VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

settembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

NEWS ACVV

Chiusura per ferie dell'Ufficio
L'ufficio diocesano di Azione Cattolica di Vittorio Veneto chiude per ferie dal 10 al 21 settembre. Riaprirà regolarmente lunedì 24 settembre.

Avvio del nuovo anno associativo
Per vivere insieme e nella gioia l’inizio dell’anno associativo, questi gli appuntamenti: venerdì 28 settembre alle 20.30, a Conegliano, nelle aule parrocchiali di Madonna delle Grazie, la presentazione dei cammini formativi di adulti, giovani e ragazzi. Sabato 6 ottobre dalle 17.30 a Pieve di Soligo, Patronato Careni: SPIRIT HAPPENING, Happening diocesano dei giovani. sabato 6 ottobre alle 20.30, auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo: Premio Giuseppe Toniolo III edizione. "Pace e cooperazione internazionale: il grande sogno di Giuseppe Toniolo, l'impegno quotidiano di uomini e donne di buona volontà". Domenica 7 ottobre alle 11.00, nel Duomo di Pieve di Soligo, solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S.Em. Mons. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Incontro di inizio anno del MSAC
Il Movimento studenti di Azione Cattolica è pronto per ripartire! Invitiamo tutti gli studenti che hanno a cuore la propria scuola e vogliono viverla in maniera attiva e propositiva all'incontro di inizio anno, sabato 22 settembre a Pieve di Soligo, Collegio Balbi, dalle 15.30 alle 17. Sarà un'occasione per conoscersi e far conoscere in modo divertente cos'è il MSAC, presentando anche le idee che abbiamo per il nuovo anno scolastico appena iniziato. Per info: Carlo 349/6927995; Federico 342/098697.

EVENTI

Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

IMPRESSIONI DAL CAMPANAC

Cimacesta, una casa magica

 
Nei giorni 7-8-9 settembre si è svolto a Cimacesta il CampanAC, il weekend di formazione che l’Azione Cattolica diocesana propone ai suoi educatori. Abbiamo chiesto a Ilaria e Stella, due giovani educatrici 18enni, di sintetizzare con alcuni pensieri l’emozione del loro primo CampanAC:
 
“Ormai l’estate è giunta al termine e la nostra Cimacesta, dopo aver accolto centinaia e centinaia di ragazzi ed educatori, è pronta per il riposo, ma prima di questo ha voluto regalare a noi educatori l’ultima magia. Si, questa casa è magica perché c’è sempre qualcuno pronto ad ascoltarti e che crede in te!”
 
“Il CampAnAC ci ha dato la possibilità di riflettere ancora una volta su quanto sia bella l’AC: è straordinario vedere quanti educatori si riuniscono e trascorrono un weekend pieni di gioia ed energia, pronti a mettersi in gioco, perché solo così facendo si può imparare, crescere ed essere Chiesa.”
 
“Sono stati 2 giorni ricchi di momenti di preghiera, di formazione, di condivisione. A partire dall’incontro con il Vescovo che ha analizzato il tema della scelta e di come raggiungere una coscienza morale matura, ovvero, attraverso la capacità di discernimento e il paziente esercizio.”
 
“Non sono mancate le testimonianze di persone che hanno dovuto compiere delle scelte per essere quelle che oggi sono; infatti per scegliere dobbiamo tener conto: dei legami con il passato che danno le basi per il proprio stile di vita; della rinuncia poichè a volte bisogna dire di no in forza di un sì capace di portare alla vita piena; del desiderio che significa orientarsi verso qualcosa di bello; dell’orientamento al futuro, cioè, una dimensione progettuale che tiene fede alle scelte prese in precedenza.”
 
“Questo weekend coincide con la chiusura della nostra Casa, ma è anche un buon modo per iniziare il cammino del nuovo anno associativo, per trovare gli spunti, l’energia e l’entusiasmo per donare ogni giorno qualcosa di noi stessi agli altri.”
 
“Scelgo, dunque sono felice”. Noi educatori, partecipando al campanAC abbiamo scelto di essere presenti, di essere educatori quindi di metterci a servizio degli altri, bambini, giovani e adulti. Abbiamo scelto di essere parte dell’AC. Da questa esperienza torno a casa piena di emozioni, per merito di tutti quelli che hanno voluto condividere anche un semplice sorriso o un abbraccio; e carica di energia per iniziare con il piede giusto quest’anno associativo!”

 
di Ilaria Bonadè e Stella Dal Gallo
L’Azione, 16 settembre 2012