VANGELO DEL GIORNO

Il Vangelo del giorno

CALENDARIO

NEWS ACVV

Campi Estate 2018
Mercoledì 13 giugno è iniziata l'estate nella Casa Cimacesta di Auronzo con il primo campo con la presenza di più di 80 ragazzi. E' un campo "doppio" ovvero bambini delle prime tre classi elementari ( i sei/otto) e ragazzi di quarta e quinta elementare condivideranno lo spazio e i momenti comuni, ma faranno un percorso specifico in base all'età.18 sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Daniele Bolpet capocampo, don Paolo Astolfo assistente, Lorenzo Rizzi cuoco,e Michela Pasini e Olivo Bazzo capicasa. Mercoledì 20 giugno è iniziato un campo di prima e seconda media con la presenza di più di 80 ragazzi. Il percorso formativo, dal titolo "#iostoconGesù", vuole aumentare la conoscenza e la relazione non solo con il Signore, ma anche tra tutti i ragazzi presenti. Attenzione particolare verrà dato al contatto con la natura e all'uso del tempo, aiutando i partecipanti a non sprecarlo ma a valorizzarlo in autonomia. Il gioco sarà strumento assiduo ed indispensabile in ogni giornata. Venti sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Elisabetta Grazian capocampo, don Angelo Arman assistente, Erminia Della Bella cuoca e Valerio De Rosso capocasa. Il vescovo Corrado celebrerà la messa domenica 17 giugno con i genitori e i familiari dei ragazzi presenti. Mercoledì 27 giugno al via un campo di quarta e quinta elementare con la presenza di 84 ragazzi. Ventitre sono le parrocchie di provenienza, una decina gli educatori con Silvia Tubiana capocampo, don Adriano Zanette assistente, Franca Muner cuoca e Fanny Mion capocasa.

EVENTI

Toniolo 100 #TempoEstateEccezionale2018 AC Vittorio Veneto on Facebook AC Vittorio Veneto on Twitter AC Vittorio Veneto on YouTube

NEWS ACI

L’escursione: esperienza di crescita

 
 
L’escursione riveste un ruolo cruciale all’interno del camposcuola di Azione Cattolica e sarebbe riduttivo definirla come una semplice gita o scampagnata tra i monti.
Per prima cosa, i paesaggi e i panorami suggestivi che le Dolomiti bellunesi ci offrono, portano bambini, ragazzi e adulti alla meraviglia e allo stupore per il creato; attraverso il contatto diretto con la natura non possiamo non percepire la grandiosità di Dio e la sua vicinanza: sentiamo il bisogno di fermarci per rendere grazie e lode al Signore per l’amore che dimostra nei nostri conforti. La Santa Messa celebrata in un prato o in un bosco diventa così un momento ancor più forte, particolarmente sentito dai più piccoli.
Un altro aspetto importante dell’escursione riguarda il rapporto che s’instaura tra i ragazzi e con gli educatori, poiché lungo il percorso si possono creare e rafforzare amicizie nate nei giorni precedenti.
Durante questa giornata si possono sperimentare anche momenti di difficoltà e di fatica, soprattutto nei tratti più duri del cammino: è proprio in queste circostanze che si rivela il bisogno di stare accanto al compagno, di aiutarlo e di incoraggiarlo.
Anche per questo l’escursione è uno dei momenti più significativi ed educativi all’interno dell’esperienza del camposcuola di A.C.

 
di Mirko Chiaradia
L’Azione, 10 luglio 2011