VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

marzo 2019
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

NEWS ACVV

Campi estate 2019
Per presentare il calendario dell'estate 2019 e le modalità di iscrizione, i responsabili parrocchiali sono invitati ad un incontro venerdì 8 marzo, alle 20.30, a Cimavilla, nei locali della parrocchia.

EVENTI

XVI Settimana Sociale Diocesana AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Tenere Insieme

 
 
È bello, da educatori, guardarsi indietro e scorgere nell’estate appena trascorsa l’esperienza di un camposcuola. A volte risulta difficile riuscire a cogliere in profondità la portata di un’occasione di questo tipo. Eh sì, perché di campiscuola ce ne sono molti e di vari tipi, di opportunità per passare bene un’estate è pieno il mondo, di occasioni nelle quali incontrare altri giovani a passare del tempo in compagnia ce ne sono a palate… Certamente, ma i campiscuola dell’Azione Cattolica hanno un ingrediente proprio: la capacità di “tenere insieme”.
Innanzitutto l’estate AC è intergenerazionale: si apre con le proposte per i ragazzi, continua verso giovanissimi, diciottenni e giovani, per raggiungere in piena consapevolezza anche adulti e famiglie. Un’unica estate, insomma, che tiene insieme le generazioni proponendo a ciascuna uno specifico per crescere e formarsi.
Crescita e formazione che l’Azione Cattolica non riduce al periodo estivo in sé stesso. I campi a casa Cimacesta sono possibili perché sostenuti e alimentati da un cammino associativo che nelle parrocchie dura tutto l’anno, a stretto contatto con giovani, educatori e ragazzi; i campi sono parte integrante e determinante di un percorso annuale, ma non lo possono sostituire né rimpiazzare, ma lo tengono insieme concentrando in pochi giorni i principali atteggiamenti che ogni aderente cerca di vivere nel quotidiano della propria comunità.
Lo stare insieme ad un campo, allora, acquista una connotazione fraterna nel senso più bello del termine: vive nel concreto quella vicinanza, tra sacerdoti, educatori, ragazzi e personale, che fa respirare a pieni polmoni la bellezza di una Chiesa vicina, in ascolto, madre amorevole e maestra paziente verso i più piccoli. È lo stare insieme di chi cammina, di chi desidera fare quella fatica per alzarsi un poco e riuscire ad incontrare Cristo da uomo.
La passione e il desiderio di vivere bene un campo non bastano per accorgersi di quanto sia significativa questa esperienza, è necessario sostenerla con un cammino specifico di formazione. Questo fine settimana, che chiude il ciclo di proposte estive dell’AC, vedrà ospiti a Casa Cimacesta più di cento educatori per il CampAnAC. A loro, che dedicano il proprio tempo al servizio educativo dei più piccoli, ma anche a coloro che animano gruppi di giovanissimi, giovani ed adulti, l’augurio di formarsi bene, per poter “tenere insieme” la propria vita e assaporare in pienezza il bello di crescere davanti a Gesù, dentro la sua Chiesa.

 
di Stefano Uliana
L’Azione, 11 settembre 2011