VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

Sulla strada con Paolo…

 
I campiscuola ACR sono iniziati da un paio di settimane e Cimacesta risuona di voci e passi di bambini, educatori e adulti che sono in cammino.
I ragazzi di prima e seconda media in particolare, durante i giorni del loro camposcuola, si metteranno in viaggio con San Paolo. Già, proprio lui, che inizialmente ha perseguitato i cristiani, proprio lui che ha appoggiato la lapidazione di Stefano, è poi diventato uno dei più grandi divulgatori della Parola, uno dei più appassionati annunciatori del Vangelo.
Come noi, anche San Paolo vive la sua quotidianità. Figlio di tessitori, ha la fortuna di poter studiare a Gerusalemme, come noi intraprende strade sbagliate, ma sulla via di Damasco fa un incontro che gli cambia la vita, quello con Gesù. Da quel momento inizia la sua predicazione e i suoi viaggi, con l’unico obiettivo di annunciare il Vangelo a tutti i popoli, ricchi e poveri, colti e semplici, liberi e schiavi. Nei suoi viaggi San Paolo incontra molti amici che camminano con lui, tra cui Barnaba che lo introduce nella comunità dei discepoli e Pietro, il quale, nonostante le divergenze, gli è sempre di riferimento. Di lui ci sono rimasti molti scritti che testimoniano l’amore per i fratelli, la ricerca instancabile delle ragioni della speranza cristiana, la passione nell’annunciare la Parola. Nonostante i suoi limiti, Dio ha scelto proprio lui come testimone del suo amore senza confini.
In questo tempo di estate eccezionale, anche i nostri acierrini si mettono in cammino con i loro limiti ma anche con tutti i loro talenti, cercando di seguire le orme lasciate da San Paolo.

 
di Chiara Basei
L’Azione, 26 giugno 2011