VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

Dalla Veglia dell’Immacolata

 
Mercoledì 7 dicembre, a Fontanelle, più di 400 persone alle Veglia dell’Immacolata
Invocando Maria, Madre della Chiesa
 
La chiesa di Fontanelle si è riempita di giovani ed adulti nell’ormai tradizionale appuntamento di preghiera a Maria, alla vigilia dell’8 dicembre, solennità dell’Immacolata e festa dell’adesione per l’Azione Cattolica.
Abbiamo chiesto a qualche partecipante di raccontare un aspetto della Veglia che ha sentito vero per la sua vita.
 
“Oltre agli iscritti dell’AC c’erano gli amici dell’Unitalsi, che si sono uniti nella preghiera alla Vergine Immacolata che si venera a Lourdes, meta di tanti loro pellegrinaggi. E’ stata una presenza arricchente, che mi ha fatto sentire in compagnia”
 
“Continua a risuonarmi l’inno del Convegno: “Abita la terra e vivi con fede”. E sento che è proprio necessario radicarmi sulla terra, vivendo il presente ora, in questo momento”.
 
“Ho apprezzato l’omelia del Vescovo Corrado e mi ha colpito l’espressione riportata dal discorso di Benedetto XVI a San Giuliano “Questo vostro territorio è più santo di chi lo abita”. Ho pensato che nella mia parrocchia ci sono, oltre alla chiesa, tanti capitelli che testimoniano una fede grande, che forse noi non abbiamo più…”
 
“Mi sono riconosciuta parte della mia chiesa diocesana e ho pensato a “quanto le voglio bene”.
 
“Ho sentito necessario invocare la protezione e l’aiuto di Maria in questo tempo nel quale la nostra chiesa è impegnata nel Convegno ecclesiale Perché ci indichi la strada da percorrere e ci aiuti a superare le difficoltà che si frappongono all’agire insieme, all’essere nella comunione”.
 
“Importante è stata la sollecitazione ad aprirsi, all’uscire dai piccoli gruppi, a sentirsi responsabili, come laici, accanto ai nostri sacerdoti, della vita della comunità nella sua interezza”.

 
L’Azione, 18 dicembre 2011