VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

gennaio 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC

NEWS ACVV

Orchestriamo la Pace
Giunta all'ottava edizione, l’Azione Cattolica di Vittorio Veneto propone una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale. L'appuntamento Orchestriamo la Pace è sabato 19 gennaio 2019 in patronato a Motta di Livenza. L'evento, che quest'anno si avvale della collaborazione con il Centro Studi La Pira, inizia alle ore 20.00 con un buffet aperto a tutti per proseguire poi con lo spettacolo musicale a partire dalle 21.00. Le esibizioni musicali e le forme artistiche presentate avranno come sfondo il tema del messaggio del Papa per la giornata mondiale per la Pace “La buona politica al servizio della pace". Ingresso libero.

Feste della Pace
A conclusione del Mese della Pace, vengono organizzate le feste foraniali per la Pace. Questo il calendario: domenica 20 gennaio: a Campodipietra per Mottense - Torre di Mosto e a Cordignano per Pedemontana. Sabato 26 gennaio a Vazzola per La Colonna. Domenica 27 gennaio a Sacile per Sacilese e a Piavon per Opitergina. Domenica 10 febbraio a Gaiarine per Pontebbana. Durante le feste verrà proposta l'iniziativa "Abbiamo riso per una cosa seria" che sostiene progetti che promuovono l'agricoltura familiare dei contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio. Ci saranno a disposizione delle confezioni sottovuoto di riso da 500 grammi.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti della forania Opitergina
I presidenti parrocchiali e il coordinamento della forania Opitergina si incontrano con la presidenza diocesana giovedì 31 gennaio, alle 20.30, nella parrocchia di Lutrano, sale dell'oratorio.

EVENTI

Incontro Presidenti Parrocchiali Triveneto OrchestriAmo La Pace 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

BEATIFICAZIONE DI GIUSEPPE TONIOLO

Gioia e gratitudine

 
E’ stato un privilegio, domenica 29 aprile, partecipare alla celebrazione per la beatificazione di Giuseppe Toniolo da quella prima fila. Al nuovo Beato ho affidato, insieme al ricordo di tante persone e situazioni, tre pensieri..
Il primo riguarda la gioia e la commozione per aver “fisicamente” accompagnato questo fratello agli altari: “Tu ce l’hai fatta! Oggi la tua vita è testimonianza, provocazione e segno per la nostra vita, il nostro impegno, la nostra responsabilità di sposi, genitori, cittadini, cristiani. Donaci di essere consapevoli e grati delle benedizioni che vengono dal cielo e di affidarci nelle fatiche quotidiane”.
Il secondo pensiero riguarda la nostra Chiesa diocesana chiamata ad annunciare e testimoniare l’amore di Dio per gli uomini e sollecitata a scoprire strade nuove per raccontare il Vangelo oggi, tempo di Grazia della storia. Ho pregato il Buon Dio di renderci degni del dono grande che è la Chiesa e di illuminarci per comprendere il Suo progetto di bene per la nostra Chiesa diocesana.
Poi ho pensato a tutte le persone che, presenti nella basilica di San Paolo fuori le mura o a casa hanno affidato le proprie preghiere a Dio per l’intercessione di Giuseppe Toniolo. E a tutti coloro che, a partire da don Massimo Magagnin, insieme ai Comitati diocesani ne hanno sostenuto la devozione, la conoscenza, il cammino verso la beatificazione; a coloro che da tanto tempo hanno sognato questa giornata di fede e di festa di cui noi, con riconoscenza, continueremo a raccogliere i frutti.

 
di Diego Grando
L’Azione, 20 maggio 2012