VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno inizia l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo che vede la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno inizia un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

“NON ABBIATE PAURA…”


 
In occasione della Beatificazione di Papa Giovanni Paolo II che si è tenuta in piazza San Pietro Domenica 1° maggio, la commissione di pastorale giovanile e azione cattolica della forania di Sacile ha pensato di organizzare una veglia di preghiera che è stata celebrata nella chiesa parrocchiale di Villanova di Prata sabato 30 aprile.
 
La veglia, guidata da don Mauro Cettolin è stata l’occasione per radunare tutti coloro che avrebbero voluto essere a San Pietro ma per motivi vari non hanno potuto; in particolare i giovani che il Papa ha tanto amato.
Attraverso la preghiera, l’adorazione Eucaristica, il canto, la proiezione di due video che ritraevano la figura di Karol Wojtyla e la lettura di alcuni brani tratti dai tanti messaggi pontifici è stato possibile ricordare, ringraziare e venerare il Papa che ci ha sempre spronato con le sue parole dense di speranza e amore, richiamando alle alte responsabilità che ogni uomo e donna di buona volontà deve assumersi, indicando in Cristo la via da percorrere.
 
Non abbiate paura. Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo!”: è bello sentir risuonare dentro la nostra mente questa breve frase ricca di significato che il Santo Padre ci ha lasciato, ed è importante concretizzarla anche ai giorni nostri. Con la sua vita e la sua morte il Papa ci ha testimoniato il Vangelo, le sue parole e il suo esempio ci insegnano a non avere paura di vivere, di amare, di soffrire e di morire.
 
Come i due discepoli di Emmaus hanno riconosciuto Gesù nello spezzare il pane, anche noi oggi riconosciamo nella figura del Beato Giovanni Paolo II, un semplice uomo venuto da lontano, il volto di Cristo.

 
di Gianotto Michael
L’Azione, domenica 5 giugno 2011