VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

dicembre 2018
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31EC

NEWS ACVV

Veglia associativa
Venerdì 7 dicembre, alla vigilia della solennità dell’Immacolata, nella chiesa di Tezze di Piave, con inizio alle 20.30, presieduta dal Vescovo Corrado, ci sarà la Veglia associativa diocesana. Sono invitati giovani ed adulti, responsabili, educatori e quanti vogliono prepararsi con intensità alla festa dell’Immacolata.

8 dicembre, festa dell’adesione
Nel giorno dell’Immacolata l’Azione Cattolica celebra la giornata dell’adesione. Le associazioni parrocchiali festeggiano nei modi più diversi, ma il momento comune e più significativo resta la benedizione delle tessere durante la Santa Messa.

Incontro Coordinamento foraniale e presidenti di Conegliano e Vittorio Veneto
I presidenti parrocchiali e il coordinamento foraniale di Conegliano e Vittorio Veneto si incontrano con la presidenza diocesana martedì 11 dicembre, alle 20.30, nella parrocchia di San Rocco a Conegliano.

Convegno nazionale educatori
"Chiamati a scoprire il sapore" il tema del Convegno nazionale educatori Acr che si svolge a Roma dal 14 al 16 dicembre prossimi. Accompagnati da don Paolo Astolfo, assistente diocesano Acr, vi parteciperanno 5 educatori della nostra diocesi.

Minicampo invernale
"Sogna, vinci, scegli" il titolo del mini campo invernale per 18enni e giovani dai 19 ai 30 anni. Si svolge a Nebbiù, nella Casa Apina Bruno e Paola Mari da venerdì 28 a sabato 29 dicembre. E' una nuova opportunità per vivere insieme un momento di formazione e festa, anche alla luce del Sinodo appena concluso. Per info: Ufficio Ac 0438/940374; Mirko 349/0059503.

EVENTI

Sogna, Vivi, Scegli Sinodo dei Giovani 2018 Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

L’escursione: esperienza di crescita

 
 
L’escursione riveste un ruolo cruciale all’interno del camposcuola di Azione Cattolica e sarebbe riduttivo definirla come una semplice gita o scampagnata tra i monti.
Per prima cosa, i paesaggi e i panorami suggestivi che le Dolomiti bellunesi ci offrono, portano bambini, ragazzi e adulti alla meraviglia e allo stupore per il creato; attraverso il contatto diretto con la natura non possiamo non percepire la grandiosità di Dio e la sua vicinanza: sentiamo il bisogno di fermarci per rendere grazie e lode al Signore per l’amore che dimostra nei nostri conforti. La Santa Messa celebrata in un prato o in un bosco diventa così un momento ancor più forte, particolarmente sentito dai più piccoli.
Un altro aspetto importante dell’escursione riguarda il rapporto che s’instaura tra i ragazzi e con gli educatori, poiché lungo il percorso si possono creare e rafforzare amicizie nate nei giorni precedenti.
Durante questa giornata si possono sperimentare anche momenti di difficoltà e di fatica, soprattutto nei tratti più duri del cammino: è proprio in queste circostanze che si rivela il bisogno di stare accanto al compagno, di aiutarlo e di incoraggiarlo.
Anche per questo l’escursione è uno dei momenti più significativi ed educativi all’interno dell’esperienza del camposcuola di A.C.

 
di Mirko Chiaradia
L’Azione, 10 luglio 2011