VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Tempo Estate Eccezionale 2017
L'attività dell'estate dell'Ac continua incessante per tutto il mese di agosto. Dal 6 al 13 del mese, più di 50 diciottenni condividono gli spazi di casa Cimacesta con gli adulti per un campo in contemporanea. Dopo l'Estiamo insieme previsto dal 13 al 16 agosto, giorni tranquilli di ferie per famiglie, riprendono i campiscuola: per Giovanissimi dal 16 al 23 agosto, per ragazzi di prima e seconda media in contemporanea con un altro gruppo Giovanissimi dal 23 al 30 agosto, poi altri due campi, di bambini ACR dei Sei/otto e ragazzi 14/15enni dal 30 agosto al 6 settembre. Il Campanac, fine settima di formazione per gli educatori ACR, Giovani ed Adulti in vista del nuovo anno associativo, previsto dall'8 al 10 settembre, concluderà l'estate 2017.

Chiusura Ufficio diocesano
L'Ufficio diocesano chiude per ferie da lunedì 7 agosto a lunedì 14 agosto. Per ogni comunicazione rivolgersi a Casa Cimacesta, tel. 0435/97013.

Nuovo indirizzo email
Il nuovo indirizzo di posta elettronica dell'Azione Cattolica diocesana che è: "segreteria@acvittorioveneto.it". Sostituisce il precedente.

EVENTI

#AC150FuturoPresente Chi Ama Educa 2017 Tempo Estate Eccezionale 2017 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

L’AC COSTRUISCE CHIESA

 
L’AC è per la plantatio ecclesiae! Quando da giovanissima, pur “masticando” il latino, sentivo questa espressione, pensavo a qualcosa di astratto, per addetti ai lavori.
Il decreto conciliare Ad gentes, sull’attività missionaria della Chiesa, afferma infatti che per la plantatio (costituzione) della Chiesa e lo sviluppo della comunità cristiana sono necessari vari tipi di ministeri, tra i quali l’Azione cattolica.
Con gli anni ho capito il senso, ne ho sperimentato il valore.
È proprio con la stessa vita associativa, nella sua peculiare forma di ministerialità laicale, che l’AC con le sue proposte formative e missionarie fa crescere la Chiesa, particolare ed universale, nella comunione e nella testimonianza. Essere e fare AC è il grande dono che offriamo alle nostre comunità. Senza questa peculiare esperienza sarebbero senz’altro più povere, perché prive di quel luogo e di quello strumento, di quel carisma di cui il Signore si serve e si è servito per farsi incontrare, per insegnare a stare con Lui, in ascolto della sua Parola, per scoprire la dignità della vocazione laicale, l’appartenenza alla sua Chiesa, infondere la passione per l’evangelizzazione, sostenere la testimonianza e cogliere la bellezza della santità.
L’ecclesialità attribuita all’AC dal Concilio si gioca però sul campo.
Un campo, il mondo, che chiede alla Chiesa e all’AC, che ne condivide l’unica missione evangelizzatrice, di essere comunità fraterna, spazio di comunicazione, luogo in cui si impara a vivere nella logica del con, insieme, nella logica della reciprocità, gli uni con gli altri, non senza o contro o al di sopra degli altri, nella logica della missione.

 
di Francesca Zabotti
L’Azione, 4 dicembre 2011