VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2019
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031EC

NEWS ACVV

"Anche Si....gnore" Smartbox spiritualità
L 'ultima settimana di novembre e la prima di dicembre vedono realizzarsi, nelle foranie, gli incontri di accostamento alla Parola del Signore per ragazzi di prima, seconda, terza superiore. Questo il calendario: venerdì 29 novembre, ore 20.30 nell'oratorio di Ponte della Priula per la forania La Colonna; sabato 30 novembre, ore 17.30 nell'oratorio di Gaiarine per la forania Pontebbana; domenica 1 dicembre,  dalle 15.00 alle 17.00 dalle suore Saveriane di Ceggia per la forania Torre di Mosto; sabato 14 dicembre, ore 17.00 nell'oratorio di Sacile per la forania Sacilese.

Work in progress
Per gli educatori ACR più giovani sono stati pensati degli incontri di formazione a livello locale. Queste la date del primo appuntamento: sabato 7 dicembre a Ceggia dalle 17 alle 18.30 per le foranie Mottense e Torre di Mosto; domenica 15 dicembre a San Polo di Piave dalle 9 alle 10.30 per la forania Pontebbana, con partecipazione alla Santa Messa a conclusione dell'incontro.

Veglia associativa diocesana
Sabato 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell'Immacolata, alle 20.30, nella chiesa parrocchiale di Colle Umberto, l'Azione Cattolica si ritrova in preghiera. "La casa di Maria", il filo conduttore della tradizionale veglia, che riconduce al verbo "abitare", tema associativo dell'anno.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata, l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano in molti modi diversi, ma è la benedizione delle tessere durante la Santa Messa il momento più significativo.

EVENTI

Mini-Campo 18enni e Giovani 2019 ACRcinquanta AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

25° ANNIVERSARIO SACERDOZIO DI DON LUIGINO ZAGO

E’ inutile dire che…

 
E’ inutile dire che 25 anni fa quando fui ordinato prete, non avrei mai pensato che il mio ministero presbiterale potessi esercitarlo all’interno dell’Azione Cattolica. Eppure da alcuni anni ormai ci sono. E davvero ringrazio il Signore insieme alla stessa Azione Cattolica che, sì,… mi permette di viverlo al meglio.
 
Il prete, uomo di Dio, fratello tra fratelli, non può esimersi di essere né uomo di Dio, né fratello tra fratelli. E l’AC, nelle sue varie articolazioni, ma fondamentalmente a partire dalla sua peculiare dimensione associativa, “obbliga” il prete ad esserlo fino in fondo, aspettandosi essenzialmente da lui che educhi alla vita buona del Vangelo, dentro ad uno stile di corresponsabilità che lo caratterizzi sempre. Che aiuti instancabilmente ad orientare lo sguardo verso l’Alto, mai prescindendo dalla cura dei legami di vita buona che permettano di custodire i fratelli nella gioia.
 
E’ in questi elementi di fondo che semplicemente ma significativamente mi sembra di poter racchiudere l’esperienza che l’AC mi permette di fare in questi anni nei quali sono un suo Assistente.
 
Grazie del dono di santità che sei stata e che continui ad essere per me, per tanti preti e per la Chiesa tutta. Continua ad essere un’immagine luminosa della Chiesa bella del Concilio, dove con rinnovato stupore quotidiano si gode della comunione di uomini e donne nei quali, per opera dello Spirito è pienamente manifesta e realizzata la meravigliosa gratuità dell’amore del Padre per l’umanità.

 
di don Luigino Zago
L’Azione, 30 settembre 2012