VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

ISCRIZIONI CAMPI ESTATE 2019
sono aperte le iscrizioni ai campi per quanti, ragazzi, giovani ed adulti anche per i non iscritti all'Azione Cattolica, desiderano parteciparvi. Per info: Ufficio diocesano 0438/940374, sito www.acvittorioveneto.it.

Campi Estate 2019
Mercoledì 12 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo che vede la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero con bambini delle prime tre classi elementari (i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare; tutti saranno impegnati a scoprire la figura di Davide - cantautore di Dio. Venti sono le parrocchie di provenienza, nove gli educatori con Giulia Busiol capocampo, don Adriano Zanette assistente, Lorenzo Rizzi cuoco e Michela Pasini capicasa. Mercoledì 26 giugno prosegue l'estate a Casa Cimacesta con l'arrivo di 80 ragazzi di terza, quarta e quinta elementare provenienti da 19 parrocchie della diocesi. La figura che farà da filo conduttore alle attività di tutta la settimana sarà Davide, cantaudore di Dio. Nove gli educatori con don Mirco Miotto assistente, Fanny Mion capocasa e Franca Muner cuoca.

EVENTI

Festa Unitaria 2019 - Sapore di Sale Incontro Nazionale Adultissimi - Di Generazione In Generazione Estate Eccezionale 2019 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NON PERDETE L’OCCASIONE!

 
TEMPO ESTATE ECCEZIONALE PER I GIOVANI
Perché vai al camposcuola?
Quante volte mi hanno rivolto questa domanda quando ero alle superiori! La richiesta arrivava proprio in questo periodo, maggio, quando la fine della scuola si avvicina e le vacanze estive sono da pianificare. Io sapevo che avrei dedicato una settimana al camposcuola, prima come giovanissima, poi come 18enne. E non vedevo l’ora di partire! Ma perché, mi chiedevano.
Per le amicizie nuove e per quelle che si rinsaldavano, innanzitutto. Il tempo speciale del camposcuola permette di vivere un’intera settimana vicino a coetanei ed educatori nelle risate, nella complicità, nella confidenza, nella preghiera.
Per il silenzio, condizione così faticosa da trovare durante la quotidianità. Lassù, tra i boschi e le montagne di Cimacesta, il silenzio è nello stile della casa.
Per lo spirito, che si rinsalda e si ricarica tanto da renderti contagioso. Quando si torna a casa non si può davvero fare a meno di parlare del camposcuola per intere settimane a qualsiasi persona ti chieda come hai passato l’estate.
È tempo di scelte, è tempo di invitare le persone che ti sono care, che ti sono vicine, a condividere con te questa grande opportunità. Cari giovani, non perdete l’occasione!

 
di Erika Buso
L’Azione, 22 maggio 2011