VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2012
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31EC

NEWS ACVV

ISCRIZIONI CAMPI ESTATE 2019
Sono aperte le iscrizioni ai campi per i ragazzi e i giovani iscritti all'Azione Cattolica. Vi attendiamo, nel desiderio di accogliere al meglio ogni richiesta di partecipazione ai campi, perché questo è l'obiettivo del Tempo Estate Eccezionale!

A Susegana adorazione eucaristica nella notte del Giovedì santo
Anche quest’anno l’Azione Cattolica di Susegana e Crevada propone l’Adorazione Eucaristica notturna, dopo la Messa del giovedì Santo, 18 aprile, nella chiesa di Susegana, dalle ore 22 alle 7 del mattino successivo. Il tema “Dio chiama chi ama..." aiuterà ad approfondire diversi episodi del Vangelo, in particolare alcune chiamate fatte da Gesù. Spunti e riflessioni sono proposti dai giovani.

Si riapre Casa Cimacesta
Al via, nei weekend 25-26 maggio e 1-2 giugno a Cimacesta, gli interventi per riaprire la Casa dell’Azione Cattolica diocesana. Chiunque volesse rendersi disponibile lo comunichi in ufficio. tel 0438.940374 o e-mail: segreteria@acvittorioveneto.it. Grazie.

EVENTI

Festa Unitaria 2019 - Sapore di Sale Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

ADESIONE ALL’AZIONE CATTOLICA

Paghi uno, prendi due!

 
Si avvicina il Natale ed il tempo che lo anticipa, l’Avvento, mi aiuta a fare un resoconto dell’anno che ormai sta per finire. In questo 2012 ho raggiunto tanti piccoli e nuovi traguardi, ne ho fissati molti altri e ne ho riconfermati alcuni … Uno di questi, è una risposta ad un impegno: un sì speciale, che ormai dico da poco più di 15 anni. Un “Sì“ che è stato prima la risposta ad una proposta (quindi più un “ok, va bene”), ma che dopo è diventato più consapevole e naturale: quello che dico ogni 8 dicembre all’associazione della quale mi sono innamorata: l’Azione Cattolica!
A distanza di anni, però, mi accorgo che questo impegno è stato strumento per farmi dire sì a Qualcuno che è infinitamente più grande dell’associazione: Gesù Cristo!
 
Sono semplice creatura, e fortunatamente il Padre capisce che ho bisogno di un’”aiutino”per avvicinarmi ed accorgermi di Lui! E’ per questo, ne sono convinta, che ha messo sulla mia strada l’AC.
In associazione assaporo la gioia semplice, ma vera, di relazioni sane e non superficiali; imparo l’arte del “mettersi in gioco” e del confronto che diventa incontro; capisco la fatica della responsabilità, ma anche la soddisfazione che riesce a regalarti; trovo il coraggio di “buttarmi” ed essere me stessa; di capire che in ogni caso, non è andato tutto perso: c’è ancora speranza … E la lista potrebbe continuare per giorni con frasi, forse, melense, ma che cercano di spiegare sentimenti davvero provati!
 
Attraverso le relazioni che intesso in associazione mi alleno a tessere la mia relazione con il Padre! Attenzione ho usato “alleno” non a caso: con Lui è più difficile, ho una relazione molto più complicata: fatta di molti più ripensamenti, molte più litigate e decisamente molte più incomprensioni: da parte mia ovviamente! Nonostante tutto, però, ogni anno ho un proposito che diventa una sorta di paghi uno, prendi due: rinnovare il SI’ all’associazione che mi ha fatto innamorare del Risorto e mi aiuta, ogni volta, a dire Sì anche e soprattutto a Lui!

 
Martina De Nadai
L’Azione, 16 dicembre 2012

 
 
 

ADESIONE ALL’AZIONE CATTOLICA

Le radici di un “sì”

 
Sfogliare gli album della propria memoria è un’operazione che ogni tanto bisogna fare… e fa bene! Capita che ti accorgi di come un’esperienza abbia lasciato il segno in te; ti ricordi di persone che ti hanno aiutato a maturare o sono cresciute insieme a te e che ora non ci sono più o hanno preso un’altra strada; riconosci quanto tu sia cambiato… non solo fisicamente.
 
Giusto poco tempo fa, a casa, ho sistemato una serie di cartelline con materiale AC degli anni 2000-2005: gli anni del Liceo e l’anno di università. Ho riletto appunti e riflessioni di incontri, moduli di formazione RED, ritiri ed esercizi; ho rivisto foto di feste parrocchiali o foraniali e di campiscuola; ho ripreso in mano le varie programmazioni e le attività di gruppo; ho rivisto l’impegno dei don e degli animatori nei miei confronti…ma anche il mio crescere nella disponibilità al servizio e alla responsabilità, in parrocchia come in diocesi.
 
…E il mio cuore si è riempito di stupore, di gratitudine: per un cammino che mi ha aperto alla dimensione diocesana dell’essere Chiesa; per persone che mi hanno affascinato e innamorato del Signore; per un’associazione che, prima, mi ha stimolato all’esigenza di un cammino spirituale e ha accompagnato i miei primi timidi passi nel servizio e poi, in diversi modi, mi ha sostenuto nel passo più impegnativo e più bello: la scelta di entrare in Comunità vocazionale e in Seminario.
 
Sfogliando l’album della mia memoria, posso dire che è anche grazie all’esperienza vissuta in Azione Cattolica se il giorno dell’ordinazione diaconale, lo scorso 13 maggio, ho potuto dire il mio “” al Signore e alla Chiesa!

 
don Paolo Astolfo
L’Azione, 16 dicembre 2012