VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

luglio 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031EC

NEWS ACVV

PRESIDENTE DIOCESANO
E' con gratitudine che accogliamo la comunicazione del Vescovo Corrado relativa alla nomina di Enrico Ioppo quale presidente diocesano di Azione Cattolica per il triennio 2020-23. Ringraziamo Enrico per la disponibilità data all'associazione, ci impegniamo a vivere nella corresponsabilità il servizio alla Chiesa e all'AC diocesana con generosità e dedizione. Buon lavoro e buon cammino a tutti noi! Emanuela con don Andrea.

TEMPO ESTATE ECCEZIONALE
lentamente e con prudenza stiamo facendo i primi passi per ricostruire nelle nostre comunità e associazioni parrocchiali opportunità di incontro e confronto. Il Consiglio diocesano di Azione Cattolica ha valutato la possibilità di aprire Casa Cimacesta all'esperienza estiva dei campiscuola, parte fondamentale dei nostri cammini formativi per piccoli e grandi. E' con grande tristezza che sospendiamo la proposta di calendario estivo elaborata per i mesi di giugno e luglio. Siamo in attesa di condizioni e disposizioni più vicine alle potenzialità di uso degli spazi della casa, per prendere in considerazione una eventuale apertura a famiglie e giovani nella seconda parte dell'estate. Prossimamente riceverete altre comunicazioni da parte delle commissioni circa proposte per attività estive alternative e fattibili fin d'ora. Voi stessi siete chiamati ad usare la vostra fantasia e creatività per promuovere tutto quello di cui c'è bisogno per fare del tempo estivo un tempo eccezionale per vivere l'amicizia, la formazione, l'essere Chiesa a partire dalle nostre parrocchie.

EVENTI

Estate Eccezionale 2020 Cammino Assembleare 2020 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Instagram AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

Pietre Vive:
l’impegno continuo dell’educatore di AC

 
Pietre Vive – Percorso diocesano di formazione per educatori-“ così recita uno dei depliant stampati in questi giorni in ufficio AC.
Il titolo è evocativo e rimanda a diverse suggestioni: anzitutto le pietre stesse che, nella Palestina rocciosa ai tempi di Gesù, venivano utilizzate per costruire. Pietra viva è quella non lavorata, ancora naturale. L’educatore è pietra viva quando è disponibile a lasciarsi lavorare per diventare dimora di Dio. Stringendovi a Cristo pietra viva, anche voi pietre vive ( 1 Pt 2,4-8).
San Pietro parlando di pietra, ricorda certamente quanto Gesù amasse questa parola e il suo significato. Il Maestro l’ aveva scelta come soprannome per lui, Simone detto Pietro: cefa che in aramaico significa “roccia”. A Pietro, capace di grandi slanci ed altrettante cadute, è stato affidato un importante compito e lo stesso vale per ogni educatore che si accosta a vivere la misura alta di Cristo per essere davvero vivo e “vivificante” nella Chiesa. L’aggettivo vive rimanda alla possibilità di lasciarsi modellare per costruire il progetto di Dio, ma richiama anche la capacità generativa che ogni educatore sa far emergere nei confronti delle persone che ha a cuore. L’invito a formarsi nel percorso diocesano di AC nasce proprio da queste considerazioni.
Il percorso si struttura in tre cammini pensati per tre figure di Responsabili Educativi (NewRed-Red e Red Gold) perché, proseguendo con la similitudine, i mattoni sono tutti uguali mentre le pietre differiscono le une dalle altre! Tenendo quindi conto dell’apporto unico che ogni individuo può dare e delle specifiche età, il cammino è stato così tripartito: NewRed, cammino per gli aiuto-educatori della durata di due anni; Red, secondo “gradino” della durata di quattro anni per tutti gli educatori; e, da quest’anno, Red Gold (tutor di Red e New) per chi ha un cammino consolidato e sente l’esigenza di una formazione permanente.
All’interno del percorso di formazione sono state delineate e messe in evidenza in una tesserina, le tappe create per i diversi cammini in cui fare graduale esperienza di quell’essere Pietra Viva che si lascia modellare e levigare.
Scegliere da educatori di formarsi, di raccogliere tutti i messaggi del titolo del depliant, è dunque un gesto d’amore per rispondere ad un dono più grande che è stato fatto a noi!

 
di Giulia Diletta Ongaro
L’Azione, 16 ottobre 2011