anni. Si svolge a Nebbiù, nella Casa Apina Bruno e Paola Mari da venerdì 28 a sabato 29 dicembre. E' una nuova opportunità per vivere insieme un momento di formazione e festa, anche alla luce del Sinodo appena concluso. Per info: Ufficio Ac 0438/940374; Mirko 349/0059503.

EVENTI

Sogna, Vivi, Scegli Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

VERSO IL CONVEGNO DIOCESANO – GRUPPI AL LAVORO

Gli animatori alle prese con l’emergenza educativa

 
Una sera di dicembre, un tavolo, alcuni giovani. Riuscire a trovare una sera nella quale incontrarci è faticoso, dobbiamo dribblare impegni già fissati, riunioni di associazione e riunioni parrocchiali. Sederci in cerchio e aprire una conversazione intorno ad un tema è decisamente nelle corde di noi giovani di Azione Cattolica, perciò il clima non fatica ad entrare subito nel vivo.
Quest’incontro non è una riunione ordinaria, è un incontro extra-ordinario che vuole a pieno titolo coinvolgerci nel percorso del convegno diocesano “Abita la terra e vivi con fede”. Abbiamo scelto il tema dell’educare, tanto caro a noi educatori, ma anche e soprattutto a noi giovani. Siamo molto sensibili a questa tematica e siamo convinti che far emergere anche la nostra voce nel panorama diocesano sia importante e desiderato. L’emergenza educativa che stiamo vivendo ci interroga e ci mette in discussione in primis come persone. Sperimentiamo soprattutto la consapevolezza che tale emergenza non deve essere vissuta soltanto come argomento di una tavola rotonda, ma che a partire da qui deve essere compiuto un cammino significativo, che deve fare la differenza, che deve ridare il senso del rapporto educativo. Questa è una relazione che ha necessità di riacquistare valore e spessore. La difficoltà nell’organizzare gli incontri, la difficoltà nell’attuare i buoni propositi che scaturiscono dalle nostre riflessioni sono piccoli e grandi ostacoli che fanno parte di questo nostro percorso. Sin da questo primo appuntamento si è respirata l’energia positiva e propositiva che fa del cammino nel convegno un trampolino di lancio per il nostro essere educatori e giovani di Azione cattolica che vivono questo tempo, un tempo sì di fatiche, ma anche l’unico che ci è dato. Ecco che il convegno ci apre all’approfondimento di una tematica così importante, con una prospettiva che abbracciamo completamente: quella di individuare i passi che siamo chiamati a fare come Chiesa per accogliere l’invito ad abitare la nostra terra e a vivere la nostra fede.

 
Erika Buso
L’Azione, 15 gennaio 2012